Zum Seiteninhalt

Revisione parziale della legge cantonale sulla protezione dell'ambiente (LCPAmb)

La Confederazione versa contributi considerevoli a favore del risanamento degli impianti di tiro con riguardo al diritto in materia di siti contaminati. Questi risanamenti hanno ad oggetto l'inquinamento con metalli pesanti tossici come il piombo e l'antimonio. I contributi federali ammontano al 40 % dei costi di risanamento oppure per gli impianti di tiro a 300 metri a 8000 franchi per bersaglio. Al fine di beneficiare di questi contributi, gli impianti di tiro de-vono essere dotati di parapalle artificiali privi di emissioni e conformi allo stato della tecnica. Secondo quanto previsto dal diritto federale, ciò deve avvenire entro la fine del 2020 (cfr. art. 32e cpv. 3 lett. c della legge sulla protezione dell'ambiente; RS 814.01). Se questo termine non sarà rispettato, il Cantone dei Grigioni non beneficerà di svariati milioni di franchi. La presente revisione della legge è quindi finalizzata anche a evitare oneri finanziari supplementari a carico del Cantone e dei comuni.


Al fine di garantire che gli impianti di tiro vengano dotati per tempo di parapalle artificiali, con la revisione si intende creare una base legislativa all'interno della LCPAmb. Secondo quanto previsto, la LCPAmb conterrà inoltre una base legislativa per la chiusura temporanea degli impianti non adattati entro il termine previsto. La chiusura verrà revocata non appena saranno stati installati i parapalle artificiali.

 

Apertura: 31 gennaio 2019
Termine: 30 aprile 2019