Navigazione principale

Contenuto della pagina

Comunicato del Governo del 28 giugno 2018

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha preso posizione riguardo al rapporto sull'efficacia della perequazione finanziaria nazionale (NPC) e agli sviluppi nel settore delle diverse attività outdoor. Inoltre ha approvato una strategia relativa all'amministrazione digitale nel Cantone.

La perequazione finanziaria nazionale richiede ottimizzazioni
Il Governo ha preso posizione riguardo al rapporto sull'efficacia della perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni (NPC) 2016 - 2019. Questo rapporto costituisce la base per il messaggio del Consiglio federale relativo alla determinazione dei fondi di perequazione NPC a partire dal 2020.
La NPC esistente dal 2008 in linea di principio si è rivelata valida. Essa riveste grandissima importanza per il federalismo in generale e per il Cantone dei Grigioni in particolare. I Grigioni ricevono circa 270 milioni di franchi all'anno dalla perequazione finanziaria nazionale. Il Governo rileva tuttavia che occorre ottimizzare il sistema al fine di non gravare eccessivamente sui Cantoni donatori NPC. Esso ritiene estremamente importante che la solidarietà tra i Cantoni venga mantenuta. A titolo di novità è prevista una dotazione minima garantita dalla legge per i Cantoni finanziariamente più deboli. Quest'ultima va stabilita all'86,5 per cento del potenziale medio delle risorse di tutti i Cantoni. Ciò permette di garantire la perequazione finanziaria in un'ottica di lungo termine. Allo stesso tempo il volume della perequazione delle risorse si conforma in via primaria alle disparità tra i Cantoni. È possibile rinunciare a una nuova determinazione periodica del volume di perequazione ad opera del Parlamento federale. Per i Cantoni beneficiari della NPC l'adeguamento comporta però anche determinate perdite di contributi. Il Governo chiede che la Confederazione utilizzi integralmente a beneficio dei Cantoni i suoi fondi che si liberano nella perequazione delle risorse. Il 50 per cento deve essere utilizzato per un aumento della perequazione dell'aggravio sociodemografico (PAS), mentre il 50 per cento va impiegato per versamenti di compensazione ai Cantoni finanziariamente deboli. Il volume e i criteri di ripartizione per la perequazione dell'aggravio geotopografico (PAG) vanno invece mantenuti in maniera invariata.

Documentazione relativa alle procedure di consultazione del Dipartimento federale delle finanze (DFF)

Attività outdoor al centro dell'attenzione: il Governo prende posizione

Il Governo ha preso posizione riguardo al progetto posto in consultazione del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS). Nella sua presa di posizione relativa alla revisione totale dell'ordinanza concernente l'attività di guida alpina e l'offerta di altre attività a rischio esso richiama l'attenzione su alcuni adeguamenti assolutamente necessari.
Il Governo è contrario al previsto inasprimento dell'obbligo di autorizzazione per gli offerenti di escursioni con le racchette da neve. In un Cantone a vocazione turistica come i Grigioni non si intende rendere più difficile la proposta di offerte se sotto il profilo della sicurezza non vi è un'urgente necessità di agire. In questo contesto il Governo chiede inoltre che gli istruttori di arrampicata possano accompagnare i suoi clienti su percorsi di più di una lunghezza di corda con vie d'accesso e discese aventi un grado di difficoltà maggiore a T3 (scala CAS di difficoltà per gite escursionistiche-trekking) se dispongono di una corrispondente formazione complementare.

Documentazione relativa alle procedure di consultazione del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS)

-
©Michal Bulicka

Previsti maggiori diritti di essere consultati per i Cantoni per quanto riguarda la protezione della natura e del paesaggio
Il Governo ha preso posizione in merito alla modifica della legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio elaborata nel quadro di un'iniziativa parlamentare. La legge disciplina la salvaguardia di paesaggi e località caratteristiche di pregio. In futuro è previsto che in sede di ponderazione tra protezione e utilità di oggetti d'importanza nazionale venga attribuita maggiore importanza a interessi di utilizzazione cantonali.
Il Governo grigionese accoglie con favore il fatto che in futuro i Cantoni abbiano maggiori diritti di essere consultati in materia di protezione della natura e del paesaggio. La modifica legislativa prevede di far confluire anche interessi cantonali giustificati nella necessaria ponderazione degli interessi. In aggiunta viene offerta esplicitamente la possibilità di porre interessi cantonali di particolare importanza al di sopra degli interessi nazionali di protezione. La posizione dei Cantoni viene rafforzata dato che la ponderazione di interessi tra la protezione degli oggetti d'importanza nazionale e l'utilità dei progetti proposti deve essere possibile anche per determinati progetti cantonali. Le attuali procedure e competenze rimangono invariate, ciò che permette di garantire un'attenta ponderazione fra gli interessi di protezione e gli interessi di utilizzazione.

Documentazione relativa alle procedure di consultazione delle Commissioni parlamentari

Sportello elettronico per i contatti con l'Amministrazione

Il Governo ha stabilito la strategia di e-government dei Grigioni. Essa costituisce la base per lo sviluppo della digitalizzazione in seno all'Amministrazione nei prossimi cinque anni. Gli utenti vorrebbero poter utilizzare i servizi delle autorità in maniera rapida, semplice e indipendente da luoghi e orari d'apertura. Grazie al progresso tecnologico aumentano quindi anche le esigenze e la richiesta dell'economia e della popolazione di poter gestire in modo digitale le pratiche con l'Amministrazione.
L'e-government contribuisce a fare sì che il Cantone dei Grigioni rimanga anche in futuro un'ubicazione dotata di attrattiva per organizzazioni e imprese e che disponga di un'Amministrazione efficace orientata alle esigenze della popolazione. Tenendo conto della strategia di e-government Svizzera, per i Grigioni vengono definiti quattro obiettivi strategici e direttive corrispondenti nonché campi d'azione. Essi tengono conto delle esigenze dell'economia, della popolazione e delle autorità. Per prima cosa il Cantone dei Grigioni intende mettere a disposizione in linea prioritaria le prestazioni di maggiore utilità. Al fine di ottenere una facilità d'uso maggiore possibile, in secondo luogo si intende creare un portale dei servizi, attraverso il quale la popolazione e l'economia possono utilizzare prestazioni elettroniche e senza carta del Cantone in maniera centralizzata. È previsto che i più importanti documenti ufficiali possano essere ordinati, pagati, ritirati e successivamente utilizzati direttamente per via elettronica. In terzo luogo si intende fare in modo che vengano messe a disposizione infrastrutture centralizzate di base per la gestione completamente elettronica di pratiche che siano di facile uso. Tra queste rientra un'identificazione sicura e adeguata degli utenti. Infine la strategia di e-government persegue l'obiettivo di introdurre la gestione digitale e senza carta delle pratiche anche all'interno dell'Amministrazione e di fare in modo che ciò diventi la normalità.

Il Cantone sostiene la costruzione dell'Allergiecampus Davos

Il Governo sostiene la costruzione dell'Allergiecampus a Davos. A tale scopo esso ha concesso un contributo cantonale a titolo di "infrastrutture di rilevanza sistemica" pari al massimo a 2,25 milioni di franchi. Ha inoltre concesso un contributo cantonale per un importo pari a circa 580 000 franchi quale prestazione equivalente al mutuo federale (2 milioni di franchi) nel quadro della nuova politica regionale (NPR).
Si intende fare in modo che l'Allergiecampus Davos diventi un centro di competenze di richiamo internazionale. Si prevede di riunire in un luogo la ricerca d'avanguardia, l'assistenza clinica e la sua applicazione, la formazione e il perfezionamento professionale nonché lo svolgimento di congressi, convegni e workshop scientifici e a orientamento pratico. Grazie alla vicinanza in termini di spazi dei partner, ossia l'Istituto svizzero di ricerca contro l'asma e contro le malattie allergiche (SIAF), il Christine Kühne-Center for Allergy Research and Education (CK-CARE) e la Hochgebirgsklinik Davos nel campus possono essere sfruttate importanti sinergie. Risultati di ricerca possono essere integrati nel lavoro clinico e quindi trovare applicazioni pratiche. Ciò permette di rafforzare in maniera decisiva i Grigioni come piazza economica e di ricerca.

- -
©OOS AG Architekten, Zürich

Contributo cantonale per il restauro della chiesa St. Johann a Domat/Ems

Il Governo ha garantito alla fondazione ecclesiastica cattolica romana St. Johann un contributo pari al massimo a 680 000 franchi per la conservazione e il restauro della chiesa St. Johann a Domat/Ems.
La chiesa St. Johann si trova alla periferia settentrionale del paese sulla sponda destra del Reno sulla "Tuma Turera" ed fu costruita nella prima metà del XII secolo. La costruzione odierna è stata realizzata sopra la costruzione precedente. Il coro gotico della chiesa odierna fu realizzato nel 1504, mentre la navata risale al 1515. In occasione della riconsacrazione il 5 luglio 1515 il campanile fu innalzato di un piano.
Secondo quanto previsto, nel quadro del progetto l'opera edilizia di importanza nazionale posta sotto protezione sarà restaurata a tappe all'interno e all'esterno. Ove necessario modifiche architettoniche saranno effettuate in maniera prudente e integrate in maniera ottimale nella sostanza storica. L'area superiore della "Tuma Turera" sarà ristrutturata e rappresenta un passo verso la conservazione attiva di un bene culturale vivo.

- -
©Rufino Emmenegger

Protezione dalle colate detritiche nella valle di Safien per la messa in sicurezza del ponte della FR
Il Governo ha approvato il progetto "Murgangschutz Carreratobel" e ha concesso un contributo cantonale pari al massimo a 320 000 franchi. Sui pendii del massiccio del Signina la roccia di scisto sta erodendo. Di conseguenza il torrente Carrera trasporta regolarmente grandi quantità di detriti, il che comporta depositi di materiale alluvionale e quindi un pericolo maggiore per il ponte ferroviario. Per tale ragione la Ferrovia retica ha incaricato l'Ufficio foreste e pericoli naturali di valutare ed elaborare misure tecniche per attenuare la situazione di pericolo. Con un impianto di allarme e di segnalazione si intende garantire la protezione della ferrovia. La stazione di misurazione presso il ponte Carrera (strada principale Ilanz – Versam) rileva continuamente il livello d'acqua del torrente Carrera e in caso di superamento del livello d'allarme stabilito invia un segnale d'allarme alla stazione presso il ponte della FR. Ciò permette di riconoscere precocemente eventi naturali pericolosi. In aggiunta le persone responsabili vengono informate in merito all'evento attraverso un SMS di emergenza. Grazie alla webcam installata sul ponte queste ultime possono informarsi immediatamente in merito alla situazione attuale. Il segnale d'allarme ricevuto dalla stazione situata presso il ponte della FR viene inoltrato direttamente alla centrale di controllo che chiude il tratto ferroviario corrispondente per il traffico.


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel