Navigazione principale

Contenuto della pagina

Comunicato del Governo del 12 novembre 2020

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha approvato una cessione di terreno a Domat/Ems alla Hamilton Bonaduz AG. Inoltre ha concesso contributi cantonali per un progetto volto a promuovere la varietà dell'agricoltura nella valle di Safien nonché per la sistemazione della Casa Carigiet.

La Hamilton Bonaduz AG potrà realizzare due nuovi edifici a Domat/Ems

Il Governo ha approvato la bozza di un contratto di compravendita stipulato tra il Comune patriziale di Domat/Ems e la Hamilton Bonaduz AG avente ad oggetto una cessione di terreno nel parco industriale Vial di Domat/Ems. Il Comune patriziale di Domat/Ems ha venduto il fondo con una superficie pari a 14 087 metri quadri alla Hamilton Bonaduz AG.
La Hamilton Bonaduz AG ha intenzione di realizzare due nuovi edifici su questo fondo. In una prima fase l'impresa investirà circa 25 milioni di franchi per la realizzazione di superfici produttive e di magazzino. Ciò comporterà la creazione di circa 200 nuovi posti di lavoro. I lavori per la realizzazione del secondo edificio inizieranno nel 2022. Verranno realizzati in particolare spazi produttivi e uffici che comporteranno la creazione di ulteriori 500 posti di lavoro. L'investimento legato al secondo edificio ammonta a 40 milioni di franchi. Il valore aggiunto diretto e indiretto generato dal progetto è di grande importanza per l'economia del Cantone dei Grigioni.

Visualisierung des neuen Gebäudes der Hamilton Bonaduz AG

© Domenig Architekten AG

Il Governo ha approvato la bozza di un contratto di compravendita stipulato tra il Comune patriziale di Domat/Ems e la Hamilton Bonaduz AG avente ad oggetto una cessione di terreno nel parco industriale Vial di Domat/Ems.

Sostegno a un progetto che promuove la varietà dell'agricoltura nella valle di Safien

Il Comune di Safiental è scarsamente popolato e presenta un forte carattere rurale. Oggi l'attività agricola si concentra sull'allevamento di bovini. Le attività agricole nella valle di Safien devono però essere maggiormente diversificate affinché le famiglie possano continuare a lavorare e a vivere nella valle. Al fine di ottenere questa diversificazione il Governo concede un contributo cantonale massimo pari a circa 950 000 franchi per la tappa di acquisizione delle basi del progetto PRE Safiental. Con diverse misure il progetto promuove la produzione, la lavorazione e la commercializzazione di prodotti agricoli nonché l'ampliamento dell'offerta agrituristica nonché di altre offerte e così facendo promuove le catene regionali di creazione del valore aggiunto. Esso è composto da oltre venti sottoprogetti diversi che in parte si basano su strutture ed enti responsabili esistenti, ma che in parte prevedono nuove idee di business. L'elemento centrale è costituito dal sottoprogetto "Berghotel Alpenblick Tenna". Stando al nuovo piano d'esercizio l'albergo intende posizionarsi proponendo una cucina che utilizza prodotti regionali al 100 per cento. Inoltre è previsto un Alpine FoodLab che servirà per sperimentare sia con materie prime nuove sia con quelle tradizionali e tipiche del contesto montano e per focalizzare l'attenzione sui processi di lavorazione dalla produzione fino alla pietanza che finisce in tavola. Inoltre si intende dare un impulso anche a livello produttivo, affinché soprattutto con i sottoprogetti vengano creati legami tra l'agricoltura e la ricerca. Con ciò si intende promuovere e consolidare insieme delle innovazioni per prodotti e colture dell'agricoltura di montagna. La diversificazione sotto il profilo agricolo è un elemento fondamentale del punto centrale di sviluppo "Miglioramento del valore aggiunto agricolo in un paesaggio rurale intatto" previsto dal programma di Governo 2021-2024.

Berghotel Alpenblick Tenna von unten

Le attività agricole nella valle di Safien devono però essere maggiormente diversificate affinché le famiglie possano continuare a lavorare e a vivere nella valle. Al fine di ottenere questa diversificazione il Governo concede un contributo cantonale massimo pari a circa 950 000 franchi per la tappa di acquisizione delle basi del progetto PRE Safiental.

Contributo cantonale per la sistemazione della Casa Carigiet a Trun

Il Governo ha concesso un contributo cantonale pari a circa 96 500 franchi all'associazione Uniun Trun Cultura per la sistemazione dell'imponente casa patriziale Casa Carigiet a Trun. Inoltre il progetto beneficia del sostegno finanziario della Confederazione per il medesimo importo. A seguito dell'erogazione del contributo cantonale in questione la Casa Carigiet verrà posta sotto la protezione cantonale dei monumenti.
La Casa Carigiet (già Casanova) è situata in una posizione di pregio all'ingresso occidentale del paese ed è un elemento caratterizzante dell'immagine del paese. Questo edificio imponente è stato realizzato nel 1769 dal landamano Jakob Casanova. All'inizio del XX secolo, come casa natale degli artisti Alois e Zarli Carigiet, famosi a livello nazionale, fu rinominata ed acquisì al contempo un'elevata importanza storico-culturale.
Il 19 febbraio 2019 un incendio devastante ha distrutto grandi parti della soffitta nonché elementi che si trovano al di sotto della stessa. Dopo il cambio di proprietario, si intende sistemare questo bene culturale per poi trasformarlo in museo e renderlo accessibile al pubblico.

Casa Carigiet nach dem Brand Casa Carigiet von weitem mit Gerüst

Il Governo ha concesso un contributo cantonale pari a circa 96 500 franchi all'associazione Uniun Trun Cultura per la sistemazione dell'imponente casa patriziale Casa Carigiet a Trun.

Neuer Artikel
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni