Navigazione principale

Contenuto della pagina

La Commissione della gestione chiede l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In occasione della sua seduta odierna la Commissione della gestione del Gran Consiglio (CdG) ha discusso delle rivelazioni e di quanto accaduto in relazione agli accordi nel settore dell'edilizia grigionese nonché delle modalità con cui le autorità hanno gestito la situazione in relazione al presunto whistleblower. Essa ha deciso di chiedere al Gran Consiglio l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta (CPI).

Il presunto coinvolgimento di diverse autorità e uffici negli accordi illeciti nel settore dell'edilizia di cui diversi media hanno dato notizia nonché le modalità con cui le autorità hanno gestito la situazione in relazione al whistleblower sono qualificabili come "avvenimenti di grande portata" che in conformità all'art. 20 della legge sul Gran Consiglio (LGC) necessitano di "particolari chiarimenti" tramite una CPI. Le competenze della CPI elencate nell'art. 35 LGC vanno oltre le possibilità della CdG. Per questa ragione e per via dell'elevato grado di complessità dell'oggetto di inchiesta la CdG ritiene opportuno istituire una CPI.

La CdG si occuperà delle questioni formali relative all'istituzione di una CPI ed elaborerà una richiesta formalizzata a destinazione del Gran Consiglio.


Persona di riferimento:
Robert Heinz, presidente della Commissione della gestione, tel. 079 725 77 10 (dalle ore 18.00)


Organo: Commissione della gestione
Fonte: it Commissione della gestione
Neuer Artikel