Zum Seiteninhalt

Approvazione delle concessioni per il progetto "Lagobianco" di Repower AG

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha approvato recentemente le concessioni accordate dai Comuni di Poschiavo, Brusio e Pontresina a Repower AG per la continuazione dell'esercizio e il potenziamento degli impianti idroelettrici in Valposchiavo. 

Il progetto "Lagobianco"
Il cuore del progetto "Lagobianco" è costituito dalla costruzione di una centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio tra il Lago di Poschiavo e il Lago Bianco. Grazie alla nuova centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio possono essere prodotti circa 1500 gigawattora (GWh) di corrente all'anno in modo commisurato al fabbisogno. Le centrali attuali di Cavaglia e Robbia, nonché di Campocologno continueranno il loro esercizio anche dopo il potenziamento. La centrale esistente Palü verrà invece messa fuori servizio. Le minori produzioni dovute all'aumento dei deflussi residuali e di dotazione possono essere in ampia misura compensate grazie al maggiore dislivello compreso nel salto Lago Bianco – Camp Martin. L'attuale produzione dallo sfruttamento della forza idrica naturale (320 GWh) rimane così praticamente invariata. 

Ampia considerazione degli aspetti ecologici
Il progetto di concessione "Lagobianco" è stato elaborato minuziosamente da Repower AG in un processo pluriennale. In questo contesto è stato scelto un approccio partecipativo: lo sviluppo del progetto è infatti stato accompagnato dai comuni concedenti, dalle organizzazioni ambientaliste e dagli uffici specializzati di Confederazione e Cantone. In questo modo è stato possibile raggiungere uno standard elevato del progetto di concessione per quanto riguarda gli aspetti relativi al diritto delle acque e ambientale.
Nei casi in cui gli interventi nella natura non possono essere evitati, Repower AG deve procedere ad ampie misure di protezione, di ripristino e di compensazione. Ciò vale in particolare per le misure di rivitalizzazione lungo il Poschiavino da attuare come misure di compensazione. Per garantire un coordinamento di queste misure con altre misure di rivitalizzazione e di protezione contro le piene, il Cantone, il Comune di Poschiavo e Repower AG hanno sviluppato assieme il "Concetto di sviluppo delle acque Valposchiavo" (GEK). Il progetto di concessione prevede l'attuazione di diverse misure contenute nel GEK.
Per le misure di rivitalizzazione sono necessarie superfici lungo il Poschiavino. La soluzione di attingere a terreni tramite una ricomposizione particellare ha riscosso un ampio consenso. Repower AG ha inoltrato una relativa domanda di disporre una ricomposizione particellare assieme al Comune di Poschiavo e all'Associazione Agricola Poschiavo (AAP). Il Governo ha accolto questa domanda nel quadro dell'approvazione delle concessioni. Il Comune di Poschiavo nell'ambito dell'attuazione della ricomposizione particellare seguirà un "approccio solidale". In questo modo si vuole garantire che tra gli agricoltori interessati venga raggiunto un equilibrio nell'assegnazione delle superfici e che anche in futuro in Valposchiavo rimanga possibile uno sfruttamento agricolo sensato. 

Importanza dal punto di vista della politica energetica e dell'economia
Il potenziamento degli impianti idroelettrici in Valposchiavo corrisponde perfettamente agli obiettivi di politica energetica di Confederazione e Cantone. Con il forte potenziamento dei nuovi tipi di produzione di elettricità da fonti rinnovabili (fotovoltaico, energia eolica) con rese irregolari e con il contemporaneo abbandono dell'energia atomica auspicato, aumenta la necessità di energia di regolazione. Sono perciò richieste in particolare possibilità di immagazzinamento, ossia impianti con "funzione di accumulatore". Il progetto "Lagobianco" è in grado di prestare un importante contributo di economia energetica in questo senso.
Con il progetto "Lagobianco", Repower AG può ampliare a livello tecnologico il suo parco produttivo al settore delle centrali a ripompaggio, fatto che porta a un rafforzamento dell'impresa. Ciò torna a vantaggio anche del Cantone dei Grigioni, siccome Repower AG è molto importante dal punto di vista dell'economia energetica, della politica energetica e dell'economia. Sia i comuni concedenti, sia il Cantone beneficiano inoltre di importanti prestazioni finanziarie. Dopo la messa in esercizio degli impianti potenziati, all'ente pubblico affluiranno ad esempio tasse una tantum di circa dodici milioni di franchi ed entrate ricorrenti dell'entità di sei-sette milioni di franchi. 

Prossimo passo: progettazione di dettaglio
Con l'approvazione delle concessioni e il rilascio di ulteriori autorizzazioni, il progetto "Lagobianco" ha raggiunto un importante traguardo intermedio. Ora, all'approvazione delle concessioni dovrà fare seguito una procedura per la progettazione di dettaglio. Repower AG deve in sostanza ancora elaborare il progetto di costruzione per ottenere l'approvazione del progetto e deve concludere la seconda fase dell'esame d'impatto ambientale, prima di poter decidere in merito alla costruzione. 
 

Persona di riferimento:
Presidente del Governo Dr. Mario Cavigelli, direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni, tel. 081 257 36 01, e-mail Mario.Cavigelli@bvfd.gr.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel