Navigation

Inhaltsbereich

Strutture favorevoli alla famiglia quale fattore di successo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Undici anni fa nove PMI insediate nella valle grigione del Reno e accompagnate dall'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità hanno iniziato a dedicarsi alla creazione e allo sviluppo di condizioni di lavoro favorevoli alle famiglie. Nel 2021 sono in tutto 26 le PMI insediate in sette regioni ad aver partecipato alla campagna "Strutture favorevoli alla famiglia quale fattore di successo". La campagna si concluderà nel quadro di un evento pubblico online lunedì 7 giugno 2021 con il progetto dedicato alle PMI Engiadina.

In tutti i settori sussiste una mancanza di personale specializzato, accentuata ulteriormente dalla posizione periferica del Cantone dei Grigioni. Per affrontare con successo questa situazione di concorrenza sono necessarie buone condizioni quadro. In questo contesto acquista sempre maggiore importanza anche la migliore conciliabilità tra professione e famiglia per donne e uomini. Nel corso di undici anni il programma d'azione ha dato un contributo in questo senso. 2000 collaboratori delle PMI partecipanti hanno beneficiato di circa 100 misure singole messe in atto nelle rispettive aziende. "Offrendo condizioni di lavoro che permettono di continuare a lavorare anche in periodi in cui ci sono importanti impegni familiari, le aziende partecipanti traggono beneficio e conservano specialisti ambiti", ha dichiarato il Consigliere di Stato Jon Domenic Parolini. Si tratta di una situazione di cui beneficiano entrambe le parti in causa.

Condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia: cosa è stato raggiunto?
In occasione dell'evento che concluderà il programma e che è previsto lunedì 7 giugno tra le ore 17.00 e le ore 19.00 verranno offerte informazioni e risposte concrete riguardo alle esperienze fatte dalle aziende nel quadro dei progetti PMI, ai successi che hanno potuto registrare o alle sfide che devono affrontare. PMI che hanno preso parte a tre generazioni del progetto daranno vita a uno scambio. Concentrandosi sui Grigioni, nella sua relazione introduttiva la ricercatrice sociale Lucia Lanfranconi analizzerà le conseguenze che la crisi legata alla COVID-19 ha avuto sulla conciliabilità tra professione e famiglia.

La manifestazione si rivolge a PMI, a responsabili del personale, a persone attive nel mondo della politica e dell'economia, nonché a lavoratori che si impegnano a favore di misure innovative economiche e favorevoli alla famiglia e che hanno interesse a un equilibrio efficace tra professione e famiglia. È necessario iscriversi. Il link per l'iscrizione nonché ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.stagl.gr.ch.


Allegato:
invito in formato PDF con link per l'iscrizione


Persona di riferimento:
Susanna Mazzetta, Projektleiterin, responsabile di progetto, Ufficio di coordinamento per le pari opportunità, tel. +41 81 257 35 72 / +41 79 483 74 01, e‑mail Susanna.Mazzetta@stagl.gr.ch


Organo: Ufficio di coordinamento per le pari opportunità
Fonte: it Ufficio di coordinamento per le pari opportunità

Neuer Artikel