Zum Seiteninhalt

Amati, viziati, abbandonati: il destino dei nostri animali da compagnia

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dall’11 aprile al 24 agosto 2014, il Museo della natura dei Grigioni presenta una mostra temporanea sui nostri animali da compagnia. Pennuti o squamati, dal pelo corto o lungo: gli animali domestici ci accompagnano da millenni. Possono fare forti versi o essere muti, mansueti o timorosi. Diamo loro da mangiare e li amiamo. Sono i nostri compagni nei momenti di calma e nel tempo libero. Sul sito www.gr.ch è disponibile un nuovo video della Cancelleria dello Stato dei Grigioni che presenta la mostra. 

Attualmente, 8 milioni di persone vivono in Svizzera. A questo numero si aggiunge un numero pari di animali domestici che non portano alcun beneficio e profitto economico diretto, ma che hanno comunque una grande importanza economica, sociale, ecologica, emozionale, storica e medica. Ca. 500 000 cani, 1 500 000 gatti, 500 000 piccoli roditori, 600 000 uccelli ornamentali e 4 500 000 pesci d'acquario e rettili vivono a stretto contatto con noi!
All'inizio della mostra, i visitatori vengono confrontati con la domanda centrale: quale animale mi si addice? I visitatori possono deciderlo autonomamente: in una proiezione di fotografie vengono ritratti con cani diversi, un grande libro con informazioni sulle razze di gatti è pronto per essere sfogliato e in una gabbia è possibile ascoltare il melodioso canto degli uccelli. Delle schede su diversi animali domestici trasmettono informazioni utili relative alla detenzione, nonché ai costi, alle aspettative di vita, ai requisiti e al carattere dei singoli animali.
Detenere un animale domestico comporta anche lavoro e determinati obblighi. La mostra solleva per esempio questioni giuridiche, ma tematizza anche malattie e morte, antenati selvatici e razze odierne, allevamento e selezionamento eccessivo. Ma cosa succede quando i padroni vogliono o devono sbarazzarsi degli animali? Qual è il modo corretto di procedere e cosa non si deve fare assolutamente? L'interessante mostra temporanea risponde anche a queste domande.
Non va sottovalutata l'importanza economica degli animali domestici, che viene illustrata con filmati pubblicitari degli ultimi cinquant'anni, inserzioni e manifesti degli ultimi cento anni e con la grande varietà di prodotti presentati in una ricostruzione di un negozio. Gli animali domestici promuovono un intero ramo economico e creano posti di lavoro.
La mostra illustra però anche gli aspetti negativi di animali domestici: si affrontano ad esempio anche i danni alla natura e agli animali selvatici causati da animali da compagnia.
A livello emotivo, gli animali domestici hanno una grande importanza per i loro padroni. Abbiamo bisogno di loro per accarezzarli, coccolarli e amarli e troppo spesso sostituiscono amici, partner o famiglia. Nella mostra temporanea si possono dunque osservare anche alcuni animali vivi, dallo scorpione al porcellino d'India fino al coniglio.
La mostra allestita da Naturama Aargau affronta tutte le sfaccettature della detenzione di animali domestici e con immagini, testi, numerosi oggetti, filmati e animali vivi trasmette in modo colorato, interattivo, informativo e sorprendente conoscenze fondamentali e informazioni di fondo sui nostri animali domestici. La mostra è un invito a sorprendersi, osservare e riflettere e illustra gli aspetti positivi e negativi degli animali domestici, spesso idolatrati, ma a volte anche abbandonati.

La nuova mostra temporanea è accompagnata da un interessante programma di contorno che offre visite guidate, relazioni, rappresentazioni ed escursioni sul tema. 
Orari di apertura: martedì - domenica ore 10-17, lunedì chiuso 

Indicazione:
Il video relativo alla mostra è disponibile su www.gr.ch
 
 
Persona di riferimento:
- Ueli Rehsteiner, direttore del Museo della natura dei Grigioni, Tel. 081 257 28 43
- Flurin Camenisch, pedagogista museale, Tel. 081 257 28 45


Organo: Museo della natura
Fonte: it Museo della natura
Neuer Artikel