Zum Seiteninhalt

Adulti

Chi è maggiorenne e capace di discernimento ha l'esercizio dei diritti civili e ha quindi la capacità di acquistare diritti e di contrarre obbligazioni con atti propri. È capace di discernimento, nel senso della legge, qualunque persona che non sia priva della capacità di agire ragionevolmente per effetto della sua età infantile o di disabilità mentale, turba psichica, ebbrezza o stato consimile. La persona riconosce quindi la portata delle proprie azioni e può di conseguenza occuparsi dei propri affari. 

Se una persona non è in grado di occuparsi autonomamente dei propri affari personali, patrimoniali o amministrativi, può rivolgersi a diverse istituzioni che offrono sostegno (ad es. Pro Senectute, Pro Infirmis, Spitex, servizi sociali, particolari servizi specializzati e altri uffici, ecc.). Essa può anche conferire una procura a una persona di fiducia.

Se il sostegno volontario non è sufficiente o non è possibile, l'APMA può essere informata in merito alla situazione di pericolo tramite una notifica.