Zum Seiteninhalt

Efficace protezione del bestiame nel Cantone dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel Cantone dei Grigioni i cani da protezione delle greggi proteggono efficacemente le pecore dai grandi predatori. In un Cantone turistico, i requisiti posti ai cani sono molto elevati. Un nuovo video della Cancelleria dello Stato disponibile su www.gr.ch mostra il comportamento corretto da adottare quando si incontrano questi cani e spiega la loro formazione.

Alle nostre latitudini, le linci, gli orsi e soprattutto i lupi fanno parte della quotidianità. In particolare le linci e i lupi sono presenti da anni nei Grigioni. Per tre anni il branco di lupi del Calanda ha allevato con successo i propri cuccioli e nuovi lupacchiotti sono attesi anche per quest'anno. Gli animali da reddito, soprattutto quelli non protetti, sono da anni vittime di predazioni. Questa situazione pone l'agricoltura di fronte a grandi sfide. Le pecore e le capre vanno protette per poter continuare l'attività di allevamento e per poter sfruttare i pascoli alpini.

Osservare le regole di comportamento
Un cane da protezione può senz'altro essere carino e affettuoso. Tuttavia, bisogna assolutamente essere coscienti del fatto che, se ci si comporta in modo sbagliato, il cane può anche mordere. Esso sorveglia giorno e notte il proprio gregge per tenere lontani animali estranei. In caso lo si incontrasse, bisogna comportarsi nel modo seguente: scendere dalla mountain bike, rallentare, lasciar passare del tempo, evitare movimenti bruschi o addirittura fermarsi per dare al cane da protezione la possibilità di valutare con calma la persona. Di solito questo è sufficiente per poter proseguire senza problemi la propria passeggiata accanto al gregge. Se ciononostante il cane non tollerasse la presenza delle persone, si raccomanda di tornare indietro.

Consulenza, formazione e impiego riconosciuto ufficialmente
Attualmente nei Grigioni sono circa 25 gli allevamenti ovini dotati di cani da protezione, ogni anno se ne aggiungono di nuovi. Per poter impiegare con successo i cani da protezione sono necessarie alcune conoscenze preliminari e una preparazione dell'azienda. Nel Cantone dei Grigioni la consulenza, l'istruzione e l'assistenza agli agricoltori è di competenza del Plantahof. Da uno a due anni dopo la consulenza, al termine della formazione di detentore e animale, l'azienda è pronta a impiegare cani da protezione delle greggi. In questo caso il Cantone rilascia un'autorizzazione per la detenzione, ciò significa che questi cani, per i quali la Confederazione versa contributi finanziari, possono legittimamente essere impiegati per la difesa da animali estranei.

Il Cantone dei Grigioni tiene conto degli interessi della protezione delle specie, della pubblica sicurezza, dell'agricoltura, del turismo e della caccia e persegue una via pragmatica nell'attuazione del suo compito.


Persona di riferimento:
Jan Boner, incaricato per la protezione del bestiame Plantahof, tel. 079 699 82 12, e-mail: hundewesen@plantahof.gr.ch  


Organo: Plantahof
Fonte: it Plantahof
Neuer Artikel