Navigazione principale

Contenuto della pagina

Ricompensare l'intensa attività di test quando si tratta di decidere misure di allentamento

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Nella sua presa di posizione il Governo grigionese esige che nel quadro della strategia di riapertura proposta vengano concesse maggiori libertà ai Cantoni. Oltre alle misure restrittive, svolgere test in maniera attiva e preventiva rappresenta un'alternativa valida che deve trovare un riscontro positivo quando si tratta di decidere allentamenti. Inoltre viene chiesto che i settori esterni nel settore della ristorazione vengano riaperti già a partire dal 1° marzo 2021. Allo stesso tempo il Governo invita la popolazione grigionese a continuare a rispettare rigorosamente le regole vigenti.

Dopo che mercoledì scorso il Consiglio federale ha annunciato possibili riaperture, in occasione di una seduta straordinaria il Governo grigionese ha discusso della sua presa di posizione nel quadro della consultazione avviata dalla Confederazione. Il Governo ritiene che la riapertura delle attività economiche e sociali sia urgente e la accoglie con favore. Ora le imprese e la popolazione hanno bisogno di una prospettiva chiara che viene delineata nei sui tratti fondamentali con le riaperture proposte.

I provvedimenti della Confederazione sono troppo unilaterali e troppo lenti
Il Cantone dei Grigioni ritiene che le riaperture proposte siano troppo limitate e che le tempistiche siano troppo lente. Le riaperture devono essere accelerate e accompagnate da attività di test e di tracciamento e ove necessario da provvedimenti aggiuntivi a livello locale. Ai Cantoni che dispongono di un buon sistema di monitoraggio occorre permettere di procedere a riaperture in tempi più brevi, in quanto eventuali sviluppi negativi vengono individuati più rapidamente. Inoltre questo incentivo motiverebbe i Cantoni a portare avanti una buona attività di monitoraggio e avrebbe risvolti positivi sulla motivazione della popolazione e dell'economia a partecipare attivamente.

Pertanto il Governo constata con stupore che la strategia della Confederazione non prevede il coinvolgimento di ulteriori misure, tra cui i test preventivi. Questa strategia pecca di dinamismo e attribuisce un peso eccessivo a provvedimenti di carattere restrittivo. Per tale ragione le aperture proposte paiono arbitrarie (ad es. permettere determinate manifestazioni sportive, ma non permettere attività di ristorazione all'aperto). Di conseguenza non si può parlare di una strategia di ampio respiro, poiché a quanto pare si intende decidere solo in merito a come gestire i provvedimenti restrittivi in futuro. Il Governo chiede di procedere a correttivi.

Riaprire in tempi più rapidi i settori esterni delle attività di ristorazione e le offerte culturali
Le esperienze maturate nei Grigioni dimostrano che l'apertura di settori esterni delle attività di ristorazione non comporta problemi sotto il profilo epidemiologico e che è molto importante sia sotto il profilo economico sia sotto quello sociale. Pertanto viene chiesta la riapertura dei settori esterni di tutte le attività di ristorazione già dal 1° marzo 2021. Se il Consiglio federale non dovesse poter dare seguito a questa richiesta, quale alternativa minima occorre concedere la possibilità di mettere a disposizione posti a sedere nei pressi di offerte take away. È lecito attendersi che altrimenti, con l'arrivo della primavera e le temperature già in aumento, l'apertura ritardata dei settori esterni comporti assembramenti incontrollati di persone nelle località.

Inoltre il Governo sostiene l'apertura di musei con le corrispondenti misure di protezione. Tuttavia anche per i cinema, i teatri e istituzioni simili devono essere previste riaperture più ampie dal 1° marzo 2021, posto che vi sia l'obbligo di indossare la mascherina, si stia seduti e si rispettino le regole di distanziamento.

È ancora necessario avere pazienza e disciplina
Il Governo grigionese è consapevole del fatto che la popolazione sia stanca e che dopo lunghi mesi caratterizzati da numerose restrizioni desideri avere maggiori libertà. Quanto migliore sarà la situazione epidemiologica, tanto maggiori saranno le libertà che potranno essere concesse. Per tale ragione il Governo invita la popolazione ad avere la disciplina e la pazienza necessarie per non mettere a repentaglio i successi conseguiti insieme, come ad esempio l'attuale basso numero di casi. Il rispetto delle regole di distanziamento, l'uso sistematico della mascherina e l'elevata partecipazione alla strategia grigionese di test sono utili a procedere a più allentamenti in maniera ordinata e graduale. A partire dalla tarda primavera saranno disponibili anche quantità maggiori di vaccino che contribuiranno a tornare a una situazione normale.


Persona di riferimento:
Presidente del Governo Dr. Mario Cavigelli, tel. +41 81 257 36 01 (informazioni tra le ore 14.30 e le ore 16.30)


Organo: Governo
Fonte: Cancelleria dello Stato

Neuer Artikel