Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 10 settembre 2015

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In occasione della sua più recente seduta, il Governo grigionese ha deciso di sostenere misure per la promozione della mobilità elettrica. Inoltre ha preso posizione sulla revisione parziale 1+ della legge sulla navigazione aerea e ha approvato il progetto di protezione contro la caduta di massi "Wasserschloss Trin-Mulin".

Misure per la promozione della mobilità elettrica
Il Governo sostiene misure per la promozione della mobilità elettrica e ha deciso di fare elaborare un masterplan per la creazione di una rete di stazioni di ricarica che interessi tutto il Cantone.
Tramite due interventi parlamentari al riguardo, il Governo è stato invitato a esaminare le possibilità esistenti per la mobilità elettrica nel Cantone dei Grigioni. Il rapporto ora presentato propone le seguenti misure prioritarie: ampliamento dell'infrastruttura di ricarica, adattamento dei criteri di appalto per quanto riguarda l'impiego di veicoli elettrici nell'Amministrazione, posa di stazioni di ricarica presso edifici cantonali, nonché organizzazione di eventi e manifestazioni informative. Il Governo farà inoltre elaborare un masterplan relativo all'infrastruttura di ricarica, con il quale si intendono sostenere le attività dei produttori di energia e dei privati relative alla posa di infrastrutture di ricarica. A questo proposito va garantito che la ricarica di veicoli elettrici avvenga con energia rinnovabile di produzione indigena, preferibilmente da forza idrica.
L'effettivo di veicoli puramente elettrici nei Grigioni è attualmente ancora molto basso e ammonta a un centinaio di veicoli. Il numero di veicoli ibridi (veicoli che dispongono di una propulsione combinata tra motore a combustione e motore elettrico) è leggermente più alto. Vi sono molti argomenti a favore di un maggiore impiego di veicoli a motore: la mobilità elettrica dà la possibilità di sostituire fonti di energia fossili e offre l'opportunità di mettere a disposizione l'elettricità necessaria tramite fonti di energia rinnovabili, in particolare provenienti da forza idrica indigena. I veicoli elettrici non inquinano l'ambiente con sostanze nocive, sono silenziosi e aumentano l'indipendenza da fornitori di materie prime.

Ulteriori informazioni: Ufficio dell'energia e dei trasporti

Consultazione relativa alla revisione parziale 1+ della legge federale sulla navigazione aerea
Il Governo grigionese prende posizione in merito alla revisione parziale 1+ della legge federale sulla navigazione aerea. Il progetto in consultazione mira a migliorare il livello della sicurezza, incrementare la competitività e aumentare l'efficienza. Per gli aerodromi è previsto un nuovo sistema differenziato di concessioni e autorizzazioni che tenga conto più efficacemente delle diverse esigenze e dei potenziali delle singole infrastrutture. Ad esempio, le aree di atterraggio di ospedali, che vengono usate in modo intensivo, vengono a titolo di novità qualificate quali campi d'aviazione, ciò che comporta una procedura di autorizzazione da parte della Confederazione. Il Governo grigionese è favorevole a questa soluzione, poiché di regola le aree di atterraggio di ospedali si trovano in zone densamente popolate. Con una regolamentazione transitoria di 15 anni si garantisce agli ospedali interessati tempo sufficiente per applicare il nuovo diritto. Questo è importante per fare in modo che il futuro esercizio delle aree di atterraggio di ospedali oggi esistenti sia garantito nonostante l'obbligo di autorizzazione. Per via della situazione regionale e geografica, le aree di atterraggio di ospedali nei Grigioni sono di fondamentale importanza per l'assistenza sanitaria alla popolazione e ai turisti.
La revisione prevede inoltre di suddividere le concessioni d'esercizio per gli aeroporti in tre categorie diverse, invece di rilasciare come finora una concessione unitaria. Il Governo sostiene anche questa nuova suddivisione. Ciò in particolare per quanto riguarda l'aeroporto di Samedan, che dovrà essere assegnato alla categoria C. Per gli aeroporti della categoria C valgono requisiti tecnici inferiori. Il traffico di linea e charter è possibile ma, a differenza degli aeroporti di categoria A e B, non obbligatorio. In questo modo, per l'aeroporto di Samedan risultano spazi di manovra più ampi per quanto riguarda la sua attività. L'aeroporto non dovrà ad esempio più essere aperto tutto l'anno e potrà prevedere orari d'esercizio diversi a seconda della stagione. In caso di ampliamento dell'infrastruttura, l'aeroporto di Samedan potrà inoltre ottenere una concessione della categoria B.

Progetto di protezione contro la caduta di massi "Wasserschloss Trin-Mulin"
Il Governo approva il progetto di protezione contro la caduta di massi "Wasserschloss Trin-Mulin" e stanzia un contributo cantonale per un importo massimo di 87 400 franchi. Nel 1906 sopra Trin-Mulin è stato costruito un serbatoio d'acqua che serve da una parte al Comune per l'approvvigionamento di acqua potabile e dall'altra alla centrale elettrica di Tamins per la produzione di energia nella centrale di Trin-Mulin. L'accesso al serbatoio d'acqua avviene tramite una gola tra le rocce, la quale viene regolarmente resa sicura tramite lo spurgo della parete rocciosa. Durante i lavori di spurgo di quest'anno è stata individuata una massa rocciosa grande e instabile. Poiché il geologo chiamato a consulto ha ritenuto pericolosa la situazione attuale, il Comune di Trin ha incaricato l'Ufficio foreste e pericoli naturali di valutare ed elaborare misure tecniche per ridurre il pericolo. Le masse rocciose instabili verranno messe in sicurezza ancora quest'anno tramite reti.
- -
Parti di roccia instabili sopra Trin-Mulin


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel