Navigazione principale

Contenuto della pagina

"APRI GLI OCCHI!" - Giornate d'azione comuni contro la violenza 2020

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

I Grigioni lanciano un segnale contro la violenza domestica e la violenza sulle donne. Dal 25 novembre al 10 dicembre 2020 il Cantone e diverse organizzazioni richiameranno l'attenzione su queste violazioni quotidiane dei diritti umani tramite eventi e iniziative comuni. Quest'anno le giornate d'azione dedicano particolare attenzione ai bambini e agli adolescenti, che soffrono in modo particolare a seguito della violenza domestica. Ora per loro sono disponibili degli opuscoli per le emergenze il cui testo e aspetto sono adeguati all'età.

Ogni giorno donne, uomini e bambini sono esposti a violenza domestica. Nel 2019 in tutta la Svizzera alla polizia sono stati segnalati 19 669 reati commessi in questo ambito. 29 persone hanno perso la vita, tra queste nove bambini. La violenza domestica e quella sulle donne spesso rimangono nell'ombra. Con le giornate d'azione dal 25 novembre al 10 dicembre 2020 il Cantone dei Grigioni si impegna contro la violenza domestica e la violenza sulle donne.

Aprire gli occhi e fornire aiuto
La giornata internazionale contro la violenza sulle donne segna l'inizio delle giornate d'azione. Il 25 novembre 2020 edifici in tutto il Cantone verranno illuminati di arancione per dare visibilità simbolica a queste forme di violenza. Lo slogan "APRI GLI OCCHI!" intende sensibilizzare il pubblico e gli specialisti a guardare attentamente, a riconoscere segnali e a fornire aiuto. Inoltre vengono rese note le offerte di consulenza e di sostegno nei Grigioni per facilitare l'accesso alle persone interessate e per incoraggiarle a cercare aiuto e sostegno. Il Servizio di coordinamento cantonale contro la violenza domestica si impegna a favore della collaborazione interdisciplinare e professionale nei Grigioni tra tutte le autorità e le istituzioni attive nel settore della violenza domestica e coordina le giornate d'azione.

Violenza domestica
La violenza domestica è un fenomeno complesso e non conosce confini, né sotto il profilo geografico e culturale, né per quanto riguarda il contesto sociale, le forme o l'entità. Essa comprende tutti gli atti di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si manifestano all'interno della famiglia o dell'economia domestica oppure tra ex o attuali coniugi o partner, indipendentemente dal fatto se l'autore o l'autrice ha o aveva lo stesso domicilio della vittima. La violenza domestica si manifesta all'interno di diverse tipologie relazionali, ad es. violenza sulle donne o sugli uomini nelle relazioni di coppia e in situazioni di separazione, violenza perpetrata dai genitori sui figli, figli cointeressati dalla violenza all'interno della famiglia, violenza tra fratelli/sorelle, violenza in relazioni di coppia tra adolescenti, violenza contro persone anziane all'interno della famiglia oppure all'interno di relazioni tra anziani. Le conseguenze per le persone interessate e per la società sono varie e gravi. La violenza domestica è punibile e perseguita d'ufficio. 

Tema principale del 2020
I bambini e gli adolescenti soffrono in modo particolare a seguito della violenza domestica. Non riescono ad evitarla e spesso non sono in grado di cercare aiuto da soli. Quest'anno il tema principale "Violenza domestica - bambini e adolescenti si trovano in mezzo" li pone al centro dell'attenzione. La violenza su bambini e adolescenti avviene spesso all'interno del sistema di riferimento familiare. Essi sono confrontati a diverse forme di violenza. In particolare si tratta di maltrattamenti fisici e psichici, di abusi sessuali, del fatto di essere trascurati dal punto di vista fisico ed emotivo e del fatto di assistere alla violenza di coppia tra i genitori. I bambini e gli adolescenti che crescono in un ambiente caratterizzato dalla violenza domestica sono esposti a considerevoli situazioni di stress. Spesso con conseguenze gravi per il loro sviluppo individuale e per il loro futuro. Nel quadro delle giornate d'azione il Servizio di coordinamento violenza domestica pubblica i nuovi opuscoli per le emergenze destinati a bambini e adolescenti e il cui testo e aspetto sono adeguati all'età.

Allegati:
- Opuscolo del programma Giornate d'azione contro la violenza 2020
- Opuscolo per le emergenze violenza domestica sui bambini e sugli adolescenti
- Opuscolo per le emergenze violenza domestica sugli adulti 


Persone di riferimento:
- Susanna Gadient, capo dell'Ufficio del servizio sociale, tel. +41 81 257 26 51, e-mail Susanna.Gadient@soa.gr.ch  
- Sarah Huder, responsabile del Servizio di coordinamento violenza domestica, tel. +41 81 257 26 11, e-mail Sarah.Huder@soa.gr.ch


Organo: Ufficio del servizio sociale
Fonte: it Ufficio del servizio sociale

Neuer Artikel