Zum Seiteninhalt

Statistica dell'aiuto sociale 2014: quota di aiuto sociale a livelli stabilmente bassi nel Cantone dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel 2014, in 1458 casi trattati, 2335 persone hanno beneficiato del sostegno dell'aiuto sociale nel Cantone dei Grigioni. Rispetto all'anno precedente, il numero di persone e di casi ha subito una variazione solo minima. Di conseguenza, la quota di aiuto sociale si attesta stabilmente all'1,2 per cento, risultando nettamente inferiore rispetto alla quota rilevata per tutta la Svizzera (2013: 3,2%). Pertanto, i Grigioni continuano a presentare una delle quote di aiuto sociale più basse di tutti i Cantoni. La durata di percezione dell'aiuto sociale ammonta in media a 24 mesi. Ciò emerge dai risultati della statistica svizzera dell'aiuto sociale elaborata dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Quota di aiuto sociale a livelli stabilmente bassi
Nel 2014 l'1,2 per cento della popolazione del Cantone dei Grigioni è dovuta ricorrere all'aiuto sociale. Nel corso degli ultimi quattro anni, solo tra il 2012 e il 2013 è stato registrato un lieve aumento della quota pari a 0,1 punti percentuali. Da allora la quota si è mantenuta a livelli stabili. Per ciascun caso, 1,6 persone hanno percepito aiuto sociale. La quota di aiuto sociale varia sensibilmente a seconda dei singoli distretti. Tuttavia, come già avvenuto in passato, la quota più bassa (0,4%) è stata registrata nel distretto Maloja, mentre la quota più elevata è stata rilevata nel distretto Plessur (2,4%). Tale quota massima per il Cantone dei Grigioni è nettamente inferiore alla media svizzera che si attesta al 3,2 per cento (2013).
-

Quota di aiuto sociale per distretti, Cantone dei Grigioni, 2014
Fonte UST - statistica dell'aiuto sociale 2014

Aumento delle persone disoccupate
La quota delle persone disoccupate che beneficiano dell'aiuto sociale è aumentata del 2,8 per cento rispetto all'anno precedente e si attesta al 45,7 per cento. La quota di beneficiari dell'aiuto sociale di età maggiore ai 15 anni che svolgono un'attività lucrativa è pari al 24,2 per cento. Ciò corrisponde a un calo dell'1,7 per cento. Con una quota del 30,1 per cento sono diminuite anche le persone non attive, tra cui rientrano persone in formazione (apprendisti esclusi), persone attive nelle economie domestiche, pensionati, persone temporaneamente inabili al lavoro, invalidi permanenti e persone che non hanno nessuna possibilità sul mercato del lavoro.

-
Beneficiari dell'aiuto sociale a seconda della situazione occupazionale, Cantone dei Grigioni, 2005-2014
Fonte UST - statistica dell'aiuto sociale 2014

Calo del numero di giovani adulti che percepiscono aiuto sociale
Attestandosi al 9,6 per cento, la quota dei giovani adulti tra i 18 e i 25 anni che percepiscono aiuto sociale ha raggiunto un livello storicamente basso. Rispetto all'anno precedente è stata registrata una diminuzione del 3,0 per cento. Con una quota del 29,1 per cento, la fascia di età più numerosa tra i beneficiari dell'aiuto sociale continua a essere quella dei minori tra gli 0 e i 17 anni. La seconda fascia di età più numerosa è quella tra i 26 e i 35 anni con una quota del 18,9 per cento.

Meno casi che riguardano una persona sola

Il 65,2 per cento dei beneficiari dell'aiuto sociale nel Cantone dei Grigioni è rappresentato da casi che riguardano una persona sola. Tale categoria raccoglie sia persone che vivono da sole, sia persone che non vivono da sole. Queste ultime sono persone che costituiscono un caso di aiuto sociale a sé stante, ma che vivono insieme a qualcuno, ad esempio in una comunità di inquilini o giovani adulti che vivono ancora con i genitori. Rispetto all'anno precedente, la quota dei casi che riguardano una persona sola è diminuita dello 0,6 per cento. Nello stesso periodo la quota di famiglie monoparentali è aumentata dello 0,4 per cento e si attesta al 20,9 per cento. Coppie con figli rappresentano il 9,3 per cento dei casi, mentre le coppie senza figli sono il 4,4 per cento.

-
Casi di aiuto sociale secondo la struttura delle unità assistite, Cantone dei Grigioni, 2005-2014
Fonte UST - statistica dell'aiuto sociale 2014

Durata di percezione in calo per i casi correnti
Rispetto all'anno precedente, la durata di percezione per i casi correnti è diminuita da una media di 25 a 24 mesi. Il 32,2 per cento dei casi correnti percepisce aiuto sociale per meno di un anno. Il 5,1 per cento percepisce aiuto sociale da 10 o più anni.
La durata di percezione media riferita ai casi chiusi è di 11 mesi ed è rimasta invariata rispetto all'anno precedente. Oltre la metà dei casi chiusi (51,2%) ha percepito aiuto sociale per meno di un anno.


Persone di riferimento:
- Andrea Mauro Ferroni, capo dell'Ufficio cantonale del servizio sociale dei Grigioni, tel: 081 257 26 51, e-mail: Andrea.Ferroni@soa.gr.ch
- Consigliere di Stato Jon Domenic Parolini, direttore del Dipartimento economia pubblica e socialità, tel: 081 257 23 01; e-mail: Jondomenic.Parolini@dvs.gr.ch  
- Verena Gerber, Centro servizi per la statistica dell'aiuto sociale Zurigo e Svizzera orientale, tel: 043 259 75 24; e-mail: Verena.Gerber@statistik.ji.zh.ch (questioni generali riguardo alla statistica dell'aiuto sociale)


Organo: Ufficio federale di statistica, Ufficio cantonale del servizio sociale dei Grigioni
Fonte: it Ufficio federale di statistica, Ufficio cantonale del servizio sociale dei Grigioni


Neuer Artikel