Zum Seiteninhalt

L'energia delle Alpi: mostra itinerante

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dal 28 aprile al 28 maggio 2014, la mostra itinerante "L'energia delle Alpi" della sezione Archivi della Comunità di lavoro delle regioni alpine (Arge Alp) fa tappa a Coira. L'Archivio di Stato dei Grigioni ha completato i pannelli della mostra con elementi grigionesi e ha allestito un programma di contorno con "testimoni del tempo" che riferiranno dal loro punto di vista degli aspetti della più recente storia dell'elettricità grigionese (Reto Mengiardi, Gino Romegialli, Kaspar Schuler e Peter Lüthi).

Abbondante disponibilità d'acqua e importanti dislivelli creano nell'arco alpino i presupposti ideali per la produzione di corrente elettrica. Nell'ultimo secolo, dighe, centrali idroelettriche e condotte forzate hanno reso visibilmente più industriale il paesaggio alpino. Il settore dell'elettricità contribuisce in misura importante al valore aggiunto nell'economia delle Alpi. Come ovunque, anche nelle Alpi le condizioni di vita sono radicalmente mutate a seguito della disponibilità di energia elettrica.

Gli archivi di Arge Alp dispongono di una ricca tradizione relativa alla storia dell'elettricità. Su questa base, la mostra "L'energia delle Alpi" comprende dieci blocchi tematici che affrontano il leitmotiv da prospettive diverse. Vengono considerate la pianificazione e la costruzione di centrali idroelettriche di dimensioni in precedenza sconosciute, iniziative per il trasporto dell'elettricità, la prima elettrificazione delle ferrovie e l'esportazione dell'elettricità verso centri nei quali è stata tra l'altro utilizzata per l'illuminazione stradale. Vengono affrontati anche i lati oscuri del progresso: l'impiego di lavoratori coatti o la compromissione ecologica dei paesaggi alpini provocata dalla produzione di elettricità. Il contributo grigionese, intitolato "Centrali idroelettriche osteggiate oppure paesaggi immacolati" ricorda due progetti di grandi centrali mai realizzati (Rheinwald e lago di Sils).

In considerazione delle riflessioni attuali sulla produzione di energie rinnovabili, la mostra invita a confrontarsi in modo differenziato con lo sfruttamento industriale dei corsi d'acqua alpini e stimola a riflettere sulla posizione dell'energia elettrica nell'arco alpino e al di fuori di esso.

Orari di apertura
Stadtgalerie Chur, all'interno del Municipio, Poststrasse 33
28 aprile – 28 maggio 2014
da martedì a venerdì dalle 16 alle 19
sabato e domenica dalle 10 alle 16

Vernissage
Lunedì 28 aprile 2014, ore 18, con interventi del Consigliere di Stato Martin Jäger, dell'archivista di Stato Reto Weiss e di Jürg Simonett, direttore del Museo retico 
 
Programma di contorno con testimoni del tempo sulla storia dell'elettricità nelle Alpi
Mercoledì 7 maggio 2014, ore 19: carta bianca all'ex Consigliere di Stato Dr. Reto Mengiardi (industria dell'elettricità e Stato)
Martedì 13 maggio 2014, ore 19: carta bianca a Gino Romegialli ing. el. dipl. PF (digitalizzazione e tecnica delle centrali elettriche)
Giovedì 22 maggio 2014, ore 19: carta bianca a Kaspar Schuler e Peter Lüthi (protezione del paesaggio e politica) 
 

Allegati:
Programma e volantino "L'energia nelle Alpi"
Ulteriori informazioni sulla mostra:
http://www.alpen-unter-strom.eu
Informazioni sui fondi d'archivio dei membri Arge Alp:
http://www.archive-argealp.de


Persona di riferimento:
Reto Weiss, archivista di Stato, tel. 081 257 28 01, e-mail Reto.Weiss@sag.gr.ch  


Organo: Archivio di Stato dei Grigioni
Fonte: it Archivio di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel