Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 24 agosto 2017

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo richiede una modifica delle tariffe di roaming e concede contributi cantonali a favore dello spegnimento degli incendi boschivi dello scorso dicembre nel Grigioni meridionale.

La Confederazione aderisca all'accordo europeo sul roaming
Il Governo si è rivolto alla Presidente della Confederazione Doris Leuthard con una lettera. Il motivo di questa lettera è rappresentato dagli svantaggi concorrenziali per il turismo costituiti dalle tariffe di roaming in Svizzera. Con effetto al 15 giugno 2017, 28 Paesi UE hanno stabilito importi massimi vincolanti per il prezzo all'ingrosso per il roaming. A questa normativa hanno inoltre aderito Liechtenstein, Norvegia e Islanda. Tale situazione provoca alla Svizzera uno svantaggio concorrenziale per il turismo, in particolare rispetto ai Paesi confinanti.
Ciò avrà notevoli conseguenze proprio per le destinazioni turistiche dei Grigioni. Mentre ad esempio, in altre destinazioni alpine, un turista tedesco potrà continuare a usare il proprio telefono cellulare alle tariffe consuete, in Svizzera dovrà far fronte a costi supplementari, talora anche molto elevati. Il Governo grigionese invita perciò la Confederazione ad avviare senza indugio le trattative per l'adesione all'accordo europeo sul roaming e ad attribuire loro elevata priorità.

Il Cantone partecipa finanziariamente alle opere di spegnimento nel Grigioni meridionale
Il 27 e il 28 dicembre 2016 sono scoppiati incendi dapprima tra Mesocco e Soazza, in Mesolcina, e il giorno seguente a Braggio, in Val Calanca. A causa della forte siccità e soprattutto del forte favonio da nord, entrambi gli incendi si sono propagati molto in fretta. È stato possibile domare e spegnere in ampia parte gli incendi solo grazie al massiccio intervento di superpuma dell'esercito svizzero, di elicotteri civili, di diverse squadre di pompieri, del servizio forestale e dei militi della protezione civile.
Il Cantone dei Grigioni eroga ora sussidi per lo spegnimento dei due incendi boschivi. Il Governo ha concesso ai Comuni di Mesocco e di Soazza un sussidio cantonale di circa 371 000 franchi per le spese di spegnimento pari a circa 742 000 franchi. Alle spese pari a circa 98 500 franchi sostenute dal Comune di Calanca il Cantone dei Grigioni eroga un sussidio di circa 43 300 franchi.

-
©Aris Cereghetti

Un torrente sopra Davos interessato dal rischio di piena
Il Governo ha approvato un progetto di arginatura del torrente Totalp a Davos. Le più recenti verifiche tecniche hanno evidenziato che il torrente suscettibile di colate detritiche rappresenta un elevato rischio in caso di piene. Il progetto ha l'obiettivo di ridurre il pericolo dovuto alle piene a un livello accettabile. In linea di principio, salvo in caso di eventi con periodo di ritorno di 100 anni, le piene non devono colpire edifici o infrastrutture sensibili. Al contempo saranno risanate componenti danneggiate degli argini esistenti.
Conformemente all'accordo di programma "Schutzbauten Wasser", la Confederazione e il Cantone partecipano finanziariamente a questi lavori di arginatura. La Confederazione si farà carico di al massimo 1,21 dei circa 3,46 milioni di franchi complessivi, mentre il Cantone si farà carico di al massimo 865 000 franchi.

Le strade forestali di Mastrils saranno ampliate
I boschi a sud-ovest di Mastrils sono in parte costituiti da boschi di protezione e proteggono quindi il villaggio, strade di collegamento cantonali e comunali nonché beni agricoli da valanghe, frane, colate detritiche e piene. Per garantire a lungo termine questa funzione protettiva sono necessari una cura e una gestione adeguate dei boschi. Attualmente questi ultimi sono tuttavia collegati in modo insufficiente e le strade esistenti si trovano in parte in cattivo stato.
Al fine di migliorare la situazione, il Governo ha approvato il progetto di risanamento e ampliamento "Mastrils-Wieseli" del Comune di Landquart. Inoltre ha garantito al Comune un contributo pari a circa 742 000 franchi per la realizzazione di questo progetto. Con esso si intende da un lato risanare la via d'accesso a "Mastrils-Wieseli" e in parte allargarla a tre metri. D'altro lato la strada "Wieseli-Tanzboden" dovrà essere allargata a tre metri su tutta la sua lunghezza.

A Fläsch potrà essere realizzato un nuovo maneggio coperto
Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Fläsch. In questo modo nel piano delle zone del Comune viene delimitata una nuova zona per la detenzione di cavalli nell'area "Neuländer". La nuova zona deve consentire un ampliamento dell'azienda agricola "Neuländer" con detenzione di cavalli esistente. È prevista tra l'altro la costruzione di un maneggio coperto, di una giostra per cavalli nonché di un piazzale utilizzabile con qualsiasi tempo.

-
©Ufficio federale di topografia

Cambiamento di destinazione per il futuro ampliamento di un albergo in Engadina Alta
Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di La Punt-Chamues-ch il 21 aprile 2017. In questo modo il fondo su cui sorge l'albergo viene trasferito dalla "zona residenziale A" alla "zona villaggio". Ciò crea i presupposti giuridici per il futuro ampliamento dell'albergo "Chesa Staila". Nell'attuale "zona residenziale A" non sarebbe stato possibile un adeguato sviluppo dell'esercizio alberghiero.

-
©Comet Photoshopping GmbH / Dieter Enz


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel