Navigazione principale

Contenuto della pagina

Attualità

Il 1° gennaio 2017 entrerà in vigore il nuovo diritto in materia di mantenimento del figlio. In futuro, al momento di fissare il contributo di mantenimento del figlio, si terrà conto dei costi sostenuti dal genitore per la cura della prole. A procedimenti pendenti al momento dell'entrata in vigore il 1° gennaio 2017 si applicherà il nuovo diritto. Su richiesta del figlio, i contratti di mantenimento stipulati prima di questa data potranno essere adeguati.

 

 

Mandato precauzionale

Chi a seguito di un incidente, di una grave malattia improvvisa o di senilità non può più provvedere a se stesso e non è più capace di discernimento necessita dell'aiuto di terzi. Tramite un mandato precauzionale, ogni privato capace di discernimento può garantire che, nel caso subentri un'incapacità di discernimento, una persona o un servizio specializzato da lui scelto sia autorizzata/o al disbrigo delle pratiche necessarie secondo le proprie direttive. L'esistenza di un mandato precauzionale e il luogo di deposito di quest'ultimo possono essere registrati presso l'Ufficio dello stato civile.

Potete ricevere maggiori informazioni rivolgendovi ad avvocati, notai o servizi di sostegno volontari (Pro Infirmis, Pro Senectute ecc.).