Zum Seiteninhalt

Più treni e autobus per i Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Con il cambio di orario del 10 dicembre 2017 l'offerta di trasporto pubblico nei Grigioni viene resa più attrattiva. Collegamenti aggiuntivi colmano lacune nella cadenza e garantiscono un migliore collegamento delle regioni periferiche ai centri di trasporto.

Mutate esigenze in termini di mobilità richiedono un ampliamento dell'orario, in particolare negli orari marginali. Insieme alla Confederazione e alle imprese di trasporto il Cantone dei Grigioni ha elaborato delle soluzioni. Il nuovo orario rende l'offerta ferroviaria in modo ancor più attrattiva e anche nella rete di autobus vengono ottenuti miglioramenti sostanziali per le regioni.

Collegamento supplementare per la tratta Zurigo stazione centrale – Coira

A titolo di novità, da lunedì a venerdì, alle ore 17:07 circolerà un InterCity dalla stazione centrale di Zurigo verso Coira con coincidenze verso St. Moritz, Davos e la Surselva. In questo modo dalle ore 15:37 alle ore 18:37 un InterCity circolerà a cadenza semioraria da Zurigo verso i Grigioni.

Intensificazione dell'orario della Ferrovia retica

La FR può ampliare la propria offerta su diverse linee. Il cambio di orario permette di colmare delle lacune esistenti nell'orario cadenzato verso Arosa e la Surselva. A titolo di novità, verso Disentis può essere offerta una cadenza oraria continua tra le ore 06:00 e le ore 23:00, con un'offerta semioraria supplementare negli orari di punta. Anche verso Arosa i treni circolano a cadenza oraria continua tra le ore 05:00 e le ore 21:00. Di sera durante l'alta stagione i collegamenti da e verso Arosa verranno potenziati con corse doppie.
Tra Landquart e l'Engadina da lunedì a venerdì circolerà una corsa doppia supplementare. Le partenze sono previste alle ore 18:20 da Landquart (quale collegamento al nuovo IC con partenza alle ore 17:07 da Zurigo) nonché la mattina alle ore 04:54 da Samedan con collegamento da St. Moritz.
Con il prolungamento degli ultimi due treni da Rhäzüns a Thusis, la Domigliasca verrà dotata di un collegamento migliore nelle ore serali. A titolo di novità, Thusis sarà raggiungibile senza cambi con partenza da Coira alle ore 21:56 e alle ore 23:15.
Nell'estate del 2018, tra Davos e Filisur circoleranno singoli treni con composizioni storiche che potranno essere utilizzati con i biglietti ordinari.

Ampliamento dell'orario sulla rete di autobus
Il cambiamento più importante nella rete di autobus è costituito dall'introduzione di una cadenza semioraria continua dal lunedì al venerdì sulla linea Coira – Flims – Laax.
Nei giorni feriali, di mattina sulla linea dell'autopostale Davos – Lenzerheide – Coira circolerà una nuova corsa doppia (Davos dalle ore 05:05 nonché Coira dalle ore 06:50). In Surselva l'orario d'esercizio di alcune linee di autobus verrà esteso nelle ore serali. Nell'Engadina Alta il "Hahnensee-Express" verrà integrato nella linea 3 di Engadin Bus. In tal modo d'inverno verranno offerti più collegamenti da St. Moritz paese verso la funivia del Corvatsch. Durante la stagione estiva la Valposchiavo sarà dotata di un nuovo collegamento veloce la mattina presto alle ore 06:05 da Le Prese che raggiungerà Coira già alle ore 09:03. Grazie al prolungamento della linea di autobus da Le Prese a Pontresina fino a Samedan, il tempo di percorrenza da Poschiavo a Zurigo verrà abbreviato di 42 minuti.

Semplificazione delle tariffe delle offerte serali e notturne
Il supplemento notturno verrà abolito in tutto il Cantone dei Grigioni. Non vi saranno più differenze tariffarie tra i collegamenti diurni e notturni. A titolo di novità, tutte le offerte serali e notturne potranno essere utilizzate con tutti i titoli di trasporto validi (inclusi BüGA e AG) senza pagare un supplemento.

Tutti i cambiamenti di orario sono disponibili online sul sito web www.fahrplanfelder.ch.


Persona di riferimento:
Erich Büsser, capo dell'Ufficio dell'energia e dei trasporti, tel. 081 257 36 21, e-mail Erich.Buesser@aev.gr.ch


Organo: Ufficio dell'energia e dei trasporti
Fonte: it Ufficio dell'energia e dei trasporti
Neuer Artikel