Zum Seiteninhalt

PMI favorevoli alla famiglia poste al centro dell'attenzione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Negli ultimi due anni, nove PMI delle regioni Albula, Surselva e Viamala, con un totale di circa 600 collaboratori, hanno partecipato al progetto "PMI Regione: strutture favorevoli alla famiglia quale fattore di successo". In tal modo hanno collaborato attivamente alla creazione e allo sviluppo di condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia all'interno della propria azienda. Giovedì 14 settembre 2017 il progetto si concluderà con un evento pubblico di chiusura, che avrà luogo a partire dalle 17.00 nella Karbithalle di Thusis.

In tutti i settori sussiste una mancanza di personale specializzato, accentuata ulteriormente dalla posizione periferica del Cantone. Per poter reggere a questa concorrenza, sono necessarie buone condizioni quadro. In questo contesto, acquista sempre maggiore importanza anche la migliore conciliabilità tra professione e famiglia per donne e uomini.

Condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia: cosa è stato raggiunto?
L'evento di chiusura offre informazioni e risposte concrete riguardo alle esperienze fatte dalle aziende nel quadro del progetto PMI, ai successi che hanno potuto registrare o alle sfide che devono affrontare. Verrà inoltre presentato per la prima volta un opuscolo relativo alle aziende che hanno partecipato al programma finora e alle strategie elaborate per raggiungere condizioni di lavoro più favorevoli alla famiglia.
La manifestazione si rivolge a PMI, a responsabili del personale, a persone attive in politica ed economia nonché a impiegati che si impegnano a favore di misure innovative economiche e favorevoli alla famiglia e che hanno interesse a un equilibrio efficace tra professione e famiglia.

Programma d'azione "Strutture favorevoli alla famiglia quale fattore di successo"
Il programma d'azione lanciato nel 2010 dall'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità è iniziato nella Valle grigione del Reno (2010‑2014) con la partecipazione di nove aziende e di circa 700 collaboratori. Nel 2015, in collaborazione con i servizi regionali di promozione economica, il progetto è stato esteso alle regioni. L'obiettivo del programma consiste nel permettere alle PMI locali di trarre beneficio dalle esperienze pluriennali di altre imprese e regioni, con il sostegno del servizio specializzato UND. Si intende inoltre creare la consapevolezza degli aspetti economici positivi legati a condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia. Il programma viene finanziato dal Cantone dei Grigioni, dalla Confederazione e dalle regioni.

Prendono parte al progetto le seguenti PMI:

Nella regione Albula: Bossi und Hemmi AG, Tiefencastel; Puracenter AG / Spar, Lenzerheide; Poltera Holzbau AG, Tinizong

Nella regione Surselva: Wäscheria Textil Service AG, Ilanz; Spitex Foppa, Ilanz

Nella regione Viamala: Bühler AG Transporte und Recycling, Thusis; Spital Thusis; Stiftung Scalottas, Scharans; CSD Ingenieure AG, Thusis


Ulteriori informazioni sono disponibili nell'invito all'evento di chiusura o consultando le pagine www.stagl.gr.ch, www.und-online.ch und www.berufundfamilie.admin.ch


Persona di riferimento:
Susanna Mazzetta, responsabile del progetto, Ufficio di coordinamento per le pari opportunità, tel. 081 257 35 72, mob. 079 483 74 01, e-mail Susanna.Mazzetta@stagl.gr.ch


Organo: Ufficio di coordinamento per le pari opportunità
Fonte: it Ufficio di coordinamento per le pari opportunità
Neuer Artikel