Zum Seiteninhalt

Persiste la carenza di insegnanti di scuola secondaria con formazione conforme

In accordo con i suoi partner, l'Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASP GR) ha deciso di non far iniziare il corso di abilitazione al ciclo secondario I per insegnanti di scuola elementare previsto per l'autunno del 2019. Nonostante gli sforzi intensi da parte dell'ASP GR, delle autorità scolastiche e delle direzioni scolastiche, al corso si è iscritto un numero insufficiente di interessati. L'ASP GR chiede perciò il differimento del corso all'autunno 2020.

Per poter soddisfare la necessità di personale abilitato all'insegnamento nel grado superiore della scuola popolare, l'Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASP GR) ha elaborato una strategia di formazione in collaborazione con l'Alta scuola pedagogica di San Gallo (ASP SG). Essa deve permettere agli insegnanti di scuola elementare attivi nei Grigioni di seguire un perfezionamento professionale presso l'ASP GR, parallelamente alla professione, per poter insegnare nel grado superiore della scuola popolare. Siccome questa formazione dovrà essere offerta in gran parte all'ASP GR di Coira, gli insegnanti di scuola elementare possono evitare lunghe trasferte ad alte scuole pedagogiche extracantonali.

Non sono dati i presupposti per lo svolgimento
Questa abilitazione prevista è stata pianificata, organizzata e pubblicata su incarico del Governo grigionese quale ciclo di studio master successivo. Secondo quanto prescritto dal Governo e dalle basi pianificatorie delle due alte scuole pedagogiche, il numero minimo di partecipanti era stato fissato a 24. Nonostante il grande impegno dell'ASP GR, delle autorità scolastiche e delle direzioni, dal 6 febbraio 2019 al 30 aprile 2019 non è stato possibile registrare sufficienti iscrizioni definitive al corso. Per questo motivo, il 1° maggio 2019 le persone già iscritte sono state informate dall'ASP GR in merito al fatto che il corso previsto per l'autunno del 2019 è stato annullato. Questa decisione tiene conto dei requisiti per lo svolgimento del corso definiti nel decreto governativo del 28 novembre 2018.

Nuova pubblicazione assolutamente necessaria
Nel grado superiore della scuola popolare si riscontra una carenza di insegnanti con formazione conforme. Per questo motivo, regolarmente insegnanti di scuola elementare svolgono l'attività di insegnamento nel grado superiore. Il 15 maggio 2019 l'annullamento del corso è perciò stato discusso tra le delegazioni dell'associazione Insegnanti Grigioni (IGR), dell'Associazione delle autorità scolastiche dei Grigioni (AASG), dell'Associazione dei direttori scolastici dei Grigioni (VSLGR), con il rettore dell'ASP GR, nonché con i responsabili del DECA, sotto la direzione del direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente e Presidente del Governo Jon Domenic Parolini. I presenti hanno condiviso il loro rammarico per l'annullamento del corso di formazione e si sono espressi chiaramente a favore della formazione conforme degli insegnanti quale elemento indispensabile per garantire una buona qualità dell'insegnamento. Durante la discussione è stata sottolineata la necessità di un ciclo di studio per l'abilitazione al grado secondario I. Di conseguenza, il Governo va incaricato di pubblicare nuovamente il ciclo di studio con data d'inizio prevista per l'inizio dell'autunno 2020. Con un periodo di iscrizione ampliato e ulteriori sforzi da parte dei servizi competenti del Cantone, nonché da parte dei comuni e delle associazioni, per l'autunno del 2020 dovrebbe essere possibile trovare sufficienti partecipanti a questo corso di formazione importante.


Persone di riferimento:
- Presidente del Governo Jon Domenic Parolini, direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 02, e-mail Jondomenic.Parolini@ekud.gr.ch
- Dr. Gian-Paolo Curcio, rettore dell'Alta scuola pedagogica dei Grigioni, tel. 081 354 03 20, e-mail Gian-Paolo.Curcio@phgr.ch


Organo: Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente
Fonte: it Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente