Contenuto della pagina

Avviata la consultazione relativa alle nuove schede per le elezioni del Governo e del Consiglio degli Stati

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese manda in consultazione una revisione parziale della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni. La revisione legislativa crea la base per l'introduzione di schede elettorali a crocette per le elezioni del Governo e del Consiglio degli Stati.

Un incarico accolto dal Gran Consiglio nella sessione di dicembre 2012 richiede una semplificazione della procedura di elezione del Governo e del Consiglio degli Stati. L'elemento centrale deve essere costituito da una scheda elettorale a crocette. Oggi, in occasione delle elezioni cantonali con sistema maggioritario per il Governo e il Consiglio degli Stati, gli elettori ricevono delle schede elettorali con righe vuote corrispondenti al numero di seggi da occupare. Essi esercitano il loro diritto di voto indicando personalmente e a mano i nomi delle persone sulle schede elettorali ricevute. Con una revisione parziale della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni si intendono ora creare i presupposti giuridici e organizzativi per delle schede elettorali a crocette per le elezioni del Governo e del Consiglio degli Stati. Il Governo ha dato il via libera alla relativa consultazione fino al 20 marzo 2013. Si prevede di utilizzare per la prima volta le nuove schede elettorali in occasione delle prossime elezioni per il rinnovo del Governo, che si terranno probabilmente il 18 maggio 2014. 

Come posso proporre qualcuno e come eleggo?
Per introdurre le nuove schede elettorali si rendono necessarie numerose disposizioni in una nuova sezione della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni. Queste disposizioni disciplinano la procedura amministrativa e la corretta compilazione delle schede elettorali necessaria per la validità del voto. Di seguito alcuni punti:
  • Per le elezioni del Governo e del Consiglio degli Stati si rende a titolo di novità necessaria una procedura di annuncio con proposte di candidatura. Solo le persone annunciate alla Cancelleria dello Stato figureranno in seguito come candidati sulle schede prestampate. Le persone non annunciate rimangono però eleggibili; gli elettori devono scrivere a mano sulle schede questi nomi. Per questo sulla scheda sono previste righe vuote.
  • Ogni proposta di candidatura deve essere sottoscritta da 20 persone aventi diritto di voto. Con ciò si vuole evitare la presentazione di proposte non serie. Ogni persona proposta deve inoltre confermare di accettare la candidatura apponendo la propria firma sulla proposta di candidatura. In questo modo si vuole evitare che qualcuno venga proposto come candidato contro la sua volontà.
  • Le proposte di candidatura devono essere presentate al più tardi nove settimane prima della data dell'elezione. Questo termine si rende necessario per garantire la produzione delle schede elettorali, che sarà più onerosa, e un invio coordinato con eventuale altro materiale di voto.
  • Per il secondo turno elettorale, le proposte di candidatura possono essere presentate entro tre giorni dopo il primo turno. Questo termine è stato mantenuto così breve poiché per legge un secondo turno elettorale va svolto al più tardi tre settimane dopo il primo e le schede elettorali vanno inviate agli aventi diritto di voto al più tardi dieci giorni prima della data dell'elezione.
  • Ricevono un voto unicamente i nomi accanto ai quali è stata apposta una crocetta sulla scheda. Questo vale anche per le persone che l'elettore ha indicato a mano sulle righe vuote. Sono considerate nulle le schede elettorali sulle quali i nomi segnati con una crocetta sono in numero superiore ai seggi da occupare.
La revisione legislativa non interessa le elezioni secondo il sistema maggioritario per i tribunali distrettuali e il Gran Consiglio. Siccome le elezioni del Gran Consiglio e quelle del Governo si tengono lo stesso giorno, è però inevitabile che in futuro gli elettori saranno confrontati parallelamente a due tipi di schede elettorali. 


Indicazione:
La consultazione durerà fino al 20 marzo 2013. La documentazione può essere scaricata in forma elettronica in internet all'indirizzo www.gr.ch / Pubblicazioni / Procedure di consultazione in corso
 

Persona di riferimento:
Cancelliere Claudio Riesen, Cancelleria dello Stato dei Grigioni, tel. 081 257 22 21


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel