Zum Seiteninhalt

La Commissione del Gran Consiglio accoglie con favore la costruzione di un nuovo penitenziario chiuso a Realta

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione preparatoria del Gran Consiglio ha discusso in via preliminare il messaggio del Governo relativo alla costruzione di un nuovo penitenziario chiuso a Realta. Essa raccomanda al Gran Consiglio di approvare il progetto e il credito d'impegno.

Nella sessione di agosto 2015, il Gran Consiglio deciderà in merito al credito d'impegno per la costruzione del nuovo penitenziario chiuso a Realta, Cazis. Alla presenza del Consigliere di Stato Christian Rathgeb, la Commissione preparatoria del Gran Consiglio, presieduta dal granconsigliere Hans Geisseler, si è occupata del corrispondente messaggio del Governo relativo alla costruzione.

La necessità è dimostrata
La seduta della Commissione preparatoria ha avuto luogo tra le mura del penitenziario Sennhof a Coira. In questo modo i membri della Commissione hanno potuto farsi un'idea sul posto riguardo alle condizioni del penitenziario chiuso. Dopo circa 200 anni d'esercizio, la situazione edilizia e d'esercizio del Sennhof, con i suoi 57 posti, è divenuta insufficiente. Questa circostanza, nonché il fatto che nel quadro del Concordato dei Cantoni della Svizzera orientale sull'esecuzione delle pene e delle misure mancano circa 140 posti nell'esecuzione delle pene e delle misure in regime chiuso, sono elementi che hanno convinto la Commissione a ritenere giusta e importante per il Cantone dei Grigioni la proposta del Governo relativa alla costruzione di un nuovo penitenziario chiuso con 152 posti a Realta. La Commissione è quindi entrata all'unanimità nel merito del progetto.

Credito d'impegno di 86 milioni di franchi
I costi per la costruzione del nuovo penitenziario chiuso a Realta ammontano a 119 milioni di franchi, di cui 33 milioni a carico della Confederazione; per il Cantone i costi netti di costruzione ammontano perciò a 86 milioni di franchi. Poiché, secondo il diritto vigente, tra le competenze del Gran Consiglio rientra la decisione in merito alla costruzione e la manutenzione di istituzioni per l'esecuzione delle pene e delle misure, questo credito d'impegno di 86 milioni di franchi non è soggetto al referendum finanziario.

Le regioni e il Cantone trarrebbero profitto dalla costruzione del nuovo penitenziario: nel nuovo penitenziario a Realta lavorerebbero 110 collaboratori, di cui 80 posti sarebbero da creare ex novo. Inoltre, grazie a vantaggi legati alla grandezza e grazie a maggiori entrate da contributi per le spese di alloggio versate dai Cantoni collocanti, il conto d'esercizio migliorerebbe presumibilmente di circa 3,4 milioni di franchi all'anno rispetto alla situazione attuale.

La Commissione preparatoria chiede al Gran Consiglio di approvare all'unanimità il progetto di costruzione e di concedere il credito d'impegno necessario.


Persona di riferimento:

Presidente della Commissione Hans Geisseler, tel. 079 798 26 69


Organo: Commissione preparatoria per la costruzione di un nuovo penitenziario Realta
Fonte: it Commissione preparatoria per la costruzione di un nuovo penitenziario Realta
Neuer Artikel