Zum Seiteninhalt

Nominato il consiglio del turismo dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha istituito il consiglio del turismo dei Grigioni, con il compito di fornire consulenza al Governo e agli attori turistici in merito a temi strategici, in particolare all'ulteriore sviluppo delle destinazioni. Esso crea impulsi per la competitività internazionale e promuove a questo scopo lo sviluppo di progetti innovativi. Provvede a fornire una prospettiva esterna critica-creativa e un dialogo rivolto al futuro con gli attori turistici. Con la convocazione del consiglio del turismo dei Grigioni viene avviato il nuovo programma per il turismo Grigioni 2014-2021. Il primo presidente sarà il Prof. Dr. Ernst A. Brugger.

La riforma del turismo grigionese 2006-2013 ha portato a strutture turistiche più snelle e a una maggiore capacità di affermarsi. La sfida consiste ora nel distinguersi sul mercato dalla concorrenza internazionale unendo offerte uniche di elevata qualità e offrendo agli ospiti un'esperienza unica nel suo insieme. Il programma per il turismo dei Grigioni 2014-2021 parte proprio da qui. Nei prossimi otto anni, i progetti che integrano in modo cooperativo i diversi offerenti di una regione turistica o del Cantone e che sono orientati a una strategia comune innovativa potranno essere sostenuti nel quadro di un credito d'impegno di 21 milioni di franchi. La Confederazione e il Cantone partecipano con 10,5 milioni di franchi ciascuno. Inoltre, andranno acquisiti ulteriori mezzi nel quadro dei progetti sostenuti.

Nei Grigioni il turismo si trova vieppiù confrontato alla concorrenza internazionale. Un'analisi e una strategia critiche e creative orientate al futuro sono più importanti che mai. Il sostegno di progetti innovativi per il futuro deve indicare le strade promettenti. A questo scopo, come pure per la gestione strategica del programma per il turismo dei Grigioni 2014-2021, il Governo ha nominato un consiglio del turismo composto da sette – undici persone. Il consiglio del turismo dovrà diventare la vera e propria "autorità turistica dei Grigioni". La sua funzione è consultiva, senza competenze decisionali dirette. Il suo compito consiste nello sviluppare il sistema globale del turismo grigionese. Per la composizione del consiglio turistico sono determinanti in primo luogo le competenze professionali specifiche che vengono considerate necessarie per lo sviluppo a lungo termine del turismo grigionese. Inoltre, è importante la relazione che i singoli membri hanno con i Grigioni, che deve al contempo essere associata a un'elevata indipendenza.

Oltre all'orientamento strategico, è naturalmente determinante l'attuazione. Il consiglio del turismo non opera dunque solo quale organo consultivo del Governo, bensì fornisce consulenza, motiva e sostiene gli attori turistici nello sviluppo del progetto e nella sua efficace attuazione. È di fondamentale importanza un orientamento coerente a progetti innovativi, competitivi a livello internazionale e con caratteristiche imprenditoriali. In seno al consiglio del turismo l'accento non è dunque posto sugli interessi politici e delle destinazioni. È tuttavia anche molto importante lo scambio attivo tra consiglio del turismo e rappresentanti delle destinazioni e dei vari settori. È perciò previsto un regolare dialogo tra il consiglio del turismo e i rappresentanti del settore turistico e delle destinazioni. 

Unificazione di diverse competenze
Il presidente del consiglio del turismo, il Prof. Dr. Ernst A. Brugger, si è sempre confrontato durante tutta la sua carriera con le questioni di sviluppo regionale, sostenibilità e sviluppo di strategie. Quale esperto riconosciuto, è attivo per diverse imprese, ma anche per uffici federali e organizzazioni senza scopo di lucro, e dispone di una rete internazionale di contatti. Dispone inoltre della capacità di condurre abilmente trattative, di unire, motivare, sfidare e comunicare.

Il consiglio del turismo deve inoltre disporre di competenze nei settori gestione dell'ubicazione e della destinazione, sviluppo della destinazione, tour operating, congressi e perfezionamento professionale, mercati e popoli stranieri, organizzazione dell'offerta e marketing, logistica e sistemi di trasporto, nonché di conoscenze relative ai Grigioni, al turismo grigionese e all'economia grigionese. Queste competenze sono garantite dalle persone seguenti: 
  • Martin Candrian, Candrian Catering AG, Zurigo
  • Jeannine Pilloud, membro della direzione del gruppo FFS, capo della Divisione Viaggiatori, Berna
  • Jürg Schmid, CEO di Svizzera Turismo, Zurigo
  • Alois Zwinggi, Managing Director World Economic Forum, Cologny (Ginevra)
Siedono d'ufficio nel consiglio del turismo il direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, nonché il presidente di Grigioni Vacanze. Questa composizione andrà ampliata dal Governo con nomine mirate, in particolare dai settori tour operating, marketing e tecnologie dell'informazione.

Il consiglio del turismo si riunirà di norma quattro volte all'anno. Esso informa regolarmente sulle proprie attività. I membri sono stati nominati per un periodo di carica di quattro anni e potranno essere riconfermati una volta. 

Consiglio del turismo dei Grigioni (periodo di carica 1° gennaio 2014 – 31 dicembre 2017) 
  • Prof. Dr. Ernst A. Brugger (presidente) (foto)
  • Martin Candrian
  • Marcel Friberg
  • Jeannine Pilloud
  • Jürg Schmid
  • Hansjörg Trachsel
  • Alois Zwinggi
 
Persone di riferimento:

- Consigliere di Stato Hansjörg Trachsel, direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01, e-mail Hansjoerg.Trachsel@dvs.gr.ch  
- Prof. Dr. Ernst A. Brugger, presidente del consiglio del turismo dei Grigioni, tel. 044 299 95 95, e-mail Ernst.Brugger@bruggerconsulting.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel