Zum Seiteninhalt

Centro cantonale di prima accoglienza Meiersboden

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo sottopone al Gran Consiglio il messaggio relativo al nuovo centro di prima accoglienza in zona Meiersboden nel Comune di Churwalden. Esso dovrà sostituire il centro per richiedenti l'asilo in Schönbühlstrasse a Coira gestito in immobili privati, i cui contratti di locazione scadranno al più tardi nel 2017. Il nuovo edificio che verrà realizzato in elementi in legno offrirà spazio per 180 persone. I costi di costruzione del centro di proprietà del Cantone ammontano complessivamente a 7,7 milioni di franchi.

Dagli anni Settanta, al Cantone dei Grigioni spetta il compito di ospitare richiedenti l'asilo per la durata della loro procedura d'asilo, nonché le persone ammesse provvisoriamente durante il periodo in cui la competenza in materia di assistenza spetta ai Cantoni. Mentre numerosi altri Cantoni hanno delegato questo compito del tutto o in parte ai comuni o a privati, il Cantone dei Grigioni svolge questo compito in via autonoma. Il collocamento delle persone assegnate avviene secondo una strategia di collocamento e di assistenza che prevede un rapporto equilibrato tra immobili propri e immobili locati.

Il Cantone intende realizzare un nuovo alloggio per 180 richiedenti l'asilo in zona Meiersboden accanto all'esistente centro d'istruzione della protezione civile. È previsto un centro di prima accoglienza in sostituzione del centro di prima accoglienza Foral nella Città di Coira, costituito da due immobili locati. Un'ubicazione sostitutiva è assolutamente necessaria in vista della scadenza dei contratti di locazione a settembre 2017.

Il progetto dell'impresa di costruzioni Implenia AG e dello studio di architettura Liesch Ott di Coira, vincitore del concorso per prestazioni globali, soddisfa i requisiti operativo-funzionali e qualitativi posti a un moderno centro per richiedenti l'asilo. Nonostante uno standard di esecuzione semplice, il nuovo edificio progettato in elementi in legno avrà un carattere abitativo accogliente e adeguato alle esigenze degli utenti. Dal punto di vista degli spazi e delle strutture, la costruzione offre inoltre una grande flessibilità per quanto riguarda un cambiamento di destinazione e la riutilizzabilità, circostanza che lascia presumere bassi costi d'esercizio. Il nuovo edificio soddisfa anche le prescrizioni dello standard Minergie®-Eco.

I costi d'investimento per il nuovo edificio ammontano a 7,7 milioni di franchi e possono presumibilmente essere finanziati integralmente con contributi federali accumulati provenienti dal conto per l'asilo. L'inizio dei lavori è previsto per l'estate 2016, la messa in esercizio per giugno 2017.

Un centro cantonale di prima accoglienza della dimensione prevista è necessario, anche dopo la ristrutturazione del settore per l'asilo che prevede la creazione di centri federali. Al contempo, in caso di messa a disposizione di un numero sufficiente di alloggi cantonali per richiedenti l'asilo i comuni rimarranno sgravati da questo compito d'esecuzione. 

L'affare verrà discusso in Gran Consiglio nella sessione di giugno 2015. 
 

Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Dr. Mario Cavigelli, direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni, tel. 081 257 36 01, e-mail Mario.Cavigelli@bvfd.gr.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel