Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 24 giugno 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Nella sua ultima seduta il Governo ha approvato le prescrizioni per l'esercizio della caccia 2010, che prevedono lievi adeguamenti nella caccia al cervo, al capriolo e al camoscio. Inoltre, con le prescrizioni per l'esercizio della caccia 2010 il Governo ha già fissato definitivamente il periodo di caccia 2011.

Il Governo approva le prescrizioni per l'esercizio della caccia 2010
Il Governo ha autorizzato le prescrizioni per l'esercizio della caccia 2010, che disciplinano l'esercizio della caccia e stabiliscono gli animali che possono essere abbattuti.
Lo scorso inverno si è registrato un numero molto inferiore di selvaggina perita rispetto all'inverno precedente. L'effettivo di cervi si è ripreso rapidamente: dal censimento in primavera è risultato il secondo effettivo più numeroso degli ultimi 15 anni, che si stima conti 13'500 capi. In base al piano degli abbattimenti di quest'anno dovranno essere abbattuti complessivamente 4'240 cervi, ovvero 90 capi in più rispetto all'anno scorso. Se i piani degli abbattimenti non verranno raggiunti durante la caccia alta ordinaria, si procederà alla regolazione degli effettivi nel quadro di una caccia autunnale complementare nei mesi di novembre e dicembre. L'effettivo di caprioli mostra una lieve tendenza all'aumento, ma risulta ancora nettamente inferiore rispetto al 2008. Affinché gli effettivi di caprioli possano continuare a riprendersi, viene mantenuta la limitazione a 17 giorni del periodo di caccia. In diverse regioni gli effettivi di camosci mostrano una lieve tendenza al ribasso sul medio termine. Negli ultimi anni questa specie di selvaggina è stata esposta, oltre che a maggiori disturbi nel suo habitat e a inverni rigidi, anche a malattie, in particolare alla cheratocongiuntivite. Negli anni scorsi questa malattia ha provocato gravi perdite in ampie zone. Non è facile valutare gli effetti di questi fattori sull'effettivo di camosci, è perciò indicata una strategia prudente. La caccia a camosci femmine viene ridotta di quattro giorni in tutto il Cantone, mentre il contingente di tre capi e il contingente di uccisioni selettive viene limitato a una femmina per cacciatore.
La caccia alta 2010 si svolgerà dal 1° al 12 settembre 2010, nonché dal 20 al 28 settembre 2010. Con le prescrizioni per l'esercizio della caccia 2010 il Governo ha già stabilito in maniera definitiva i periodi per la caccia alta 2011, che si terrà dal 3 all'11 settembre 2011, e dal 19 al 30 settembre 2011.

Dai comuni e dalle regioni

  • Avers: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Avers il 20 novembre 2009.
  • Flims: viene approvata con una riserva la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Flims il 7 marzo 2010 che prevede una legge sulla limitazione e il controllo della costruzione di abitazioni secondarie.
  • Suraua: il Governo assicura un sussidio di al massimo 255'000 franchi al progetto di ripari valangari "Pala da Tgiern".
  • Tujetsch: per il progetto di ripari valangari "Val Vadretg" viene preannunciato un sussidio di al massimo 484'020 franchi.
  • Vals: il progetto "Ripari contro le slavine Leiserstrasse" viene approvato dal Governo e sostenuto con un sussidio di al massimo 90'000 franchi.

 
Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni

  • Servizio monumenti: il Cantone partecipa con 397'900 franchi complessivi a diversi progetti di cura dei monumenti storici. Vengono sostenuti tra l'altro i lavori di restauro della Chiesa Evangelica e del campanile a Fürstenau, il controllo dei restauri e l'attuazione del piano di sistemazione della Chiesa Evangelica St. Martin a Zillis-Reischen, la conservazione delle rovine della fortezza Tschanüff a Ramosch, nonché il restauro della Chiesa Evangelica di S. Trinità a Poschiavo.
  • Oberengadiner Lehrlingshaus: all'ente responsabile viene prospettato un sussidio edilizio cantonale di al massimo 85'560 franchi per ulteriori lavori di risanamento e trasformazione.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 1'480'000 franchi per la costruzione e il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- Strada per Trans: opere da capomastro Tgiern – Sur Moos


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel