Comunicato del Governo del 21 gennaio 2016

In occasione della sua più recente seduta il Governo grigionese ha preso posizione in merito a due procedure di consultazione della Confederazione. Inoltre, si è detto favorevole alla costruzione di una nuova base dell'Ufficio tecnico sul passo del Bernina. In aggiunta, esso rilascia l'autorizzazione alla captazione di acqua di falda per l'impianto di piscicoltura cantonale di Rothenbrunnen.

Votazione del 28 febbraio 2016
Il 28 febbraio 2016 saranno posti in votazione oggetti federali, tra cui l'"Iniziativa per l'attuazione" e il "Risanamento della galleria autostradale del San Gottardo". Mentre il Governo respinge l'iniziativa per l'attuazione, esso approva il risanamento della galleria autostradale del San Gottardo. Secondo la sua prassi costante il Governo partecipa attivamente alla discussione relativa alla votazione riguardante il risanamento della galleria autostradale del San Gottardo. A seconda dell'esito della votazione, tale oggetto interesserà il Cantone dei Grigioni in maniera particolare quale Cantone di transito con la galleria del San Bernardino. L'iniziativa per l'attuazione riguarda il Cantone dei Grigioni in misura analoga agli altri Cantoni. Per tale ragione, nell'ultimo caso il Governo rinuncia a partecipare alle campagne di votazione.

Consultazione relativa alla Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica
Il Governo grigionese prende posizione in merito all'approvazione e all'attuazione della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul). La Svizzera ha firmato la Convenzione l'11 settembre 2013. Le Camere federali devono ancora procedere alla sua approvazione. Riguardo alla questione dell'approvazione è necessario svolgere in precedenza una consultazione presso i Cantoni.
Il Governo del Cantone dei Grigioni accoglie con favore la Convenzione di Istanbul. La Convenzione ha lo scopo di creare un quadro giuridico a livello europeo per proteggere le donne contro qualsiasi forma di violenza, inclusa la violenza domestica. Tale intento riveste un'elevata importanza a livello politico-sociale e deve essere sostenuto in maniera corrispondente. Già oggi le misure obbligatorie previste dalla Convenzione di Istanbul, quali ad esempio le linee telefoniche di sostegno nazionali o programmi di intervento di carattere preventivo e di trattamento per persone che esercitano violenza, si sono rivelate strumenti adeguati per la protezione delle vittime di violenza.

Volantino Convenzione di Istanbul

Presa di posizione relativa alla revisione parziale dell'ordinanza federale sulle foreste

Il Governo prende posizione in merito alla revisione parziale dell'ordinanza federale sulle foreste.
La presente audizione avviene nel quadro dell'integrazione della legge forestale. Le nuove disposizioni hanno lo scopo di garantire una maggiore protezione futura della foresta contro gli organismi nocivi, di adeguare la foresta ai cambiamenti climatici e di promuovere lo sfruttamento del legno.
Il Governo è sostanzialmente favorevole al presente avamprogetto di ordinanza. Tuttavia, vi sono delle riserve riguardo alla somma forfettaria a seconda della superficie. A tale proposito il Cantone si impegna per una semplificazione delle regole di sovvenzionamento. Vengono respinti con decisione aiuti finanziari per l'acquisto di gru a cavo. Si auspica che tali acquisti continuino a essere sostenuti mediante crediti per investimenti forestali. Inoltre, singole disposizioni dovranno essere precisate.

Concorso di pianificazione per una base dell'Ufficio tecnico sul passo del Bernina
Il Governo è favorevole alla costruzione di una nuova base dell'Ufficio tecnico sul passo del Bernina. Esso incarica l'Ufficio edile di svolgere un concorso di pianificazione per la nuova costruzione insieme all'Ufficio tecnico.
Dal 2007 l'Ufficio tecnico è responsabile per la manutenzione stradale di tutta la strada del passo del Bernina. Al fine di garantire la manutenzione stradale nella stagione invernale, una base con possibilità di depositare veicoli, attrezzature e materiale nonché con alloggi per il personale sul passo risulta indispensabile. Tuttavia, gli spazi esistenti sono insufficienti per un servizio invernale moderno.
Secondo quanto previsto, il nuovo progetto edilizio dovrà inserirsi bene nel paesaggio e per quanto possibile essere realizzato in maniera sostenibile. Per quanto riguarda le modalità di costruzione e la scelta dei materiali, sarà necessario tenere conto delle condizioni climatiche estreme a un'altitudine di oltre 2300 metri sul livello del mare. I costi complessivi previsti per la costruzione ammontano a circa 10 milioni di franchi.

Autorizzazione alla captazione di acqua di falda per l'impianto di piscicoltura cantonale di Rothenbrunnen
Il 23 luglio 2015, il Comune di Rothenbrunnen ha conferito al Cantone dei Grigioni, rappresentato dall'Ufficio edile, il diritto di captare l'acqua di falda per l'impianto di piscicoltura cantonale. La concessione è limitata a 50 anni.
L'impianto di piscicoltura di Rothenbrunnen è in funzione dal 1971. Si tratta dell'impianto di piscicoltura più grande nel Cantone dei Grigioni. A seguito dell'ampliamento con altri tre bacini, la portata del pozzo di presa finora in uso non è più sufficiente per l'esercizio dell'impianto. Per questa ragione è stata realizzata una seconda captazione. A titolo di novità, è consentita la captazione di 450 litri al minuto. Le pompe dei due pozzi saranno attivate contemporaneamente soltanto in casi eccezionali, ad esempio in caso di giornate estive molto calde, e solo per un paio di ore al giorno, captando un volume complessivo di 730 litri al minuto.

-
Impianto di piscicoltura cantonale di Rothenbrunnen


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni