Navigazione principale

Contenuto della pagina

Comunicato del Governo del 19 dicembre 2013

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Sulla base di una consultazione interna al Cantone, il Governo grigionese ha preso posizione in merito al Piano d'insegnamento 21. Inoltre, il Governo ha deciso di sostenere il centro tecnologico del legno previsto in Valposchiavo. Infine, la legge sull'assicurazione malattie e la riduzione dei premi verrà posta in vigore il 1° gennaio 2014. 
 
Nessun contante in caso di riduzione dei premi e lista "nera" degli assicurati morosi
Dal 2014, le riduzioni dei premi verranno versate agli assicuratori malattia e non più agli assicurati. Gli assicuratori malattia deducono il corrispondente importo dalla fattura dei premi e informano gli assicurati. Questa nuova regolamentazione del versamento viene prescritta dalla Confederazione. Il Governo ha posto in vigore una relativa revisione parziale della legge sull'assicurazione malattie e la riduzione dei premi con effetto al 1° gennaio 2014, assieme alla revisione della corrispondente ordinanza.
Nel Cantone viene anche introdotta una lista "nera" degli assicurati morosi. L'Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni viene incaricato di stilare una lista di persone assicurate che nonostante un'esecuzione non danno seguito al loro obbligo di pagare i premi. Per questi assicurati, gli assicuratori rimandano l'assunzione dei costi per prestazioni mediche, ad eccezione delle terapie mediche d'urgenza.
Le corrispondenti disposizioni nella legge sull'assicurazione malattie e la riduzione dei premi erano già state decise dal Gran Consiglio a giugno 2011. L'attuazione tecnica aveva provocato dei ritardi. Il 1° gennaio 2014 verrà posta in vigore anche una modifica nel calcolo del diritto alla riduzione dei premi decisa dal Gran Consiglio ad agosto 2013. 

Piano d'insegnamento 21: rielaborazione necessaria
Il Governo ha preso atto della consultazione interna al Cantone relativa al Piano d'insegnamento 21. Il risultato della consultazione specialistica in seno a organizzazioni prossime alla scuola viene trasmessa alla Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione della Svizzera tedesca (CDPE-D) quale presa di posizione del Cantone dei Grigioni in merito al Piano d'insegnamento 21. Lo scorso mese di giugno, la CDPE-D ha presentato una bozza del Piano d'insegnamento 21. I riscontri riguardanti la bozza devono portare a un maggiore consenso da parte della società in merito a ciò che gli allievi devono imparare nella scuola popolare. Il Piano d'insegnamento 21 armonizza gli obiettivi della scuola popolare nei 21 Cantoni germanofoni e plurilingui.
I riscontri interni al Cantone in merito al Piano d'insegnamento 21 sono stati riassunti in un rapporto. Su questa base, nella presa di posizione a destinazione della CDPE-D il Governo rende attenti in particolare al fatto che nel Piano d'insegnamento 21 le competenze richieste complessivamente agli allievi sono eccessive e, assieme alla quantità di materia insegnata, vanno ridotte. Inoltre, all'orientamento pratico e al settore creativo va concesso maggiore spazio nel Piano d'insegnamento.
Sono pure state valutate le prese di posizione relative al progetto parziale Grigioni. Con questo progetto parziale vengono sviluppate ulteriori parti del piano d'insegnamento per quanto riguarda il romancio e l'italiano. 

Sostegno per il centro tecnologico del legno in Valposchiavo
Il Cantone sostiene lo sviluppo del Centro tecnologico-formativo per la lavorazione del legno in Valposchiavo. Fatta salva la garanzia del finanziamento globale, il Governo ha concesso all'ente responsabile CTL Centro Tecnologico del Legno, Brusio, un mutuo della Confederazione pari a 1,5 milioni di franchi nel quadro della nuova politica regionale (NPR). Quale prestazione equivalente al mutuo NPR viene concesso un sussidio cantonale di 434 070 franchi. Inoltre, vengono versati 150 000 franchi quale contributo a un progetto di sviluppo della piazza economica. È fatta salva la concessione dei crediti necessari da parte del Gran Consiglio.
Il progetto si basa su un'iniziativa di sviluppo della piazza economica promossa dalla Regione Valposchiavo. Sulla base del sistema svizzero della formazione professionale, nell'area transfrontaliera dovranno essere offerti perfezionamenti professionali in due lingue nei settori del legno e dei suoi derivati, nonché della sua lavorazione. Si prevede di realizzare a Poschiavo un ampio centro formativo e innovativo che trasmetta conoscenze di tutto il processo di lavorazione del legno a collaboratori di PMI e industrie, provenienti prevalentemente dalle regioni italofone della Svizzera e dalla Lombardia.
Lo sviluppo del centro tecnologico del legno in Valposchiavo avviene in diverse fasi. In una prima fase, dal 2014 / 2015, il centro dovrà offrire formazioni e perfezionamenti professionali prossimi alla pratica. Nel primo anno d'attività sono attesi circa 180 studenti. In una seconda fase del progetto, oltre ai cicli di formazione si intendono offrire servizi propri per le imprese del settore della lavorazione del legno. Nei primi anni verranno creati in loco fino a otto impieghi a tempo pieno, ai quali si aggiungono gli effetti positivi sul mercato del lavoro regionale.
La gestione operativa del centro tecnologico del legno viene assunta dall'associazione ibW Scuola specializzata superiore della Svizzera sud-orientale (ibW), che sarà anche responsabile per il modello di formazione del centro. L'ibW svilupperà e gestirà il settore del perfezionamento professionale e della formazione professionale superiore. Nel quadro di uno studio preliminare relativo al progetto di centro tecnologico del legno, nel 2011 a Poschiavo è stato avviato un ciclo di studio pilota dell'ibW. Il progetto è sostenuto sia dalla Regione Lombardia, sia dalla Provincia di Sondrio. 

Progetto pilota per la promozione dello sport di competizione
Il Governo ha lanciato un progetto pilota per la promozione dello sport di competizione. Per tre anni, tuttavia al massimo fino all'emanazione della strategia cantonale per la promozione dello sport, al progetto viene concesso un sussidio complessivo di 414 000 franchi dal Fondo cantonale per lo sport. Della promozione dello sport di competizione devono poter approfittare, quali progetti pilota, la Federazione grigionese di sci per il settore alpino e la fondazione Davos Leistungssport per il centro nazionale di prestazioni Ski Alpin Ost. Ricevono così dal Fondo cantonale per lo sport sussidi in misura equivalente a quelli della Confederazione tramite la promozione delle nuove leve di Gioventù+Sport. In questo modo, l'ulteriore esercizio dei centri di allenamento realizzati può essere garantito fino all'entrata in vigore della strategia per la promozione dello sport. 
 
Ordinanza sull'energia adeguata
Il Governo ha sottoposto l'ordinanza sull'energia a una revisione parziale che entrerà in vigore il 1° gennaio 2014. Sono state decise nuove disposizioni nel settore delle misure promozionali. Sono ad esempio state adeguate le condizioni di promozione per pompe di calore aria-acqua. Sono anche state parzialmente allentate le condizioni di promozione per reti di teleriscaldamento. Il sussidio promozionale massimo per reti di teleriscaldamento è stato aumentato. 

Ordinanza della legge sulla cura degli ammalati sottoposta a revisione parziale
L'ordinanza della legge sulla promozione della cura degli ammalati e dell'assistenza alle persone anziane e bisognose di cure (ordinanza della legge sulla cura degli ammalati) è modificata con effetto al 1° gennaio 2014. La revisione parziale comprende adeguamenti in merito alla riduzione dell'onere amministrativo dei fornitori di prestazioni e un aumento dei costi riconosciuti delle case per anziani e di cura, nonché dei servizi di cura e assistenza a domicilio. 

Nuove disposizioni sulla pesca a partire dal 2014
La revisione parziale della legge cantonale sulla pesca, decisa dal Gran Consiglio il 29 agosto 2013, verrà posta in vigore il 1° gennaio 2014. In relazione alla revisione della legge sono state adeguate diverse ordinanze, già decretate dal Governo. L'entrata in vigore di queste revisioni è associata all'entrata in vigore della revisione parziale della legge sulla pesca. 


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel