Contenuto della pagina

Il Cantone dei Grigioni porta avanti l'assistenza ai bambini da parte fornita da scuole, scuole dell'infanzia e offerte per l'assistenza ai bambini complementare alla famiglia

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Nel Cantone dei Grigioni le scuole dell'infanzia, le scuole elementari, le scuole speciali, le strutture di custodia collettiva diurna, gli asili nido e i genitori diurni continueranno ad assistere i bambini che non possono essere assistiti a casa. Per attuare l'ordinanza del Consiglio federale, il Cantone ha emanato delle prescrizioni corrispondenti. L'offerta di assistenza allestita in tempi brevi per questa settimana viene quindi portata avanti, mentre i gruppi di gioco verranno chiusi.

Le famiglie grigionesi che non possono assistere personalmente i loro bambini durante la pausa ordinata dell'insegnamento in presenza possono continuare ad avvalersi dei servizi forniti da scuole, scuole dell'infanzia, strutture di custodia collettiva diurna, asili nido e genitori diurni. Il Governo ha decretato che gli enti responsabili delle scuole popolari e dell'assistenza ai bambini complementare alla famiglia devono continuare a garantire l'offerta di assistenza.

L'offerta è destinata ai genitori che non hanno la possibilità di assistere personalmente i propri bambini o che li farebbero assistere da persone per cui il virus rappresenta un rischio particolare. Sono considerate particolarmente a rischio le persone che hanno più di 65 anni e le persone che soffrono di ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, cancro o di un sistema immunitario indebolito.

In questa situazione le famiglie non verranno lasciate sole
In linea di principio i genitori devono fare tutto il possibile affinché siano loro ad assistere i propri figli. Laddove ciò non risulta possibile, le scuole dell'obbligo grigionesi e i fornitori dell'offerta di assistenza ai bambini complementare alla famiglia si assumono questo compito. La situazione particolare in cui si trova il nostro Paese grava profondamente su molte famiglie. Il Cantone non lascia sole queste famiglie in questa situazione straordinaria. È estremamente importante che ai bambini venga fornita una buona assistenza, ma che questi ultimi non entrino in contatto con i nonni, altri anziani, persone malate o con un sistema immunitario indebolito. Oltre alle scuole e alle scuole dell'infanzia anche le strutture di custodia collettiva diurna, gli asili nido e i genitori diurni svolgono un ruolo importante.

I gruppi di gioco del Cantone dei Grigioni non sono interessati da questa regolamentazione. Benché siano un'offerta importante per la prima infanzia, essi non hanno l'obiettivo di garantire che i genitori possano svolgere la loro attività professionale. Pertanto essi non sono considerati strutture di custodia collettiva diurna secondo i provvedimenti del Consiglio federale per la lotta al coronavirus. Di conseguenza i gruppi di gioco verranno chiusi.

Informazioni

Per ulteriori informazioni destinate alla popolazione il Cantone dei Grigioni rinvia al seguente sito web: www.gr.ch/coronavirus

Per domande telefoniche di carattere generale la popolazione di lingua tedesca ha a disposizione l'infoline dell'Ufficio federale della sanità pubblica:
Telefono: +41 58 463 00 00 (tutti i giorni 24 ore su 24)

Le informazioni per la popolazione di lingua italiana vengono fornite dalla hotline del Cantone Ticino
Telefono: 0800 144 144 (tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 22)


Informazioni per giornalisti, settore sanitario, comuni e scuole
È possibile continuare a inoltrare le domande direttamente al servizio di comunicazione centrale coronavirus:

-

Orari d'esercizio: da lunedì a venerdì ore 8:00 – 17:00

E-mail media: kfsmedien@amz.gr.ch   
E-mail settore sanitario: kfsmedical@amz.gr.ch  
E-mail comuni, scuole & lavoro: kfsinfo@amz.gr.ch 
Telefono: +41 81 254 16 00 (lunedì – venerdì, 8.00 – 19.00)



Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato
Neuer Artikel