Navigazione principale

Contenuto della pagina

Riforma della perequazione finanziaria grigionese (riforma PF)

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il 5 dicembre 2013, il Gran Consiglio ha approvato la riforma della perequazione finanziaria grigionese (riforma PF) con 97 voti contro 4 e due astensioni. Il termine per il referendum legislativo facoltativo scade il 19 marzo 2014. Se non verrà lanciato alcun referendum, la riforma entrerà in vigore il 1° gennaio 2015. La necessità di riforma è grande e urgente.

Il Gran Consiglio ha discusso la riforma PF nella sessione di dicembre durante tre giorni. Esso ha rafforzato di altri 6 milioni di franchi l'impegno del Cantone nei settori perequazione degli oneri in ambito sociale e scuola popolare. In questo modo i comuni grigionesi vengono sgravati complessivamente di quasi 22 milioni di franchi all'anno. La riforma PF sostituisce la perequazione finanziaria esistente con una strategia che corrisponde nei tratti fondamentali alla perequazione finanziaria della Confederazione. Essa garantisce una perequazione finanziaria trasparente e gestibile, che tiene conto in modo completo ed equo delle grandi differenze nelle entrate e negli oneri dei comuni. Le differenze molto elevate e crescenti nella capacità finanziaria e nell'onere fiscale dei comuni vengono così attenuate per la prima volta in modo ampio ed efficace. Vengono così rafforzati i comuni e la solidarietà all'interno del Cantone. Inoltre, i comuni e il Cantone finanziano ora i compiti a seconda della loro responsabilità per i compiti. 


Persona di riferimento:
Urs Brasser, segretario delle finanze, Tel. 081 257 32 12, E-Mail: urs.brasser@dfg.gr.ch


Organo: Dipartimento delle finanze e dei comuni
Fonte: it Dipartimento delle finanze e dei comuni
Neuer Artikel