Zum Seiteninhalt

Raccomandazioni operative e misure volte a ottimizzare il lavoro delle autorità grigionesi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha preso atto del rapporto allestito su suo incarico dal Dr. Andreas Brunner riguardo agli eventi in relazione al caso A.Q. Il rapporto fa riferimento a quanto accaduto in Engadina Bassa. Esso illustra delle possibilità per ottimizzare il lavoro della autorità. Il Governo ha presentato al pubblico le misure mediante le quali viene data attuazione alle raccomandazioni operative formulate nel rapporto.

Nell'aprile 2018, i media che hanno riferito del caso A.Q. hanno mosso importanti e in parte nuove accuse in relazione a quanto accaduto il 15 giugno 2017. A seguito di tali accuse, il Governo ha incaricato Andreas Brunner, ex procuratore generale del Cantone di Zurigo e professionista indipendente proveniente da fuori Cantone, di procedere ad accertamenti di carattere amministrativo in merito agli eventi del 15 giugno 2017. Inoltre sono stati oggetto di accertamenti anche gli eventi del 19 dicembre 2016 e del 17 novembre 2017. Occorreva chiarire i ruoli di tutte le persone coinvolte operanti nell'ambito di responsabilità del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità e analizzare la fattispecie per quanto riguarda la legalità, la conformità alle direttive interne, ecc. e in particolare per quanto riguarda la proporzionalità degli interventi.

Stando al bilancio tratto da Andreas Brunner, lo stato di diritto verrebbe messo alla prova in particolare nei rapporti con persone difficili. Nel suo rapporto egli spiega che i rappresentanti delle istituzioni statali sarebbero esposti a particolari sollecitazioni nei rapporti con queste persone. Secondo Brunner, in occasione degli eventi verificatisi nel periodo menzionato e oggetto degli accertamenti, si è prestata attenzione solo in parte o in modo approssimativo ai principi di un agire imparziale, corretto e proporzionato, propri dello stato di diritto.

19 raccomandazioni operative per ottimizzare il lavoro delle autorità
Nel suo rapporto Andreas Brunner elenca 19 raccomandazioni operative. Esse riguardano la struttura, l'organizzazione, le procedure e la vigilanza presso la polizia e altre autorità coinvolte come l'APMA, il servizio sociale e il medico delegato. Brunner raccomanda tra l'altro di:

  • introdurre un sistema cantonale di gestione delle minacce
  • migliorare la documentazione
  • sensibilizzare e formare gli ufficiali di polizia in relazione a questioni di controllo e di condotta della polizia
  • verificare gli standard per l'avvio di procedure e introdurre procedure preliminari istituzionalizzate presso l'APMA
  • formare i medici delegati per quanto riguarda i ricoveri a scopo di assistenza

Il Governo si rammarica per l'accaduto e presenta misure
Il Governo ha analizzato il rapporto di Andreas Brunner e ne ha preso atto. Il Governo si rammarica del fatto che nel caso di A.Q. non tutte le istituzioni menzionate nel rapporto abbiano sempre agito in modo del tutto corretto. Per il Governo era imprescindibile che le accuse venissero analizzate in modo critico e che venissero formulate possibili raccomandazioni operative. Esso considera come un fatto positivo che l'elaborazione amministrativa dell'accaduto sia ora conclusa e che non sia emerso alcun indizio di una correlazione tra gli eventi e gli accordi cartellari nell'edilizia. Il Governo è lieto che i fatti siano stati chiariti e ora si concentra sui punti riguardo ai quali i collaboratori possono ottimizzare il proprio operato. Esso ha presentato perciò un pacchetto di misure che in parte sono già state attuate o si trovano in fase di attuazione. Il rapporto conferma che le misure già adottate sono corrette:

  • introduzione di un sistema cantonale di gestione delle minacce (elemento del programma di Governo 2021-2024)
  • piano per l'introduzione del software "Octagon" per l'identificazione delle minacce quale prima misura immediata finalizzata a una gestione cantonale delle minacce (attuazione entro fine 2020)
  • nuova organizzazione di comando dal 1° maggio 2019 (riorganizzazione e potenziamento della Polizia cantonale a livello di comando)
  • rafforzamento dei controlli dell'efficacia di formazioni e perfezionamenti professionali all'interno della polizia a tutti i livelli (tra l'altro assunzione di uno specialista responsabile della formazione e del perfezionamento; attuazione in corso da fine 2017)
  • blocco del trasporto di persone da parte dell'unità d'intervento della polizia in caso di ricoveri a scopo di assistenza (da maggio 2018)
  • ampia analisi della situazione della Polizia cantonale per quanto concerne i punti deboli menzionati nel rapporto (entro la primavera 2020)
  • miglioramento della documentazione dell'APMA (già da fine 2018)
  • accertamenti riguardo alle possibili formazioni per medici delegati (in corso)

Sono stati tratti i dovuti insegnamenti: il Governo grigionese esprime fiducia
Il Governo ringrazia Andreas Brunner per la valutazione critica degli eventi e per le raccomandazioni formulate nel rapporto. Sia in seno all'APMA, sia sotto la direzione del comandante di polizia, negli ultimi mesi e anni sarebbero già state individuate, avviate e portate avanti importanti ottimizzazioni. Le raccomandazioni formulate nel rapporto rappresenterebbero una conferma della correttezza di queste misure e una loro integrazione. I responsabili hanno dimostrato di aver tratto i dovuti insegnamenti e di voler procedere alle ottimizzazioni. Il Governo ha perciò espresso la propria fiducia alle istituzioni nonché ai rispettivi dirigenti e collaboratori. Spetterebbe ora al Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità e agli altri organi menzionati nel rapporto attuare le raccomandazioni e controllarne l'efficacia. 


Persone di riferimento:

- Consigliere di Stato Peter Peyer, direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, tel. 081 257 25 01, e-mail Peter.Peyer@djsg.gr.ch
- Dr. Andreas Brunner, autore del rapporto, e-mail and-brunner@bluewin.ch  


Organo: Governo
Fonte: it Governo
Neuer Artikel