Zum Seiteninhalt

Il Governo accoglie con favore il nuovo Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha preso posizione in merito alla progetto della Confederazione per il futuro Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito. Nell'insieme, il progetto va accolto con favore, siccome sono stati considerati desideri e necessità del Cantone.

Il progetto per il futuro Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito, inviato in consultazione dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) a fine novembre 2013, prevede di rinunciare allo sfruttamento di diverse piazze di tiro poco utilizzate o del tutto inutilizzate dall'esercito negli ultimi anni. In futuro, bisognerà anche rinunciare all'accantonamento per la truppa di Breil/Brigels. Le piazze d'armi di Coira, Luziensteig, Hinterrhein e S-chanf andranno invece sfruttate anche in futuro per scopi militari. Nella sua presa di posizione a destinazione del DDPS, il Governo ha constatato che il progetto per il futuro Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito considera le richieste del Cantone dei Grigioni e dei comuni di ubicazione, nonostante la chiusura dell'accantonamento per la truppa di Breil/Brigels sia fonte di rammarico.

Nella determinazione delle ubicazioni necessarie in futuro, oltre al fatto che il Cantone dei Grigioni è un partner affidabile dell'esercito e che offre ubicazioni particolarmente idonee alle missioni, il DDPS ha giustamente considerato anche il fatto che i Grigioni negli ultimi 20 anni sono stati interessati da perdite sproporzionate con l'eliminazione di circa 140 posti di lavoro nel settore dell'esercito e con le misure di riduzione del Concetto relativo agli stazionamenti 2005, in particolare a causa della chiusura dell'arsenale federale e delle officine di manutenzione a Coira. Mantenendo lo sfruttamento delle piazze d'armi nel Cantone, non solo vengono garantiti i rimanenti 150 posti di lavoro in seno all'esercito, ma viene anche rafforzata in generale l'economia nelle regioni interessate grazie agli importanti investimenti e alle uscite ricorrenti. In questo contesto, bisogna ricordare che il Dipartimento competente ha contattato i comuni di ubicazione e che essi condividono il Concetto relativo agli stazionamenti nella forma presentata. Nella sua presa di posizione, su richiesta della Città di Coira e del Cantone il Governo ha esposto l'idea di svolgere un colloquio con rappresentanti di armasuisse e dell'esercito prima di iniziare la pianificazione del risanamento della caserma di Coira. Si vuole così garantire un modo di procedere coordinato tra tutti gli interessati. 

Il comando della brigata blindata 11 sarà a Coira
Con lo scioglimento della brigata di fanteria di montagna 12 previsto nel quadro dell'ulteriore sviluppo dell'esercito, verrà sciolto anche il suo comando a Coira. La decisione del DDPS di sciogliere la brigata grigionese di fanteria di montagna 12 e la conseguente perdita del comando a Coira viene accolta con rammarico dal Governo. Con il previsto trasferimento a Coira del comando della brigata blindata 11 si tiene conto del desiderio del Governo e di ampie parti della popolazione di insediare a Coira, quindi nel Cantone, il comando di una grande unità. Per Coira sarebbe incomprensibile dover accettare il rumore delle piazze di tiro senza poter disporre di un corrispondente comando. Lo stazionamento del comando della brigata blindata 11 porta importanti vantaggi anche in relazione allo svolgimento annuale del World Economic Forum (WEF), sia dal punto di vista militare, sia da quello civile.
Come spiega il Governo nella sua presa di posizione, anche in futuro bisogna assolutamente puntare sull'ubicazione di Coira, sia quale piazza d'armi, sia quale ubicazione del comando. Ciò anche in considerazione del fatto che rispetto ad altri Cantoni con topografia militare paragonabile, il Cantone dei Grigioni dispone di un numero inferiore alla media di infrastrutture, comandi e piazze d'armi. 
 
 
Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Dr. Christian Rathgeb, direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità dei Grigioni, tel. 081 257 25 01, e-mail christian.rathgeb@djsg.gr.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel