Navigation

Inhaltsbereich

La legionella è un genere di batteri che causa diversi quadri clinici nell'uomo, da sintomi simil-influenzali fino a gravi polmoniti. La legionella è un germe ambientale diffuso in tutto il mondo che può manifestarsi in piccole quantità nelle acque superficiali e anche nelle acque di falda. Finché si manifestano singolarmente questi germi sono completamente innocui. Tuttavia nelle acque con una temperatura compresa tra i 25 e i 45 °C la legionella trova condizioni ottimali per la sua proliferazione e se il numero di germi presenti nell'acqua aumenta può rappresentare un serio pericolo per la salute.
Quando si fa la doccia, nelle vasche idromassaggio e negli impianti di umidificazione o di climatizzazione dell'aria si formano delle goccioline d'acqua fini, i cosiddetti aerosol. Le goccioline contaminate possono diffondersi nell'aria ed essere inalate causando così una malattia simil-influenzale che colpisce le vie respiratorie o, nel peggiore dei casi, può causare una polmonite.
Gli anziani, i fumatori, gli uomini e le persone con un sistema immunitario indebolito sono particolarmente a rischio. In Svizzera ogni anno vengono segnalati ca. 370 casi di malattia.

Per contro l'acqua potabile contaminata dalla legionella può essere bevuta senza grandi pericoli.
Indipendentemente dal quadro clinico, le persone colpite non sono contagiose.

Acqua della doccia

È quasi impossibile impedire che la legionella proveniente dall'ambiente raggiunga un sistema idrico. Occorre però evitare che la legionella si possa stabilire e si possa riprodurre in un sistema idrico. Poiché i batteri della legionella muoiono a temperature elevate, si può riscaldare periodicamente il sistema di acqua calda fino almeno a 75 °C (disinfezione termica). Tuttavia è importante che i 70 °C necessari vengano raggiunti in ogni tratto del sistema, anche nei punti periferici. Di seguito il sistema di acqua calda deve mantenere un funzionamento permanente superiore ai 50 °C. Se non è possibile rispettare queste condizioni, è necessario prendere altri provvedimenti per prevenire la legionella.

In qualità di consumatori è necessario sciacquare regolarmente tutte le condotte della casa. I rubinetti del "bagno degli ospiti" utilizzato saltuariamente, oppure l'allacciamento dell'acqua in giardino, che viene utilizzato esclusivamente per alcuni giorni durante l'estate, sono zone di proliferazione ideali per la legionella. Se si aprono regolarmente questi rubinetti e si sciacquano approfonditamente le condotte è possibile evitare in modo efficace la proliferazione dei batteri. A questo proposito quando si ritorna a casa propria dopo un'assenza prolungata si dovrebbe: aprire le finestre, aprire i rubinetti e lasciare la stanza per un paio di minuti mentre l'acqua scorre.

Acque di balneazione

A differenza delle vasche idromassaggio, le piscine, non costituiscono un rischio significativo di legionella se il trattamento dell'acqua viene effettuato in conformità alle relative prescrizioni. Gli idromassaggi (jacuzzi, whirlpool, spa) richiedono una maggiore attenzione a causa della temperatura dell'acqua più elevata (> 30 °C) e della combinazione del movimento dell'acqua con l'apporto di aria compressa. Questo crea condizioni favorevoli per la proliferazione della legionella e la formazione di aerosol che possono essere inalati dai bagnanti. Se viene comprovata la presenza di legionella nell'acqua delle piscine, vi è il sospetto che il filtro sia coperto di batteri e di conseguenza l'acqua sia contaminata.

Informazioni

Programmi di analisi per campioni d’acqua di piscine e docce
Istruzioni per il prelievo di campioni d'acqua per l'analisi relativa alla presenza di legionelle

Moduli

Modulo per il prelievo di campioni di piscine e docce
Modulo per il prelievo di campioni di piscine e docce ESEMPIO