Contenuto della pagina

Aggiornate le linee direttive per le biblioteche grigionesi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

La Commissione cantonale delle biblioteche ha rielaborato la "Linea direttiva Biblioteche grigioni" del 2000, adeguandola alle esigenze attuali poste alle biblioteche. A titolo di novità, le linee direttive contengono tre priorità di sviluppo: digitalizzazione, interconnessione e la biblioteca come luogo d'incontro. Con chiare prospettive per quanto riguarda una promozione delle biblioteche efficiente, il piano rielaborato permette di rafforzare il panorama bibliotecario grigionese.

Le linee direttive lanciano un segnale volto a sottolineare che, oltre alle istituzioni culturali, sono soprattutto le biblioteche a dover ricoprire un ruolo importante all'interno del Cantone. La strategia per la promozione della cultura 2020 fa notare che le biblioteche permettono a tutte le cerchie di popolazione nel Cantone dei Grigioni di accedere alle offerte e alle attività culturali. La stessa richiesta viene formulata da una delle tre priorità delle "Linee direttive Biblioteche grigioni": le biblioteche devono fungere da luoghi d'incontro.

Offerte coordinate

Le "Linee direttive Biblioteche grigioni" descrivono le competenze delle biblioteche, dei comuni e del Cantone nel settore bibliotecario grigionese. Esse devono essere utilizzate come parte integrante della politica formativa e culturale del Cantone dei Grigioni e dei comuni. Le 65 biblioteche del Cantone dei Grigioni coordinano le loro offerte e i loro servizi e formano delle reti per sfruttare le sinergie e per elaborare nuove offerte conformi alle necessità. Anche nei Grigioni il settore bibliotecario è in costante mutamento, sia per quanto riguarda l'amministrazione delle biblioteche sia in riferimento alle offerte. Per tenere conto delle esigenze della società, un'altra priorità delle "Linee direttive Biblioteche grigioni" consiste nel promuovere l'utilizzo di nuove tecnologie all'interno delle biblioteche.

Le linee direttive definiscono degli standard

Negli ultimi anni le "Linee direttive Biblioteche grigioni" hanno promosso lo sviluppo e la creazione di standard nelle biblioteche pubbliche del Cantone. Questi standard hanno portato a degli orari di apertura delle biblioteche prolungati, a una metodologia di lavoro uniforme, al riconoscimento del lavoro dei collaboratori delle biblioteche e dell'importanza delle biblioteche all'interno del comune, e in molti luoghi hanno dato origine a una collaborazione più stretta con le scuole. Tutti questi successi si riflettono anche in un maggior utilizzo delle biblioteche.

Nel 2014, con la creazione del portale grigionese biblio.gr e della rete dei cataloghi delle biblioteche scolastiche e comunali è stata raggiunta una pietra miliare importante per il panorama bibliotecario grigionese. Complessivamente sono 33 le biblioteche che hanno aderito a questo portale, il quale mette a disposizione un pool di dati comuni composto da 317 213 media.

In futuro le "Linee direttive Biblioteche grigioni" verranno regolarmente sottoposte a revisione. Esse fungono da strumento per le bibliotecarie e i bibliotecari del Cantone dei Grigioni nei confronti delle istituzioni locali, regionali e cantonali.


Allegato:

Le biblioteche scolastiche e comunali


Persona di riferimento:

Petronella Däscher, bibliotecaria cantonale, Biblioteca cantonale dei Grigioni, tel. 081 257 28 21, e-mail Petronella.Daescher@kbg.gr.ch


Organo: Ufficio della cultura
Fonte: it Biblioteca cantonale dei Grigioni

Neuer Artikel