Navigazione principale

Contenuto della pagina

Il commissario governativo di St. Martin riceverà maggiori competenze

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nella seduta del 27 agosto 2013, il Governo del Cantone dei Grigioni ha preso atto del rapporto del commissario governativo concernente il Comune di St. Martin e ha deciso una misura di vigilanza più ampia. 

Il Governo constata che nelle condizioni attuali il funzionamento del Comune di St. Martin non è garantito e ha perciò deciso di nominare per il Comune un commissario governativo con maggiori competenze. Al commissario governativo spettano competenze di controllo, decisionali e di approvazione. Questa carica continuerà a essere ricoperta da Thomas Nievergelt, che conosce la situazione locale a seguito del suo mandato affidatogli per accertare la fondatezza delle accuse mosse dalla Commissione della gestione (CdG) del Comune.

Da parte sua, nel quadro di un ricorso di vigilanza il Municipio del Comune di St. Martin ha chiesto al Governo di indagare sul sospetto di violazione del segreto d'ufficio da parte di membri della CdG, più precisamente in merito a informazioni giunte ai media. Il Governo si occuperà di questo ricorso di vigilanza in un procedimento separato. Dev'essere approfondita separatamente anche la questione relativa alla rilevanza penale e alla necessità di denunciare le fattispecie accertate. Il commissario governativo renderà noto in dettaglio all'assemblea comunale di St. Martin il contenuto del rapporto.

La misura durerà fino al 30 aprile 2014, ovvero fino al termine della legislatura corrente delle autorità. Il rapporto del commissario governativo ha evidenziato che per risolvere la crisi istituzionale è necessario anche un approccio strutturale, che il Governo invita espressamente il Comune a esaminare. Esso pone al centro delle riflessioni gli accertamenti con il comune limitrofo di Vals in merito a un'aggregazione (cfr. area di promozione Vals in: quaderno n. 8/2010 – 2011, 10° Rapporto e messaggio sulla riforma dei comuni e sulla riforma territoriale, pag. 645). Anche la CdG ha già chiesto rispettivi accertamenti.

Le spese della misura di vigilanza sono a carico del Comune di St. Martin. 
 

Persone di riferimento:
- Consigliera di Stato Barbara Janom Steiner, direttrice del Dipartimento delle finanze e dei comuni, tel. 081 257 32 01, e-mail: barbara.janom@dfg.gr.ch
- Georg Aliesch, capo della vigilanza sui comuni, tel. 081 257 32 20, e-mail: georg.aliesch@afg.gr.ch


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel