Navigation

Inhaltsbereich

Comunicato del Governo dell'8 aprile 2021

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha approvato il progetto di esposizione per il risanamento della strada cantonale tra Felsberg e Domat/Ems. Inoltre ha disposto il risanamento dei deflussi residuali per la corporazione di comuni "Kraftwerk Chur-Sand" e ha concesso contributi cantonali per il rinnovo dell'impianto di atletica leggera a Landquart nonché per progetti nel Parco nazionale svizzero.

La strada cantonale tra Felsberg e Domat/Ems verrà risanata

La correzione stradale di ampia portata tra Coira e Domat/Ems viene portata avanti con un altro progetto. Negli ultimi anni il tratto stradale tra Coira e Felsberg è già stato allargato e dotato di corsie ciclabili su entrambi i lati. Inoltre la diramazione verso Felsberg è stata resa più sicura con la realizzazione di una rotonda. Ora si intende risanare il prossimo tratto che dalla rotonda di Felsberg porta fino alla rotonda Plarenga a Domat/Ems, adeguandolo allo stesso standard di costruzione.

Il Governo ha approvato il progetto di esposizione per il risanamento del tratto stradale lungo circa 1,2 chilometri. Grazie alla nuova carreggiata larga sei metri, i veicoli pesanti potranno incrociarsi in sicurezza, mentre con le corsie ciclabili su entrambi i lati per il traffico ciclistico viene messo a disposizione un collegamento diretto. In aggiunta, l'area di fermata del bus nei pressi della rotonda di Felsberg (in direzione Domat/Ems) e il marciapiede vengono allargati e resi conformi alle esigenze dei disabili. Per il progetto complessivo sono stati preventivati costi pari a circa 8 milioni di franchi.

Foto Kantonsstrasse

La correzione stradale di ampia portata tra Coira e Domat/Ems viene portata avanti con un altro progetto.

Il Governo ha disposto il risanamento dei deflussi residuali della corporazione di comuni "Kraftwerk Chur-Sand"

Il Governo ha disposto il risanamento dei deflussi residuali previsto dalla legge per la corporazione di comuni "Kraftwerk Chur-Sand" (GKC) a Coira. Esso ha approvato una procedura a tappe. In una prima tappa verrà fatto obbligo alla GKC di non far confluire l'acqua nelle captazioni del Castielerbach e del Cafreisenbach per tutto l'anno. In aggiunta, nella prima fase a partire dalla diga Lüen occorrerà garantire portate di dotazione minime stabilite su base mensile. Per la dotazione a partire dalla diga Lüen la GKC è tenuta a inoltrare una corrispondente domanda di approvazione del progetto. Con i risanamenti prescritti dal diritto in materia di protezione delle acque si tiene conto degli interessi dei corsi d'acqua nonché degli habitat da essi dipendenti.

Foto 1 Wasserfassung Luen Foto 2 Wasserfassung Luen

©corporazione di comuni "Kraftwerk Chur-Sand"

Il Governo ha disposto il risanamento dei deflussi residuali previsto dalla legge per la corporazione di comuni "Kraftwerk Chur-Sand" (GKC) a Coira.

Contributo cantonale per il progetto relativo al rinnovo dell'impianto di atletica leggera Ried a Landquart

Per il progetto relativo al rinnovo dell'impianto di atletica leggera Ried a Landquart il Governo ha concesso un contributo cantonale pari complessivamente a 1,25 milioni di franchi nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza cantonale (CISIC). I costi complessivi di questo progetto ammontano a circa 6,5 milioni di franchi.

Nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza cantonale il Cantone sostiene la realizzazione e il rinnovo di impianti sportivi di importanza nazionale, cantonale e regionale. L'impianto sportivo Ried fa parte del catalogo CISIC dal mese di settembre del 2006 e soddisfa tuttora i relativi criteri.

Foto Leichtathletikanlage

©Comune Landquart

Per il progetto relativo al rinnovo dell'impianto di atletica leggera Ried a Landquart il Governo ha concesso un contributo cantonale pari complessivamente a 1,25 milioni di franchi nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza cantonale. 

Promozione NPR per la zipline a Churwalden

Il Governo ha concesso un mutuo federale pari a 440 000 franchi e un contributo cantonale pari a circa 74 000 franchi nel quadro della Nuova politica regionale della Confederazione (NPR) alla Pradaschier AG Top per la realizzazione di una zipline a Churwalden.

La zipline è una teleferica tra la stazione a monte e la stazione a valle della seggiovia esistente Churwalden-Pradaschier. Con questo progetto di costruzione la Pradaschier AG Top intende completare l'offerta turistica esistente del parco avventura Pradaschier.

Foto Zipline

©Martello Teleferiche

Il Governo ha concesso un mutuo federale pari a 440 000 franchi e un contributo cantonale pari a circa 74 000 franchi nel quadro della Nuova politica regionale della Confederazione (NPR) alla Pradaschier AG Top per la realizzazione di una zipline a Churwalden.

Gettate le basi pianificatorie per un nuovo resort a San Bernardino

Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Mesocco il 23 settembre 2018. Ciò permette tra l'altro di gettare le basi in materia di pianificazione locale per realizzare un resort turistico in zona "Acuforta" a San Bernardino. Il resort sarà composto da un albergo e da appartamenti di vacanza gestiti in maniera simile a un albergo con almeno 400 posti di letto in tutto nonché una reception e un'area wellness. Per un altro progetto relativo a strutture ricettive in zona "Frach", dove oggi si trova il parcheggio della stazione a valle dell'impianto di risalita, si è reso necessario sospendere temporaneamente la procedura di approvazione fino a quando non saranno disponibili gli esiti di ulteriori accertamenti. 

Resort in San Bernardino

©Comet Photoshopping GmbH, Dieter Enz

Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Mesocco il 23 settembre 2018.

Contributo cantonale per progetti del Parco nazionale svizzero

Il Governo ha approvato un accordo di prestazioni per il periodo tra il 2021 e il 2025 tra il Cantone dei Grigioni e il Parco nazionale svizzero. In questo accordo è stato stabilito per la prima volta un contributo cantonale per la realizzazione dei progetti previsti nel Parco nazionale svizzero. I costi complessivi dei 17 progetti ammontano in tutto a circa 5,7 milioni di franchi per il quinquennio.

Il Cantone parteciperà con un contributo annuale pari a 440 000 franchi, ossia in totale 2,2, milioni di franchi per l'intero periodo. L'importo del contributo cantonale corrisponde all'importo dei contributi concessi dal Cantone ai parchi naturali regionali già operativi. Inoltre la Confederazione e i comuni partecipano ai costi complessivi con importi pari rispettivamente a 2,7 milioni e a 750 000 franchi.

Il Governo ha approvato un accordo di prestazioni per il periodo tra il 2021 e il 2025 tra il Cantone dei Grigioni e il Parco nazionale svizzero.

Il "Punt Gronda" a Scuol ora sotto la protezione cantonale dei monumenti

Il Governo ha garantito al Comune di Scuol un contributo cantonale pari al massimo a 420 000 franchi per la sistemazione del ponte Gurlaina chiamato anche "Punt Gronda". In relazione a questo contributo, il ponte verrà posto sotto la protezione cantonale dei monumenti.

Il ponte Gurlaina è stato realizzato nel 1905 ed è il ponte in acciaio più imponente risalente al periodo di massimo splendore del turismo termale poco dopo il 1900. Si tratta di un oggetto protetto a livello comunale e classificato come di importanza regionale nell'inventario delle vie di comunicazione storiche (IVS). Dal 1980 il ponte "Punt Gronda" è chiuso ai veicoli a motore ma continua a essere un importante elemento di congiunzione all'interno del Comune di Scuol. I lavori di sistemazione previsti comprendono il rinnovo della sovrastruttura, l'ancoraggio della ringhiera in parte allentata nonché lavori di rinnovo del rivestimento anticorrosione. I costi complessivi del progetto di sistemazione ammontano a circa 3 milioni di franchi.

Foto Gurlainabrücke

Foto 2, Foto 3, Foto 4

Il Governo ha garantito al Comune di Scuol un contributo cantonale pari al massimo a 420 000 franchi per la sistemazione del ponte Gurlaina chiamato anche "Punt Gronda". 

Scambio di strade tra Cantone e Comune di Poschiavo

Dal 1° giugno 2021 il Cantone dei Grigioni inserirà la "Via da Li Pradeli" e la "Via dal Mot da la Val" del Comune di Poschiavo nella rete di strade cantonali e ne rileva la proprietà e la manutenzione. Ciò è dovuto a strettoie all'interno dell'abitato di Prada che comportano problemi per il traffico di transito. Il traffico pesante utilizza già oggi le due strade comunali "Via da Li Pradeli" e "Via dal Mot da la Val" quale alternativa all'attraversamento stretto e caratterizzato da scarsa visibilità del villaggio. A ciò si aggiunge che un ampliamento della strada del nucleo del paese al fine di ottenere la larghezza standard per strade di collegamento cantonali (4,20 m), ciò che sarà necessario a medio termine, non sarebbe possibile senza pregiudicare o demolire singoli edifici.

In cambio il Comune di Poschiavo rileva la proprietà e la manutenzione di un tratto della strada cantonale di collegamento per Pagnoncini. Questo scambio permette di aggirare il centro del paese di Prada.

Plan Strassenabtretung Poschiavo

©Ufficio federale di topografia

Dal 1° giugno 2021 il Cantone dei Grigioni inserirà la "Via da Li Pradeli" e la "Via dal Mot da la Val" del Comune di Poschiavo nella rete di strade cantonali e ne rileva la proprietà e la manutenzione. 

Pervenuta petizione contro il previsto nuovo allacciamento della strada per Sagogn alla strada dell'Oberalp

Il Governo ha preso atto del fatto che è pervenuta una petizione che si rivolge contro il previsto nuovo allacciamento della strada per Sagogn alla strada dell'Oberalp passando per Plaun Larisch e Plaun Pigniel. Lo scritto è stato firmato da 1406 persone e consegnato al presidente del Governo in data 19 gennaio 2021. I promotori della petizione chiedono un tracciato stradale ottimizzato secondo il tracciato della "Via Fletg". Il fatto che sia necessario un nuovo tracciato non viene messo in discussione, tuttavia viene contestata la strada prevista larga sette metri che attraversa il paesaggio naturale e antropico Plaun Larisch e Plaun Pigniel in quanto comporta effetti negativi sulla biodiversità. Secondo la petizione con ciò il paesaggio di Sagogn verrebbe distrutto irrimediabilmente.

Il Governo è consapevole dell'importanza di un paesaggio naturale e antropico intatto. Allo stesso modo ha a cuore la qualità della vita degli abitanti. Pertanto l'Ufficio tecnico prenderà in esame la variante con il nuovo tracciato. Successivamente il risultato verrà discusso con i rappresentanti del Comune politico di Sagogn e si stabilirà come procedere.

Foto Neuanschluss Sagognerstrasse

Il Governo ha preso atto del fatto che è pervenuta una petizione che si rivolge contro il previsto nuovo allacciamento della strada per Sagogn alla strada dell'Oberalp passando per Plaun Larisch e Plaun Pigniel. 

Neuer Artikel
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni