Zum Seiteninhalt

Integrazione

Con la nuova legge federale sugli stranieri (LStr), la Confederazione ha emanato delle disposizioni che delegano ai Cantoni e ai comuni nuovi compiti nel settore dell'integrazione degli stranieri. Il loro scopo consiste nella creazione di condizioni quadro favorevoli alle pari opportunità e alla partecipazione della popolazione residente straniera alla vita sociale, e in questo ambito consiste in modo particolare nella promozione dell'apprendimento della lingua, della carriera professionale e della partecipazione sociale. Va così facilitata la comprensione tra la popolazione svizzera e straniera, e quindi la convivenza sulla base di tolleranza e rispetto reciproci.

L'integrazione è una prerogativa essenziale per una politica migratoria di successo e si basa sulle seguenti linee guida:

  • l'integrazione è un processo reciproco, che presuppone sia la disponibilità degli stranieri, sia l'apertura della società che li accoglie
  • l'integrazione interessa tutti gli stranieri, compresi i rifugiati riconosciuti e le persone ammesse provvisoriamente
  • l'integrazione deve permettere agli stranieri di partecipare alla vita economica, sociale e culturale
  • la promozione dell'integrazione si basa sul principio "promuovere e pretendere"
  • la promozione dell'integrazione avviene in primo luogo nell'ambito delle strutture ordinarie
  • la promozione all'integrazione al di fuori delle strutture ordinarie avviene sussidiariamente e mira a colmare le lacune nelle offerte delle strutture ordinarie, oppure si rivolge a persone che non hanno accesso alle strutture ordinarie
  • la promozione dell'integrazione si svolge sul posto, sotto la responsabilità principale di Cantoni e comuni.

 

Ulteriori informazioni anche sul sito del servizio specializzato per l’integrazione: www.integration.gr.ch