Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 10 luglio 2014

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nella sua ultima seduta il Governo ha deciso l'entrata in vigore della legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca con effetto al 1° agosto 2014. Ha inoltre rilasciato due autorizzazioni per l'introduzione del ciclo che prepara alla maturità bilingue tedesco / inglese. 

Entra in vigore la legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca
La legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca verrà posta in vigore il 1° agosto 2014 insieme a due ordinanze d'esecuzione. La legge costituisce la base giuridica per il finanziamento delle offerte di formazione a livello di scuola universitaria e permette di versare contributi a centri di ricerca universitari e altri centri di ricerca. Con l'entrata in vigore della LSUR verranno abrogate la legge sull'Alta scuola pedagogica dell'8 dicembre 2004, nonché la legge sulla Scuola universitaria per la tecnica e l'economia dell'8 dicembre 2004. 

Introduzione di un ciclo che prepara alla maturità bilingue tedesco / inglese
Il Gymnasium Kloster Disentis e il Lyceum Alpinum Zuoz ricevono l'autorizzazione per gestire un ciclo che prepara alla maturità bilingue tedesco / inglese. Presso il Gymnasium Kloster Disentis il ciclo di formazione inizierà già nell'anno scolastico 2014/15, presso il Lyceum Alpinum Zuoz sarà invece introdotto a partire dall'anno scolastico 2015/16. Con decreto governativo del 9 luglio 2013, l'ordinanza sul liceo del 6 luglio 1999 è stata sottoposta a una revisione parziale. Nel quadro di questa revisione parziale è stata creata la base affinché presso le scuole medie del Cantone dei Grigioni, oltre ai cicli che preparano alla maturità bilingue nelle lingue cantonali, sia possibile gestire anche un ciclo bilingue con l'inglese secondo le direttive della Commissione svizzera di maturità (CSM). 

Progetti generali per la selvicoltura e la sistemazione di opere di protezione
Il Governo ha approvato un progetto generale 2014 per la selvicoltura e uno per la sistemazione di opere di protezione. Il progetto generale per la selvicoltura è stato elaborato in collaborazione con circa 200 proprietari pubblici e privati di boschi. Su una superficie complessiva di 2390 ettari viene conservato il bosco di protezione, promossa la biodiversità e curato il bosco giovane. Inoltre, si procederà al taglio di legname in zone difficilmente accessibili. I costi complessivi ammontano a 23,63 milioni di franchi. Il finanziamento avviene con mezzi della Confederazione, del Cantone e dei proprietari di boschi interessati.
Il progetto generale per la sistemazione di opere di protezione comprende in totale 46 oggetti. Il progetto ha l'obiettivo di garantire la protezione di insediamenti e infrastrutture per il traffico. I costi ammontano a nove milioni di franchi. I lavori dureranno due anni. Sono espressamente esclusi dal progetto generale il potenziamento e la nuova costruzione di opere di protezione, nonché la loro manutenzione corrente. 

Approvata la rinuncia al bacino di compensazione presso la centrale idroelettrica Islas
Il Governo approva la domanda della St. Moritz Energie del 31 luglio 2012 concernente la modifica dell'approvazione della concessione e del progetto per la centrale idroelettrica Islas. L'approvazione originaria del 14 giugno 2005 esigeva la realizzazione da parte della St. Moritz Energie di un bacino di compensazione per evitare deflussi discontinui nell'Inn. Da accertamenti approfonditi eseguiti dalla St. Moritz Energie è però emerso che la realizzazione del bacino di compensazione sarebbe notevolmente più onerosa del previsto e che i requisiti ecologici potrebbero essere rispettati in modo più semplice grazie a misure d'esercizio. Per questa ragione è stata presentata una domanda di modifica dell'approvazione della concessione e del progetto per la centrale idroelettrica Islas, ora approvata dal Governo. 
 
Il Governo grigionese contrario alla nuova legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori
Il Governo grigionese ha preso posizione in merito alla legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (LRNIS). Il Governo del Cantone dei Grigioni vede con favore l'intenzione del Consiglio federale di creare a livello federale una base giuridica per ridurre gli effetti nocivi per la salute provocati da radiazioni non ionizzanti e stimoli sonori. Ci si chiede tuttavia se per ottenere la protezione dai pericoli qui in discussione vada creata una legge ad hoc. Per via di regolamentazioni già esistenti concernenti radiazioni e stimoli sonori, con la legge federale proposta verrebbero a crearsi dei doppioni da evitare. La creazione di una nuova legge avrebbe tra l'altro quale conseguenza che la vigilanza sull'esecuzione verrebbe in futuro effettuata contemporaneamente da due uffici federali (UFAM e UFSP). La necessità di coordinamento sarebbe elevata e il potenziale di conflitto programmato, ciò che renderebbe nettamente più difficile anche l'esecuzione cantonale. Le lacune esistenti vanno piuttosto colmate nel diritto vigente. 

Il Governo grigionese accoglie con favore le modifiche nel pacchetto di ordinanze autunno 2014
Il Governo grigionese ha preso posizione in merito al pacchetto di ordinanze autunno 2014. Di principio, esso vede con favore le modifiche proposte dalla Confederazione in quanto migliorano l'attuazione degli obiettivi auspicati. È inoltre sensato adeguare le prescrizioni svizzere alle corrispondenti prescrizioni dell'Unione europea. Tuttavia, secondo il Governo grigionese rimangono alcune disposizioni da correggere. Da un lato si auspica l'adeguamento del calcolo del numero di carichi dell'alpe con vacche nutrici al carico attuale, dall'altro si chiede che i castagni siano equiparati agli altri alberi da frutta per quanto riguarda i contributi. Le selve castanili richiedono infatti un onere di lavoro altrettanto grande e sono importanti per le valli meridionali dei Grigioni. Tra i fautori delle due modifiche alle ordinanze vi sono l'Unione dei contadini grigionesi e l'Ufficio per l'agricoltura e la geoinformazione. 
 

Dai comuni e dalle regioni 
  • Falera: viene approvata la revisione parziale dello statuto comunale, decisa dal Comune di Falera il 18 giugno 2014.
  • Fläsch: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale, decisa dal Comune di Fläsch il 25 novembre 2013. La revisione prevede l'ampliamento della discarica "Altneugut". La vigente zona adibita a discarica, che si trova nel Comune di Balzers, in Liechtenstein, è quasi colma. In caso di ampliamento fino al confine nazionale, il volume di discarica supplementare è limitato a circa 20 000 metri cubi. Per questo motivo è previsto un ampliamento oltre il confine nazionale, ciò che permetterà di avere a disposizione 43 000 metri cubi di volume di discarica supplementari.
  • Grüsch: viene approvata la revisione parziale della legge fiscale decisa dal Comune di Grüsch il 24 aprile 2014.
  • Ilanz/Glion: al Comune di Ilanz/Glion viene garantito un sussidio di al massimo 251 100 franchi ai costi pari a 1 116 000 franchi per l'ampliamento dell'approvvigionamento idrico della frazione di Pitasch, serbatoio Prau da Platta con centrale idroelettrica alimentata da acqua potabile. La concessione del contributo cantonale presuppone il corrispondente sovvenzionamento da parte della Confederazione.
  • Laax: viene approvata la revisione parziale dello statuto comunale, decisa dal Comune di Laax il 4 giugno 2014. Il motivo della revisione è in sostanza costituito dagli adeguamenti al diritto di rango superiore, dalla nuova organizzazione scolastica e dalla nuova terminologia nel settore delle tasse turistiche.
  • Pigniu: per la bonifica integrale Pigniu, la Confederazione riconosce come aventi diritto a contributi costi pari a 3 562 000 franchi. L'aliquota di contributo della Confederazione ammonta al 46 per cento. Ne risulta un contributo federale di al massimo 1 638 520 franchi. Il versamento di contributi della Confederazione presuppone una prestazione cantonale corrispondente. L'aliquota di contributo del Cantone ammonta al 39 per cento, ciò che corrisponde a un contributo cantonale di al massimo 1 389 180 franchi.
  • Saas: viene approvato con diverse condizioni e autorizzazioni il progetto del Comune di Saas di aprile 2014 per opere di protezione lungo il Sagenbach. Per i costi preventivati di 149 000 franchi vengono autorizzati contributi federali e cantonali. Il contributo federale ammonta al massimo a 52 150 franchi e il Cantone ha garantito un contributo di al massimo 37 250 franchi.
  • Santa Maria in Calanca: viene approvata la revisione parziale della legge fiscale decisa dal Comune di Santa Maria in Calanca il 5 dicembre 2013.
  • St. Moritz: il decreto d'approvazione del 12 aprile 2011 relativo alla revisione parziale della pianificazione locale del Comune di St. Moritz concernente il piano delle zone 1:2000 Suvretta House e il piano generale delle strutture 1:1000 Suvretta House viene completato a seguito delle sentenze del Tribunale amministrativo e del Tribunale federale. L'oggetto del decreto è la determinazione dello spazio riservato alle acque nel piano generale delle strutture 1:1000 Suvretta House, nonché la mancata approvazione del comparto di edificazione D3, limitatamente alla parte che sporge in questo spazio riservato alle acque (da determinare ex novo).

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni 
  • Palestra d'arrampicata AP'N DAUN: per la nuova costruzione della palestra d'arrampicata AP'N DAUN di Coira, nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza cantonale dei Grigioni (CISIC) è stato garantito un contributo cantonale di 670 000 franchi.
  • Center da sandà Engiadina Bassa: il nuovo gruppo di cura del Center da sandà Engiadina Bassa con nove posti letto di cura a Zernez viene riconosciuto quale offerta avente diritto a sussidi. Il riconoscimento avviene facendo salvo l'inserimento effettivo dell'offerta nell'elenco delle istituzioni per lungodegenti (elenco delle case di cura) del Cantone dei Grigioni. Alla creazione dei nove posti letto di cura supplementari viene garantito un sussidio cantonale di 1 080 000 franchi.
 
Progetto stradale
Inoltre, il Governo ha stanziato 1,63 milioni di franchi per lavori di costruzione lungo il seguente tratto stradale:
- A28, strada nazionale della Prettigovia: lavori da pittore per rivestimento galleria Küblis lungo la strada nazionale A28 – tratto Landquart – Klosters Selfranga 
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel