Navigazione principale

Contenuto della pagina

Protezione del minore

Chiunque può rivolgersi all'APMA se ritiene che minori siano esposti a minaccia e con tutta probabilità necessitino di aiuto da parte dell'autorità. Le autorità, gli uffici, i tribunali, gli specialisti dei settori medicina, cure, formazione, educazione, assistenza, consulenza sociale e religione che nell'esercizio della loro professione vengono a conoscenza di un'acuta minaccia che un minore rappresenta per gli altri o per sé stesso, sono obbligati a dare avviso di tale minaccia. L'APMA effettua i necessari accertamenti e decide se siano necessari provvedimenti volti alla protezione del minore. 

Istruzione

Laddove necessario, l'APMA può impartire ai genitori determinate istruzioni per la cura, l'educazione o l'istruzione e designare una persona o un ufficio idoneo che abbia diritto di controllo e informazione. 

Istituzione di una curatela

Se dagli accertamenti risulta che l'educazione e l'assistenza del proprio figlio causa nei genitori un carico eccessivo, l'APMA nomina per il figlio un curatore con il compito di proteggere il minore e di sostenere i genitori. Questa persona fornisce consulenza e sostegno ai genitori nella cura del figlio e, se necessario, coinvolge ulteriori servizi specializzati.

In caso di conflitti circa la regolamentazione dei contatti personali, può essere istituita una curatela con l'incarico di sorvegliare l'esercizio dei contatti personali, di mediare in caso di conflitti e di stabilire le modalità delle visite coinvolgendo tutti gli interessati.

Revoca del diritto di determinare il luogo di dimora (revoca della custodia)

Quando il figlio non possa essere sottratto in altro modo al serio pericolo, l'APMA deve revocare il diritto di determinare il luogo di dimora ai genitori e il minore deve essere collocato in un altro luogo idoneo, ad es. in una famiglia affiliante o eventualmente in una struttura adeguata.  

Revoca dell'autorità parentale

Se l'ulteriore pericolo per il minore non può essere sufficientemente evitato, ad esempio perché i genitori sono sempre assenti, non si occupano più in alcun modo del figlio, agiscono ripetutamente e in modo grave contro gli interessi del figlio o sabotano gli sforzi del mandatario, l'APMA esamina la possibilità di una revoca dell'autorità parentale e la nomina di un tutore per il minore.