Zum Seiteninhalt

Bambini e adolescenti

In molti settori, i bambini e gli adolescenti non possono ancora decidere e agire autonomamente. Necessitano quindi di qualcuno che rappresenti i loro interessi e faccia valere i loro diritti. In primo luogo è compito dei genitori rappresentare il proprio figlio e provvedere a un'educazione, a una cura e a una formazione adeguate.

 

Se a causa di circostanze esterne o per motivi personali risultano delle difficoltà nell'ambito dell'assistenza e dell'educazione, i genitori – ma anche i bambini e gli adolescenti – possono rivolgersi a terzi o a istituzioni che a loro volta forniscono consulenza e sostegno. Se gli sforzi intrapresi dalla famiglia, da altre persone di riferimento, dalla scuola o da altri uffici non sono sufficienti o a priori appaiono insufficienti al fine di sottrarre il bambino al pericolo, l'APMA deve intervenire. Se i genitori non possono rappresentare il proprio figlio, l'autorità deve nominare un rappresentante legale.