Contenuto della pagina

gestione finanziaria

studio di benchmarking intercantonale per il bilancio cantonale della BAK Economics AG

Tenendo conto dell'incarico Kunz (Coira) concernente il riesame dei compiti e delle prestazioni nonché in vista del programma annuale 2017, nel settembre 2016 il Dipartimento delle finanze e dei comuni (DFC) ha commissionato uno studio di benchmarking alla BAK Economics AG. Lo studio ha analizzato i costi e i fattori di costo nel confronto intercantonale in tutti i settori di competenza rilevanti per il bilancio cantonale. Il modo di procedere e il metodo della BAK Economics AG sono riconosciuti e sono già stati applicati in numerosi Cantoni (tra gli altri Berna, Soletta, Basilea Città, Turgovia, Lucerna, Zugo, Nidvaldo, Obvaldo, Uri). Lo studio della BAK mira a individuare un potenziale per riduzioni durature dei costi in settori di competenza definiti in maniera precisa. In sede di determinazione dei cosiddetti costi per caso si è tenuto conto o sono state filtrate mediante processi statistici, escludendole, le condizioni strutturali diverse e non influenzabili dei Cantoni nei rispettivi settori di competenza (correzione con deduzione dei costi strutturali). Costi per caso superiori alla media possono essere sintomo di eventuali inefficienze e/o di un livello di prestazioni superiore alla media.

I risultati dello studio determinati sulla base del 2014 non possono essere considerati come potenziali di risparmio realizzabili senza previa verifica. Non si è proceduto al rilevamento di costi d'investimento. Non sono stati considerati nemmeno i margini di manovra del Cantone sotto il profilo legislativo. Per quanto concerne i potenziali di risparmio occorre tenere conto dell'evoluzione che ha avuto inizio nel 2014. Costi relativamente elevati possono avere cause diverse. Occorre tenere conto del fatto che costi elevati rispondono senz'altro a un obiettivo politico e quindi possono risultare giustificati su base temporanea o duratura. Nonostante tali restrizioni, i risultati possono essere utili in futuro quale strumento di orientamento supplementare in sede di elaborazione di misure concrete di sgravio.

 

Ulteriori informazioni

Dr. Amos Pesenti, Tel. 081 / 257 32 18, Mail: amos.pesenti@dfg.gr.ch