Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 30 gennaio 2014

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese sottopone alla Confederazione una proposta per l'attuazione delle aperture domenicali nelle zone turistiche. Inoltre, il Governo si adopera a favore del mantenimento dell'Agenzia consolare d'Italia a Coira. 

Il progetto della Confederazione in merito alle aperture domenicali va rielaborato
In adempimento di un incarico parlamentare, la Confederazione ha presentato un progetto di ordinanza in merito alle vendite domenicali nelle regioni turistiche. Secondo questo progetto, i centri commerciali che servono il turismo internazionale possono occupare lavoratori la domenica senza autorizzazione durante tutto l'anno. Nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione, il Governo grigionese sottopone proposte di modifica sostanziali che mirano a una maggiore conformità dell'ordinanza alle esigenze e alle specificità odierne del turismo.
La disposizione derogatoria in vigore, secondo cui le aziende delle regioni turistiche, rispondenti ai bisogni specifici dei turisti, possono occupare lavoratori la domenica, non deve essere estesa, a titolo di novità, solo a singoli centri commerciali come proposto dalla Confederazione, deve bensì comprendere tutti i negozi nelle regioni turistiche che rappresentano essi stessi un'offerta turistica ai sensi dello "shopping" e che conseguono la loro cifra d'affari in gran parte con i turisti. Lo shopping è infatti uno dei motivi principali per fare un viaggio in Svizzera ed è considerato sempre più un'"avventura". Rappresenta dunque una grande esigenza turistica. Per il resto, va rielaborata la definizione di "regioni turistiche" stabilita nell'ordinanza. Stando alla proposta del Governo, a questo scopo occorre basarsi sulla legislazione federale sulla promozione del settore alberghiero, nella quale l'intero Cantone dei Grigioni viene espressamente considerato regione turistica.
Il Governo condivide senza riserve l'abrogazione dell'attuale restrizione di un'apertura domenicale stagionale. Oggigiorno, il settore turistico cerca di mantenere al minimo le oscillazioni stagionali. Di conseguenza, diventa sempre più difficile definire delle stagioni. 

Futuro dell'agenzia consolare d'Italia: il Governo scrive alla Ministro degli Affari Esteri
Il Governo grigionese si adopera a favore del futuro dell'Agenzia consolare d'Italia di Coira. In uno scritto alla Ministro degli esteri italiano Emma Bonino, il Governo sottolinea la grande importanza dell'Agenzia consolare nel capoluogo grigionese sia per i circa 10 000 cittadini italiani nei Grigioni, sia per il Cantone stesso. Il Governo prega il Ministero degli esteri italiano di mantenere l'Agenzia consolare di Coira e di esaminare perciò per ora delle alternative alla prevista chiusura del Consolato di San Gallo. Una chiusura del Consolato di San Gallo potrebbe infatti avere conseguenze anche per l'Agenzia consolare nei Grigioni, gestita a Coira da collaboratori del Consolato di San Gallo.
Secondo il Governo grigionese, una chiusura delle ubicazioni di San Gallo e di Coira sarebbe una grande perdita. Per evadere le loro pratiche, i cittadini italiani residenti nei Grigioni dovrebbero in futuro affrontare tragitti eccessivi. Anche per le piccole e medie imprese, nonché per i numerosi frontalieri una sezione consolare sul posto è un punto di riferimento importante. Non da ultimo, l'Agenzia consolare di Coira ha dei meriti anche nella diffusione della cultura italiana nei Grigioni. 

Tariffa di base più elevata per gli studi medici grigionesi
Gli studi medici grigionesi possono fatturare le loro prestazioni a prezzi maggiori. Il Governo ha approvato un accordo tra tarifsuisse sa e le società dei medici dei Cantoni dei Grigioni, di Glarona, San Gallo, Turgovia, Appenzello Interno ed Esterno e di Sciaffusa in merito a un aumento del valore del punto tariffario Tarmed. A titolo di novità, il valore del punto tariffario ammonta a 83 centesimi (finora 82 centesimi). Per gli assicuratori grigionesi questo significa un aumento dei costi di ca. 1,34 milioni di franchi, mentre per gli assicurati l'aumento dei premi sarà dello 0,37 per cento. Nella sua valutazione, il Governo è giunto alla conclusione che il nuovo valore del punto tariffario di 83 centesimi risulta economicamente sostenibile per quanto riguarda i suoi effetti sui premi. 


Dai comuni e dalle regioni 
  • Cunter: viene approvata con riserve la revisione totale della pianificazione locale del 29 novembre 2012 decisa dal Comune di Cunter. Con la rielaborazione totale della pianificazione delle utilizzazioni sono stati effettuati, tra le altre cose, dei nuovi azzonamenti nella zona nucleo e nella zona residenziale 2 pari a complessivamente 1,65 ettari. Inoltre, la zona artigianale lungo il fiume Julia viene ampliata di 1,065 ettari. A questo proposito, nella pianificazione delle utilizzazioni manca ancora la determinazione dello spazio riservato alle acque.
  • Scharans: viene approvata la revisione parziale dello Statuto del Comune di Scharans del 29 novembre 2013. La revisione parziale include in sostanza l'adeguamento di diverse disposizioni al diritto di rango superiore. Per il resto, il municipio ottiene ulteriori competenze finanziarie.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel