Navigazione principale

Contenuto della pagina

Consultazione relativa alla revisione parziale della legge sulle scuole medie: le scuole medie private vengono rafforzate

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Diversi interventi parlamentari presentati negli scorsi anni chiedono un aumento dei contributi cantonali a favore delle scuole medie private. L'aumento viene motivato con il fatto che la forfetaria d'investimento a favore delle scuole medie private andrebbe adeguata a seguito del risanamento della Scuola cantonale grigione. Inoltre, di regola le scuole medie private nelle singole classi avrebbero un numero di allievi inferiore, ciò che comporterebbe costi d'esercizio superiori. Il Governo ha avviato la consultazione relativa alla revisione parziale della legge sulle scuole medie, che tiene conto di queste richieste.

Con il passaggio dal grado secondario I al grado secondario II delle annate con basso tasso di natalità, le scuole medie regionali devono affrontare il problema del forte calo delle nascite. Nell'anno scolastico 2013/14, ca. 2600 giovani domiciliati nel Cantone frequentano una scuola media grigionese. Per i prossimi dieci anni si sta delineando un graduale calo di ca. 600 allievi di scuola media. Di conseguenza, i contributi del Cantone alle scuole medie private diminuiranno, ciò che porrà queste scuole di fronte a grandi sfide finanziarie.
In seguito a questa situazione sono stati presentati diversi interventi parlamentari che chiedono un aumento dei contributi del Cantone alle scuole medie private, ciò che rende necessaria una revisione parziale della legge concernente le scuole medie del Cantone dei Grigioni (legge sulle scuole medie; CSC 425.000). La richiesta viene motivata con il fatto che a seguito dei costi per il risanamento della Scuola cantonale grigione a Coira andrebbero adeguati i contributi e che andrebbe considerato il numero di allievi medio per classe di scuola media privata, di regola inferiore rispetto a quello delle classi della Scuola cantonale grigione. L'aumento dei contributi dovrebbe inoltre garantire anche in futuro la distribuzione regionale delle scuole medie basata sull'art. 89 cpv. 3 della Costituzione cantonale (CSC 110.100).
Con la presente consultazione, il Governo illustra la prevista attuazione degli interventi parlamentari, che chiedono un aumento dei contributi alle scuole medie private.

Altri punti del progetto in consultazione
Con la revisione parziale viene anche creata la base legale affinché in futuro le scuole medie che offrono una maturità bilingue nelle lingue cantonali ricevano un indennizzo speciale e possano essere gestite scuole medie di informatica. La revisione parziale mira inoltre a rendere possibile, nel quadro della promozione dello sport e dei talenti e in caso di esistenza di corrispondenti accordi, la frequenza di scuole medie fuori Cantone. È prevista la possibilità di misure di sostegno per allievi con bisogni educativi speciali che frequentano una scuola media e le disposizioni per le scuole medie di commercio vengono adeguate dal punto di vista terminologico alla legge federale sulla formazione professionale.
Con le stesse ipotesi concernenti il numero di allievi, la nuova modalità di calcolo porta nel periodo di pianificazione 2016 – 2022 a spese supplementari annue di circa 3,5 milioni di franchi rispetto alla modalità di calcolo attuale. A seguito del numero di allievi in calo, queste spese si collocano tuttavia al di sotto del valore inserito a preventivo per l'anno civile 2013 pari a circa 32,4 milioni di franchi. 


Indicazione:
La consultazione durerà fino al 31 dicembre 2013. La relativa documentazione può essere scaricata da internet all'indirizzo www.gr.ch / Procedure di consultazione in corso
 

Persone di riferimento:
- Consigliere di Stato Martin Jäger, direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 01, e-mail martin.jaeger@ekud.gr.ch
- Hans Peter Märchy, Dr. phil., capo dell'Ufficio della formazione medio-superiore, tel. 081 257 61 66, e-mail hans.peter.maerchy@ahb.gr.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel