Navigazione principale

Contenuto della pagina

Coronavirus: la Confederazione deve urgentemente fornire prospettive future alle imprese colpite

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Il Consiglio federale intende prorogare la chiusura dei ristoranti nonché delle strutture per la cultura, lo sport e il tempo libero fino a fine febbraio. La decisione preannunciata per il 13 gennaio 2021 colpisce in pieno un Cantone turistico come i Grigioni. Perciò occorre che la Confederazione fornisca altri aiuti finanziari in tempi rapidi. Il Cantone dei Grigioni ha già invitato a più riprese il Consiglio federale a decidere ulteriori provvedimenti per attenuare le conseguenze economiche per le imprese colpite.

I provvedimenti preannunciati dal Consiglio federale rappresentano una pessima notizia per il Cantone dei Grigioni. Questa decisione colpisce in modo particolarmente duro gli esercizi della ristorazione (alberghi e ristoranti, anche nei comprensori sciistici) nonché i gestori di impianti per la cultura, lo sport e il tempo libero. Alle aziende colpite deve essere offerta una prospettiva in tempi rapidi.

I Grigioni richiedono altri aiuti finanziari della Confederazione
La proroga dei provvedimenti federali giunge nel mezzo della stagione invernale, particolarmente importante dal profilo economico. Nella lotta alla pandemia di coronavirus è il settore turistico a portare il peso maggiore. Il valore aggiunto va perso soprattutto nei settori chiusi per decisione delle autorità quali la ristorazione, il tempo libero e la cultura nonché nei settori affini. Risulta quindi ovvio che le economie dipendenti dal turismo invernale siano colpite in modo particolare dalla decisione. Perciò il Cantone ha invitato già a più riprese il Consiglio federale a mettere a disposizione in tempi rapidi aiuti supplementari per i Cantoni particolarmente colpiti rispettivamente per i settori particolarmente colpiti come quello legato al turismo invernale.

L'annuncio fatto dal Consiglio federale mercoledì 6 gennaio 2021 ha reso ancora più urgente la richiesta del Cantone. Le imprese e i settori colpiti hanno urgente bisogno di prospettive future. Va perciò accolto con favore il fatto che il Consiglio federale, come richiesto dal Cantone dei Grigioni, deciderà in merito a ulteriori provvedimenti di aiuto nazionali già in occasione della riunione del 13 gennaio 2021 e non soltanto il 20 gennaio 2021.

Necessari aiuti coordinati tra Confederazione e Cantoni
Il Cantone è pronto a mettere a disposizione altri aiuti cantonali a integrazione dei provvedimenti federali. Ad esempio il Governo ha emanato l'ordinanza di esecuzione cantonale sui provvedimenti per i casi di rigore della Confederazione già nel mese di dicembre 2020 e l'ha posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2021. Il credito necessario pari a 39 milioni di franchi lordi è stato chiesto alla Commissione della gestione del Gran Consiglio. Eventuali altri adeguamenti e integrazioni necessari saranno effettuati senza indugio. Occorre continuare a mirare in primo luogo a soluzioni nazionali cofinanziate dalla Confederazione. Iniziative unilaterali intraprese dai Cantoni o procedure non coordinate con la Confederazione non sono opportune e sono perciò da respingere. Le esperienze fatte durante la prima ondata la scorsa primavera hanno mostrato con chiarezza che i provvedimenti cantonali e quelli federali devono procedere di pari passo, occorre una equa ripartizione degli oneri finanziari.

Il Cantone sostiene l'economia grigionese nei limiti del possibile
Dallo scoppio della pandemia il Governo si incontra regolarmente con i vertici dell'economia grigionese nel quadro di una tavola rotonda. Lo scorso anno il Cantone dei Grigioni ha sostenuto generosamente con contributi finanziari l'economia, il turismo, lo sport, la cultura, i trasporti nonché le strutture sanitarie e di cura e laddove necessario lo farà anche nell'anno nuovo. A causa del coronavirus, il conto annuale 2020 dovrebbe risultare gravato da spese supplementari nell'ordine di grandezza di 65 milioni di franchi. Le conseguenze finanziarie della pandemia si rifletteranno anche sul conto annuale 2021. Attualmente gli aggravi supplementari per l'anno contabile 2021 sono stimati in circa 90 milioni di franchi. Di questi, circa 50 milioni di franchi saranno dovuti al minore gettito fiscale realizzato nel 2020.


Persone di riferimento
Consigliere di Stato Marcus Caduff, direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. +41 81 257 23 01, e‑mail Marcus.Caduff@dvs.gr.ch
Consigliere di Stato Christian Rathgeb, direttore del Dipartimento delle finanze e dei comuni, tel. +41 81 257 32 01, e‑mail Christian.Rathgeb@dfg.gr.ch

Le persone di riferimento sono a disposizione tra le ore 15:45 e le ore 16:30.


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel