Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 9 febbraio 2017

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha preso posizione in merito a una procedura di consultazione della Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale e ha risposto a un ricorso di vigilanza.

Imposta sul valore aggiunto a tempo indeterminato per una maggiore sicurezza di pianificazione
Il Governo ha preso posizione in merito all'inserimento permanente dell'aliquota speciale dell'imposta sul valore aggiunto per le prestazioni del settore alberghiero. L'aliquota speciale per le prestazioni del settore alberghiero era stata introdotta nel 1996 con validità limitata nel tempo per ovviare alla difficile situazione economica in cui era venuto a trovarsi il settore del turismo. Prorogata a cinque riprese, rimarrà in vigore fino alla fine del 2017. La Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale intende dare la certezza al settore alberghiero che l'aliquota speciale non verrà soppressa in un prossimo futuro. Una minoranza della Commissione chiede che l'aliquota speciale venga prolungata fino alla fine del 2020.
Il Governo grigionese appoggia il progetto di inserire in modo permanente nella legge l'aliquota speciale. L'aliquota speciale si dimostra valida da 20 anni. Inoltre un suo inserimento permanente aumenterebbe la sicurezza di pianificazione assolutamente necessaria per gli esercizi ricettivi. Un'altra limitazione piuttosto breve causerebbe inoltre ulteriore insicurezza, la quale peggiorerebbe ancora maggiormente il clima d'investimento nel settore alberghiero e della ristorazione.
Nei Grigioni vi sono circa 900 esercizi ricettivi, ciò che corrisponde a circa l'11 per cento di tutti i posti di lavoro. In nessun altro Cantone il settore alberghiero ha anche solo lontanamente la stessa importanza economica.

La città di Coira deve coordinare il progetto di costruzione alla "Gutshaus zur Kante"
Il Governo ha preso posizione in merito al ricorso di vigilanza del 3 marzo 2016 della Protezione della patria grigionese. Il ricorso di vigilanza è stato inoltrato in relazione alla domanda di demolizione del Gutshaus Kante inoltrata dalla città di Coira (Foglio ufficiale della città di Coira del 19 febbraio 2016). La Protezione della patria grigionese ha fatto valere diverse infrazioni alla legge: tra l'altro una violazione dell'obbligo di coordinamento conformemente alla legge federale sulla pianificazione del territorio, un'infrazione dell'obbligo di piano di area esistente nella zona interessata ("Rückenbrecher") e un'infrazione all'articolo concernente gli edifici degni di conservazione della legge edilizia della città.
Il 26 febbraio 2016 la città di Coira ha inoltre pubblicato i lavori relativi all'ampliamento della Masanerstrasse con la costruzione di una nuova corsia per i bus e per le biciclette, un marciapiede e la realizzazione di un viale alberato (Foglio ufficiale della città di Coira del 26 febbraio 2016). Il 15 marzo 2016 la Protezione della patria grigionese ha presentato opposizione, indicando i medesimi punti menzionati nel ricorso di vigilanza.
Nella valutazione del ricorso di vigilanza il Governo è giunto alla conclusione che nel caso in questione vi è un legame molto stretto tra il progetto di costruzione stradale e la demolizione dell'edificio necessaria per la sua realizzazione. A seguito di questa stretta relazione, conformemente al diritto vigente il progetto di costruzione relativo all'ampliamento stradale e l'eliminazione del Gutshaus Kante devono essere coordinati. Il Governo considera grave l'inosservanza dell'obbligo di coordinamento e intima alla città di Coira di coordinare i procedimenti dal punto di vista formale e da quello materiale ai sensi delle disposizioni vigenti. Entrambi i progetti vanno esposti pubblicamente e pubblicati insieme quale "pacchetto globale".

-

Val Müstair ottiene il consenso per un progetto di costruzione
Il Governo approva la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Val Müstair il 27 aprile 2016 con alcuni completamenti e riserve. In tal modo crea i presupposti legali per un progetto di costruzione in zona "Palü Daint", nei pressi del villaggio di Müstair, dove la ditta locale Li&Co AG realizzerà due stabilimenti di produzione sulla propria area aziendale a Müstair. A causa delle condizioni di spazio ridotto e per garantire i processi aziendali sono previsti due corpi edilizi di due piani, i quali dovrebbero essere realizzati in quattro tappe.
Per contro il Governo ha dovuto sospendere due modifiche del piano delle zone decise in vista della realizzazione di un lodge sul sedime presso l'Hotel Central a Valchava. Queste modifiche saranno trattate in un secondo momento insieme ad altri completamenti del piano delle zone necessari per questo progetto.

- -
Area presso l'Hotel Central a Valchava (a sinistra) - Area aziendale in zona "Palü Daint" (a destra)
©Comet Photoshopping GmbH / Dieter Enz


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel