Zum Seiteninhalt

Istruzione scolastica speciale

1.     Principi

Per la valutazione degli allievi con istruzione scolastica speciale integrativa o separativa valgono i medesimi principi applicati per la valutazione degli allievi della scuola regolare:

  • orientamento alla promozione dell'apprendimento
  • informazioni circa lo stato attuale della competenza oggettiva, nonché riguardo ad aspetti importanti del comportamento nell'apprendimento, del comportamento nel lavoro e del comportamento sociale
  • impiego dei moduli cantonali per le pagelle per tutte le forme di pagella (pagella dei voti, pagella con giudizi verbali, pagella in forma liber

Tutti gli allievi con istruzione scolastica speciale integrativa o separativa ricevono una "pagella istruzione scolastica speciale".

2.     Forme di valutazione

A.   Pagella dei voti/con giudizi verbali * con rapporto di apprendimento allegato

Per quanto possibile e opportuno, la valutazione nell'istruzione scolastica speciale avviene mediante una pagella dei voti/con giudizi verbali integrata da un rapporto di apprendimento.
La competenza oggettiva viene valutata con voti (o giudizi), il comportamento nell'apprendimento, il comportamento nel lavoro e il comportamento sociale senza voti.

Per la compilazione della pagella nello strumento per la compilazione delle pagelle dell'USPS è a disposizione un modulo dinamico.

Nel rapporto di apprendimento devono essere annotate spiegazioni supplementari relative alla competenza oggettiva (obiettivi di apprendimento adeguati) nonché al comportamento nell'apprendimento, al comportamento nel lavoro e al comporta­mento sociale. Vengono elencate le misure di pedagogia speciale attuate. Possono inoltre essere integrate eventuali osservazioni sull'ulteriore promozione (ad es. concernente possibilità di sviluppo).
Per la compilazione del rapporto di apprendimento è a disposizione un modello cantonale (vedi sotto).
Ulteriori informazioni sul rapporto di apprendimento sono disponibili su "rapporto di apprendimento".

Competenza per la pagella dei voti/con giudizi verbali: insegnante di classe
Competenza per il rapporto di apprendimento: insegnanti e specialisti di pedagogia speciale

* Nella 1a/2a classe elementare la pagella dei voti può essere sostituita dalla pagella con giudizi verbali (valutazione con giudizi "superati", "raggiunti", "raggiunti in parte", "non raggiunti"). Anche la pagella con giudizi verbali deve essere completata da un rapporto di apprendimento.

B.   Pagella in forma libera

Se nell'istruzione scolastica speciale non è opportuno o possibile compilare una pagella dei voti con rapporto di apprendimento allegato, in casi motivati la valuta­zione può avvenire anche esclusivamente mediante una pagella in forma libera (ad es. in situazioni nelle quali per ragioni di individualizzazione completa degli obiettivi di apprendimento non è possibile attribuire dei voti in pagella; per allievi che frequen­tano solo singole materie secondo l'orario previsto dal piano di studio).

Per quanto riguarda l'impostazione della pagella in forma libera devono essere osservate le direttive seguenti:
Per la compilazione della pagella in forma libera deve essere utilizzato il modello cantonale (vedi sotto). Le strutture per l'istruzione scolastica speciale sono libere nella compilazione della casella di testo non protetta della pagella. Per ragioni di chiarezza, comparabilità e qualità, questa deve essere uniforme all'interno dello stesso ente scolastico. 

Per quanto riguarda la pagella in forma libera è possibile rinunciare a un rapporto di apprendimento se i contenuti del rapporto di apprendimento (cfr. sopra) confluiscono nella pagella in forma libera. Spiegazioni dettagliate relative alla competenza oggettiva, al comportamento nell'apprendimento, al comportamento nel lavoro e al comportamento sociale, alle misure di pedagogia speciale attuate nonché eventuali osservazioni relative all'ulteriore promozione (possibilità di sviluppo) possono confluire nella pagella in forma libera.

La pagella in forma libera si differenzia dal rapporto di promozione, il quale, contrariamente alla pagella, serve alla pianificazione della promozione. Nella pagella devono essere considerati soltanto quei settori della pianificazione della promozione che riproducono lo stato attuale e che fanno parte delle lezioni nonché delle terapie conformemente alle direttive della legge scolastica. Non devono essere considerati nella pagella i settori della pianificazione della promozione concernenti l'assistenza o provvedimenti medici oppure la formulazione di obiettivi di promozione.

Competenza per la pagella in forma libera: insegnante di classe in collaborazione con gli altri insegnanti e specialisti di pedagogia speciale. 
La decisione relativa alla forma di pagella deve essere motivata e compete in caso di istruzione scolastica speciale separativa alla struttura per l'istruzione scolastica speciale, in caso di istruzione scolastica speciale integrativa al consiglio scolastico della scuola regolare.

3.     Annotazioni nell'intestazione della pagella

Sulle pagelle dell'istruzione scolastica speciale (analogamente a quelle della scuola regolare) devono essere indicate le seguenti annotazioni nell'intestazione della pagella:

a)   un rapporto di apprendimento allegato

b)   adeguamento degli obiettivi di apprendimento

Per l'indicazione esistono le possibilità seguenti:

1. Annotazione: ad es. tedesco, matematica (singole materie)
se per un allievo sono stati definiti obiettivi di apprendimento adeguati solo in determinate materie.

2. Annotazione: vedi rapporto di apprendimento o pagella
se l'adeguamento degli obiettivi di apprendimento riguarda più di tre materie ed è descritto nel rapporto di apprendimento allegato alla pagella in forma libera o alla pagella dei voti.

3. Annotazione: nessuna
nel caso eccezionale in cui un allievo che segue l'istruzione scolastica speciale frequenta tutte le materie nel quadro degli obiettivi della scuola regolare.

 

c)    esonero da singole materie

Per l'indicazione esistono le possibilità seguenti:

1. L'annotazione è ad es.: italiano
se un allievo è stato esonerato dalla frequenza di singole materie.

2. L'annotazione è: vedi rapporto di apprendimento o pagella
se l'esonero da singole materie è descritto nel rapporto di apprendimento allegato alla pagella in forma libera o alla pagella dei voti.