Navigazione principale

Contenuto della pagina

Scirrhia pini: gli alberi colpiti nei pressi di Thusis vanno abbattuti

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In Domigliasca è necessario abbattere i pini silvestri colpiti da Scirrhia pini. Si intende in questo modo impedire un'ulteriore diffusione del fungo.

All'inizio di quest'estate, specialisti del Servizio fitosanitario federale SFF e dell'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio FNP, insieme a rappresentanti del Servizio forestale cantonale, hanno constatato la presenza, nei pressi del raccordo autostradale A13 Thusis sud, di un considerevole numero di alberi colpiti da Scirrhia pini (Dothistroma septosporum). Questo fungo proviene probabilmente dall'America centrale e la sua presenza in Svizzera è stata accertata per la prima volta nel 1989. Sono colpiti soprattutto i pini di vivai, parchi e cimiteri. Quest'anno in Svizzera lo Scirrhia pini si è manifestato per la prima volta su pini silvestri nel bosco. I pini colpiti dal fungo muoiono in pochi anni, ciò che può portare a importanti perdite di popolamenti.
Lo Scirrhia pini è indicato nell'ordinanza sulla protezione dei vegetali quale organismo nocivo particolarmente pericoloso. Secondo l'ordinanza, gli organismi nocivi particolarmente dannosi sono soggetti all'obbligo di notifica e il servizio cantonale competente o i proprietari/gestori dei fondi interessati devono prendere le misure adeguate per eradicare i focolai isolati, conformemente alle istruzioni dell'Ufficio federale competente.
Per via di questo obbligo di eradicazione e ai sensi di una misura immediata per contenere o impedire un'ulteriore diffusione, nelle prossime settimane nell'area del raccordo Thusis sud dovranno essere rimossi e smaltiti esclusivamente i giovani pini colpiti. L'Ufficio foreste e pericoli naturali si appella alla comprensione della popolazione. 

Servizio fitosanitario federale SFF
Il compito prioritario delle misure fitosanitarie è quello di evitare l'introduzione e la diffusione di malattie e organismi particolarmente pericolosi per i vegetali o i prodotti vegetali. Il Servizio fitosanitario federale (SFF), diretto in comune dall'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) e dall'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), è competente per l'applicazione di tale mandato. Esso collabora con le competenti autorità svizzere ed estere, le organizzazioni internazionali, nonché con associazioni ed aziende elvetiche. In Svizzera, la base legale per le misure fitosanitarie è l'ordinanza sulla protezione dei vegetali. 
 

Persone di riferimento:
- Lukas Kobler, Ufficio foreste e pericoli naturali, ingegnere forestale regionale, tel. 081 659 00 72
- Richard Walder, Ufficio foreste e pericoli naturali, responsabile Servizi centrali, Tel. 081 257 38 54, e-mail richard.walder@awn.gr.ch 
 

Organo: Ufficio foreste e pericoli naturali
Fonte: it Ufficio foreste e pericoli naturali 
Neuer Artikel