Navigazione principale

Contenuto della pagina

Piano direttore cantonale: adeguamenti nei settori "spazi vitali per la selvaggina" e "acque di superficie"

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Gli attuali capitoli "Spazi vitali per la selvaggina e caccia" nonché "Acque di superficie e pesca" del piano direttore cantonale sono oggetto di una rielaborazione completa. Durante l'esposizione pubblica dal 22 agosto al 21 settembre 2018 chiunque potrà prendere posizione in merito a questo progetto.

La revisione dei capitoli "Spazi vitali per la selvaggina e caccia" nonché "Acque di superficie e pesca" si è resa necessaria a seguito di nuove disposizioni legislative a livello federale nonché per via della disponibilità di basi migliorate.

Spazi vitali per la selvaggina e caccia presentati sulla base di tre sottocapitoli
Il capitolo "Spazi vitali per la selvaggina e caccia" viene completamente rielaborato e articolato in tre parti. La prima parte "Selvaggina, grandi predatori e caccia" presenta le strategie generali nella gestione degli animali selvatici e illustra le esigenze di carattere territoriale di questi ultimi. Con misure di protezione della selvaggina e di caccia si mira a ottenere effettivi di selvaggina adeguati allo spazio vitale e a una loro distribuzione conforme alle esigenze della specie. Viene altresì illustrato in che modo sono disciplinate le competenze delle autorità per quanto riguarda le zone di protezione della selvaggina e le bandite di caccia.

In inverno gli animali selvatici hanno bisogno di rifugi all'interno dei quali non vengono disturbati. Con la seconda parte "Zone di quiete per la selvaggina" viene creata una base alla quale i comuni possono fare riferimento quando si tratta di determinare questi rifugi nella pianificazione locale.

La terza parte "Corridoi faunistici" si occupa dei percorsi fissi lungo i quali si muovono gli animali selvatici e che uniscono tra loro le popolazioni all'interno dell'area di diffusione di una specie. La permeabilità dei corridoi faunistici è importante per gli scambi genetici all'interno delle specie di selvaggina. La loro configurazione, ad esempio con ponti faunistici, in particolare in passaggi nevralgici, è importante anche per la sicurezza della circolazione. Stando alla statistica sugli incidenti della circolazione, nel Cantone dei Grigioni gli incidenti con animali selvatici rappresentano il principale tipo di incidente. Grazie al coordinamento precoce si mira a rendere possibile la conservazione e in caso di necessità il miglioramento dei corridoi e quindi la permeabilità del paesaggio. Nel rapporto esplicativo sono illustrati lo stato nonché le possibilità di azione per quanto riguarda ogni singolo corridoio faunistico.

Adeguamento alla legge federale nel settore delle acque di superficie e della pesca
Nel 2011 sono entrate in vigore la legge sulla protezione delle acque (LPAc) sottoposta a revisione e l'ordinanza sulla protezione delle acque (OPAc) della Confederazione. La legge dà incarico ai Cantoni e ai comuni di determinare lo spazio necessario alle acque superficiali in modo tale che siano garantite le funzioni naturali delle acque nonché la protezione contro le piene e sia disponibile l'utilizzazione delle acque. Questo spazio da garantire a lungo termine viene definito "spazio riservato alle acque". La legge dà incarico ai Cantoni di procedere all'attuazione entro fine 2018. Nel capitolo rielaborato del piano direttore viene stabilito tra l'altro secondo quale metodo debbano essere delimitati e determinati gli spazi riservati alle acque. La determinazione vera e propria degli spazi riservati alle acque nella pianificazione locale avviene per mano dei comuni. Con l'adeguamento del piano direttore cantonale, i Grigioni danno seguito al mandato legislativo a livello di pianificazione direttrice.

Gli adeguamenti del piano direttore cantonale saranno esposti pubblicamente dal 22 agosto al 21 settembre 2018. Durante questo periodo chiunque potrà prendere posizione in merito a questo progetto. I comuni sul cui territorio si trovano corridoi faunistici riceveranno una lettera con la quale saranno invitati a prendere posizione. La documentazione può essere consultata in internet all'indirizzo www.are.gr.ch / Attualità.


Persone di riferimento:
- Richard Atzmüller, capo dell'Ufficio per lo sviluppo del territorio, tel. 081 257 23 21, e-mail Richard.Atzmueller@are.gr.ch
- Dr. Jacques Feiner, capo della Sezione pianificazione direttrice e fondamenti, tel. 081 257 23 37, e-mail Jacques.Feiner@are.gr.ch


Organo: Ufficio per lo sviluppo del territorio
Fonte: it Ufficio per lo sviluppo del territorio
Neuer Artikel