Contenuto della pagina

Sussidi cantonali

in generale

Da anni le sovvenzioni versate dal Cantone crescono in modo superiore alla media. Secondo il preventivo 2018, i sussidi destinati a enti pubblici e a terzi ammontano a quasi 900 milioni di franchi nel conto economico e quindi a circa il 46 per cento delle spese complessive (senza contributi da riversare e compensazioni interne). A causa della grande importanza e dello sviluppo dinamico a cui soggiacciono, l'assegnazione delle sovvenzioni rimane una sfida politico-finanziaria centrale. Dall'introduzione del controllo sistematico dei sussidi nel 2004 i sussidi cantonali devono essere versati in modo mirato e orientato alle prestazioni e all'efficacia.

In base all'art. 48 LGF, il Governo informa regolarmente il Gran Consiglio in merito al controllo dei sussidi (messaggio sul preventivo 2015, pagine 63 segg.). L'ultima informazione ha avuto luogo nel messaggio sul preventivo 2019.

punto centrale di sviluppo

Nel quadro del punto centrale di sviluppo 9|25 "Obiettivi sociali ed effetti soglia" del programma di Governo 2013–2016, con il coinvolgimento della ditta econcept AG è stata verificata l'evoluzione dei sussidi nei settori aiuto sociale, riduzione individuale dei premi (RIP), prestazioni complementari (PC), assegni maternità (AM), anticipo degli alimenti (AA), assegni per i figli e familiari nonché assistenza ai bambini complementare alla famiglia. In data 7 agosto 2018 il Governo ha preso atto dello studio redatto dalla econcept AG e ha dato il via libera alla pubblicazione dello studio:


Ulteriori informazioni
Martin Nigg, tel. 081 / 257 32 17, mail: martin.nigg@dfg.gr.ch