Navigazione principale

Contenuto della pagina

Accesso più facile ai dati del registro fondiario

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il registro fondiario elettronico verrà sviluppato. Il Governo grigionese ha dato il via alla consultazione relativa a una revisione parziale della legge d'introduzione al Codice civile svizzero (registro fondiario), che agevolerà la consultazione del registro fondiario e la comunicazione elettronica.

Con una revisione parziale della legge d'introduzione al Codice civile svizzero (registro fondiario) si intendono riprendere nel diritto cantonale le disposizioni della Confederazione relative a un registro fondiario informatizzato unitario. Il Governo grigionese ha avviato una procedura di consultazione relativa alla revisione di legge, che durerà fino al 30 agosto 2013. Si tratta in sostanza di migliorare ulteriormente, grazie a nuove possibilità offerte dall'elettronica, la funzione pubblica del registro fondiario standardizzato e la comunicazione. 

Un progetto nazionale quale apripista
Con la revisione, vengono da un lato create le basi legali per il progetto eGRIS (acronimo tedesco per sistema d'informazione elettronico sui fondi) in corso a livello federale. Di questo progetto fa parte la pubblicazione in internet di una parte dei dati del registro fondiario. Secondo il nuovo diritto federale, possono essere pubblicati in internet la designazione e la descrizione del fondo, il nome e l'identità del proprietario, la forma di proprietà e la data d'acquisto.

Viene inoltre introdotto un sistema d'informazione elettronico nazionale sul registro fondiario. Nei Grigioni è già stato svolto un progetto pilota sul portale d'informazione elettronico Terravis, al quale nel corso di quest'anno dovranno allacciarsi tutti gli uffici del registro fondiario del Cantone. Terravis non è un portale pubblico. Hanno diritto di utilizzare il sistema i notai, i geometri, le autorità, le banche, la Posta, le casse pensioni, le assicurazioni, nonché gli avvocati.

Sempre tramite la piattaforma Terravis, in futuro dovrà essere possibile la comunicazione elettronica con l'ufficio del registro fondiario. Anche questa novità fa parte del progetto eGRIS. In questo modo sarà ad esempio possibile sbrigare questioni relative al registro fondiario e alle ipoteche tra uffici del registro fondiario, uffici notarili e banche tramite un'unica interfaccia e, dopo l'introduzione degli atti pubblici in forma elettronica, interamente in forma elettronica. 

Migliorata la tenuta del registro fondiario
D'altro lato, con la revisione legislativa si procede a ulteriori adeguamenti al diritto federale che vanno oltre il progetto eGRIS. Ad esempio, si intende introdurre nel diritto cantonale la procedura di aggiornamento pubblica prescritta a titolo di novità dalla Confederazione. Gli uffici del registro fondiario potranno eliminare dal registro fondiario le iscrizioni che hanno perso qualsiasi importanza. D'altro lato, dovranno a titolo di novità iscrivere nel registro fondiario determinate fattispecie, per esempio restrizioni di diritto pubblico della proprietà. Queste misure contribuiscono alla disponibilità di informazioni sempre aggiornate e affidabili in merito ai fondi. 


Indicazione:
La documentazione relativa alla consultazione può essere scaricata da internet all'indirizzo www.gr.ch / Procedure di consultazione in corso


Persona di riferimento:
Presidente del Governo Hansjörg Trachsel, direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01, e-mail: Hansjoerg.Trachsel@dvs.gr.ch  


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel