Zum Seiteninhalt

Posata la prima pietra per il nuovo Museo d'arte dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il nuovo Museo d'arte dei Grigioni a Coira può essere costruito: ultimati i lavori di scavo, oggi sull'ex sedime Sulser è stata posata la prima pietra per il nuovo edificio. L'apertura del nuovo Museo è prevista fra due anni.

A fine maggio, i lavori di scavo e di armatura sul cantiere del nuovo Museo d'arte dei Grigioni nella Grabenstrasse a Coira hanno puntualmente potuto essere conclusi dopo quattro mesi. Sono stati asportati complessivamente 20 000 metri cubi di materiale terroso, sono stati posati 438 ancoraggi e sono stati armati e ricoperti di calcestruzzo 382 settori. Lo scavo, di una superficie di 32 per 35 metri, è profondo 18 metri.
In presenza dell'architetto Alberto Veiga, sul cantiere è oggi stata posata la prima pietra del nuovo edificio. Nelle fondamenta è stato annegato nel calcestruzzo un recipiente di latta contenente informazioni relative al progetto di costruzione, testimonianze dell'epoca e quotidiani del giorno. La costruzione grezza dell'edificio sarà terminata alla fine del 2014. Un anno più tardi dovranno essere terminati i lavori di costruzione. L'apertura del nuovo Museo d'arte è prevista nel giugno del 2016.
Una generosa donazione di 20 milioni di franchi ha reso possibile nel 2011 l'avvio del progetto per l'ampliamento del Museo d'arte dei Grigioni di Coira. Nel giugno 2012, il Gran Consiglio ha stanziato il rimanente credito necessario di 8,5 milioni di franchi. Viene realizzato il progetto "Die Kunst der Fuge" dello studio di architettura Barozzi Veiga di Barcellona risultato vincitore di un concorso. Lo studio di architettura ha già realizzato diverse costruzioni nel settore culturale e ha vinto concorsi per musei d'arte, come ad esempio quello per il Musée des beaux arts di Losanna.
Con l'ampliamento e il nuovo edificio di prestigio, il Museo d'arte dei Grigioni intende rafforzare la propria posizione quale principale istituzione artistica dei Grigioni. Esso deve però essere anche un museo di importanza nazionale, da un lato grazie alla sua straordinaria offerta e dall'altro grazie alle interessanti mostre temporanee. Quale "casa delle arti" promuove giovani artisti ponendo l'accento sui Grigioni e cura un intenso scambio con altri musei svizzeri ed esteri, con scuole e con altri interessati. Con regolari manifestazioni di pedagogia museale si mira a trasmettere e a far conoscere meglio l'arte ai vari gruppi d'età. 


Ulteriori informazioni e allegati:
Volantino nuovo Museo d'arte

-
Scavo
- 
Visualizzazione nuovo Museo d'arte

www.hochbauamt.gr.ch e www.buendner-kunstmuseum.ch  


Persone di riferimento:
- Presidente del Governo Dr. Mario Cavigelli, direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni, tel. 081 257 36 01, e-mail Mario.Cavigelli@bvfd.gr.ch  
- Markus Dünner, capo servizio cantonale delle costruzioni, Ufficio edile, tel. 081 257 36 31, e-mail Markus.Duenner@hba.gr.ch  
 

Organo: Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste
Fonte: it Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste
Neuer Artikel