Zum Seiteninhalt

Mesolcina: la Polizia cantonale sposta il baricentro dei suoi interventi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Negli scorsi anni, in diverse parti dei Grigioni sono aumentati i furti con scasso. La Polizia cantonale dei Grigioni ha reagito già in primavera trasferendo il baricentro dei suoi interventi verso i compiti di polizia di sicurezza e di polizia criminale. Le attività di controllo in Mesolcina e la collaborazione con la Polizia cantonale ticinese e con l'Italia sono state intensificate. 

Già in occasione della conferenza stampa relativa alla statistica criminale 2012 tenutasi a marzo 2013 è stata richiamata l'attenzione sull'aumento dei furti con scasso in Mesolcina, in Surselva e nella Valle del Reno. La Polizia cantonale dei Grigioni ha reagito avviando diverse azioni. Ad esempio, in Mesolcina sono stati svolti controlli di polizia di sicurezza e criminale mirati la sera e durante la notte, mentre la presenza generale della polizia in valle è stata aumentata. Le singole misure proseguono tuttora e mostrano i propri effetti. 

Non si tratta di un fenomeno grigionese
Le indagini di polizia hanno permesso di stabilire che gli autori sono in prevalenza cittadini rumeni e moldavi. Probabilmente queste persone entrano in Svizzera dall'Italia attraverso un valico non presidiato e poco dopo lasciano di nuovo la Svizzera seguendo la stessa strada. L'aumento dei furti con scasso è un fenomeno che si manifesta a livello nazionale interessando tutte le regioni di frontiera. 

Collaborazione internazionale
Oltre a incrementare la presenza nelle valli interessate, la Polizia cantonale dei Grigioni ha anche intensificato la collaborazione intercantonale e internazionale. Sono state create pattuglie comuni con la Polizia cantonale ticinese e una piattaforma per lo scambio di informazioni con l'Italia. La situazione viene rivalutata regolarmente e le azioni di polizia vengono costantemente adeguate alle nuove conoscenze. 

Richieste unità mobili d'intervento
Il maggiore successo di polizia verrebbe raggiunto grazie a un'apposita unità mobile d'intervento che possa essere impiegata in modo flessibile e indipendente dall'attività quotidiana di polizia. Ciò richiederebbe però l'aumento degli effettivi di polizia. Il direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, consigliere di Stato Christian Rathgeb, accoglie con favore le misure che la Polizia cantonale dei Grigioni ha adottato a partire da questa primavera in particolar modo in Mesolcina, ma anche in altre parti del Cantone. Il Dipartimento sta esaminando la necessità di mettere a disposizione forze d'intervento supplementari o un'unità mobile d'intervento. 
 

Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Dr. Christian Rathgeb, direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, tel. 081 257 25 01, e-mail christian.rathgeb@djsg.gr.ch


Organo: Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità
Fonte: it Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità
Neuer Artikel